News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Tempo di iscrizioni: gli studenti preferiscono le lingue e l'alberghiero

Iscrizioni online: un successo con qualche intoppo - Partito ieri il servizio telematico di iscrizione per le scuole primarie e secondarie del Miur. Durante la prima giornata sono state inserite 23.179 domande e il sito ha avuto 1.529.936 accessi con dei picchi notevoli tra le 8 e le 13. Il sito è andato in tilt più volte tra ieri e oggi. Questa volta è il caso di perdonare l'intoppo iniziale al Ministero, e rallegrarci del notevole risparmio: circa 5 milioni di fogli di carta e 84.000 ore di lavoro delle segreterie scolastiche che non devono più inserire a mano i dati dai moduli cartacei.

Iscrizioni: le scelte degli studenti - Tra qualche settimana saranno rese note le statistiche sulle scelte fatte dagli studenti per l'anno scolastico 2013-14 per quanto concerne gli indirizzi di studio. Il quadro attuale sull'orientamento dei ragazzi fa emergere delle preferenze nette che hanno caratterizzato gli ultimi anni: calano le iscrizioni nei licei, in favore di un vistoso aumento dei percorsi internazionali e delle scuole alberghiere.

I licei internazionali - In un momento di grave crisi come quello che il nostro Paese sta vivendo il boom dei licei internazionali è giustificato e apprezzabile. I genitori sempre più preoccupati per il futuro professionale dei loro figli e preferiscono scegliere delle scuole che diano loro una formazione di carattere internazionale, basata sull'insegnamento delle lingue. Non solo l'inglese, ma anche il cinese e il tedesco. Percorsi di questo tipo vengono offerti dal liceo Manfredi Azzarita, un istituto storico della Capitale, al classico Mameli, sempre a Roma, al Galvani di Bologna, e allo Spinelli di Torino. A Genova, invece, c’è a Deledda International School, l’unica scuola pubblica a offrire un liceo con l’International Baccalaureate.

Gli Istituti alberghieri - Il numero degli iscritti alle scuole alberghiere è cresciuto di pari passo alla preferenza degli studenti per la formazione di tipo prefessionale. Lo scorso anno gli studenti che hanno scelto gli indirizzi enogastronomico e alberghiero sono stati ben 220 mila. Diventare cuochi e lavorare nel mondo della ristorazione è un sogno che coinvolge sempre più giovani, quindi, ma soprattutto una scelta ponderata e al passo con i tempi: il settore alberghiero è di certo uno dei più floridi in questo momento storico.

Commenti

Commenta Tempo di iscrizioni: gli studenti preferiscono le lingue e l'alberghiero.
Utilizza FaceBook.