News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Università dell'Insubria hackerata: ecco la laurea in ciambelle

Il sito dell'Università dell'Insubria hackerata: i pirati hanno messo nel mirino l'ateneo di Como, inserendo, nell'offerta formativa, una improbabile laurea magistrale in ciambelle col buco, afferente al dipartimento di 'alta e bassa pasticceria'.

"La pasticcioneria" il messaggio apparso sul sito "è una scienza che ha forti implicazioni nelle attività di tutti i giorni e nello sviluppo gastronomico della società. L'impegno nella ricerca, finalizzata a diversi obiettivi, e nella produzione di dolci risulta quindi imprescindibile per il miglioramento della qualità della vita".

Gli hacker hanno fatto le cose in grande, inserendo anche la sezione Cosa Studierai: "Il corso intende infatti fornire conoscenze e competenze (teoriche e applicate) nei principali settori della particceria e pasticcioneria, supportate da un'adeguata preparazione preliminare in area chimica, fisica e degli assaggi. Ciò consentirà ai laureati di proseguire gli studi universitari nell'ambito di un percorso di secondo livello oppure di inserirsi direttamente nel mondo del lavoro con compiti e responsabilità consoni alla figura professionale di pasticcere junior".

Subito dopo la laurea è possibile dedicarsi a 'Master in croissant', 'scuola di specializzazione in torte alla frutta', o ancora  'dottorato in torte salate' e 'laurea magistrale in biscotti da pasticceria'.

Non mancano gli avvisi: quindi attenzione alla lezione di 'Torte salate', spostata, ed agli appelli straordinari di 'Pasta frolla e altri impasti', in programma il 23 agosto dalle 23.30 a mezzanotte.

E chissà che i pirati del web, ironizzando sullo spessore di certi corsi di studio di ultima generazione, non abbiano involontariamente dato una preziosa idea all'Università italiana.


Commenti

Commenta Università dell'Insubria hackerata: ecco la laurea in ciambelle.
Utilizza FaceBook.