News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

Test ingresso Professioni Sanitarie 2016

TEST INGRESSO PROFESSIONI SANITARIE 2016

Il Test Ingresso Professioni Sanitarie 2016 (per l'accesso a corsi di laurea come dietista, fisioterapista, ostetrica, igienista dentale, podologo, infermiere) è gestito solo in parte dal Miur per cui non tutte le prove d'accesso avranno le stesse domande. Questo, però, siamo certi che tu lo sappia già visto che il  test d'ingresso 2016 si svolgerà domani, 13 settembre.
Per non perderti neanche un aggiornamento, non ti resta seguire il nostro live del numero chiuso a questo link: Test Professioni Sanitarie 2016: news, domande e risultati
Per evitare ognu dubbio dell'ultimo minuto, comunque, ti ricordiamo che anche se la prova d'accesso di Professioni Sanitarie è in parte gestita in modo autonomo dalle singole università, queste devono comunque sottostare ad una serie di regole stabilite dal Ministero tramite il bando 2016 che contiene una serie di informazioni importanti.
Vediamo quali sono e come metterle a frutto per prepararsi al meglio:

Data Test Professioni Sanitarie 2016:quando si svolgerà il test?
Bando Test Professioni Sanitarie 2016:Cosa prevede il bando del Miur e cosa quelli dei singoli atenei?
Come iscriversi al Test di Professioni Sanitarie: tutto quello che devi sapere sulle modalità d'iscrizione, sulle scadenze e sui posti disponibili.
Posti disponibili Test Professioni Sanitarie 2016: quanti posti ci sono negli atenei italiani e per quali corsi che rientrano all'interno delle Professioni Sanitarie?
Domande Test Professioni Sanitarie 2016: tutto quello che devi sapere sulla prova d'accesso
Cosa studiare per il Test di Professioni Sanitarie 2016: gli argomenti su cui prepararsi
Simulazioni Test Professioni Sanitarie: scopri le nostre prove d'accesso online e allenati gratis per superare il numero chiuso.
Risultati Test Professioni Sanitarie: quando escono? Come si fa a conoscere il proprio punteggio? Le risposte!

 

TEST PROFESSIONI SANITARIE 2016: LA DATA

La data del Test di Professioni Sanitarie è stata divulgata da un decreto emanato dal Miur: la prova si svolgerà in tutta Italia il 13 settembre 2016. Dunque, se volete iniziare a studiare per il test, è meglio farlo da ora: avete un bel po' di mesi a disposizione, e potrete ripassare con calma i programmi ministeriali e allenarvi con le simulazioni.


BANDO TEST PROFESSIONI SANITARIE 2016

Come detto, il test di Professioni Sanitarie non sarà uguale in tutta Italia. Di conseguenza anche la graduatoria non sarà unica nazionale. Questo significa che le informazioni relative alla prova d'accesso sono presenti:

COME ISCRIVERSI AL TEST DI PROFESSIONI SANITARIE

Con il bando del test di Professioni Sanitarie il Miur, come dicevamo, ha stabilito alcune indicazioni generali. Le modalità di iscrizione e le tempistiche, però, sono decise dalle singole università. Trovi maggiori informazioni qui: Test Professioni Sanitarie 2016: come iscriversi.

 

POSTI DISPONIBILI TEST PROFESSIONI SANITARIE 2016

Per quel che riguarda i posti disponibili per Professioni Sanitarie il Miur ha pubblicato le cifre definitive per i vari corsi di laurea e la suddivisione all'interno dele varie Università italiane il 19 luglio. Ovviamente per avere tutte le specifiche riguardanti l'iscrizione è importante anche in questo caso fare riferimento al bando dell'ateneo presso cui si è deciso di iscriversi.. Per dare uno sguardo alle tabelle riepilogative del Ministero divise per tipologie di corso e per univeristà affidati alla nostra guida.
Eccola: Test Professioni Sanitarie 2016: posti disponibili


TEST PROFESSIONI SANITARIE 2016: LE DOMANDE

La prova d'accesso per le facoltà del gruppo Professioni Sanitarie è composta da 60 quesiti con 5 opzioni di risposta, a cui ogni candidato dovrà rispondere in un tempo massimo di 100 minuti. Le domande del test di Professioni Sanitarie sono ripartite nel seguente modo:

  • 4 domande di cultura generale
  • 23 domande di logica
  • 15 domande di biologia
  • 10 domande di chimica
  • 8 domande di fisica e matematica


A differenza degli altri test d'ingresso, i quesiti del test di professioni sanitarie vengono elaborati dalle singole università. Per quanto riguarda i punteggi invece, sarà assegnato:

  • 1.5 per ogni risposta esatta
  • - 0.4 per ogni risposta errata
  • 0 punti per ogni risposta non data
     

TEST INGRESSO PROFESSIONI SANITARIE 2016: COME PREPARARSI

Per superare il test professioni sanitarie 2016 bisognerà dunque studiare bene tutti gli argomenti elencati nei programmi ministeriali di biologia, chimica, fisica e matematica. Ovviamente, questo non basta: bisognerà allenarsi con quiz a risposta multipla, in particolare per le domande di logica e cultura generale: se vi allenerete ogni giorno diventerete più precisi e veloci, in quanto memorizzerete tutte le tipologie di domanda.
Per saperne di più sui programmi stabiliti dal Miur: Test Professioni Sanitarie 2016: cosa studiare
 

TEST PROFESSIONI SANITARIE 2016: COSA PORTARE

Non basta solo prepararsi per affrontare la prova come si deve, ma occorre anche stare attenti a cosa portare il giorno del test! Scoprilo qui:

SIMULAZIONI TEST PROFESSIONI SANITARIE

Ora che sai tutto non ti resta che allenarti ad affrontare il test di Professioni Sanitarie 2016 perché per superare le prove d'accesso del numero chiuso è fondamentale esercitarsi in modo da riuscire a gestire al meglio i tempi e da non cadere nei trabocchetti che spesso le domande a riposta chiusa nascondo.
Ecco le nostre simulazioni gratutite da svolgere online:

TEST PROFESSIONI SANITARIE 2016: SOLUZIONI E RISULTATI

Una volta terminato il test, dovrete attendere che il vostro ateneo pubblichi le soluzioni al test e i risultati: in questo modo potrete orientativamente capire che ce l'avete fatta oppure no, in attesa di avere la certezza assoluta con la pubblicazione della graduatoria. Per saperne di più leggi:

GRADUATORIE E SCORRIMENTI PROFESSIONI SANITARIE

Coloro che totalizzeranno un punteggio pari o superiore a 20 punti avranno diritto ad essere inseriti nella graduatoria dell'università scelta, ma per poter immatricolarsi è necessario raggiungere una posizione utile, in quanto i posti sono pochi dunque un punteggio minimo non basta.
I singoli atenei stileranno 2 tipologie di graduatorie:

  • Graduatorie per preferenze: l'ateneo tiene in considerazione prima le opzioni scelte dal candidato e poi il punteggio e stilerà graduatorie diverse per ogni corso di laurea secondo l'ordine di preferenza espresso da ciascun candidato. Per esempio, coloro che hanno espresso Ostetricia come prima opzione saranno inseriti in una graduatoria in base al punteggio e ai posti disponibili. Se dovessero avanzare dei posti, questi sarebbero assegnati a coloro che hanno messo Ostetricia come seconda opzione, e così via.
  • Graduatorie per punteggio: l'università tiene in considerazione prima il punteggio ottenuto dai candidati, e poi le preferenze. L'università farà una graduatoria generale di merito secondo il punteggio ottenuto da ogni singolo candidato. I posti verranno assegnati a partire dall'aspirante matricola che ha ottenuto il punteggio più alto, seguendo poi l'ordine di preferenza espresso.


Per saperne di più: Graduatoria test professioni sanitarie 2016: come funziona

Leggi anche:

Commenti

Commenta Test ingresso Professioni Sanitarie 2016.
Utilizza FaceBook.