News

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Worksumer: il lavoro si svolge ovunque

La new economy ha visto lo sviluppo della figura del cosiddetto worksumer. Si tratta di un lavoratore mobile, smart, aggiornato, predisposto al cambiamento e le cui mansioni non sono legate ad un luogo e ad un tempo fissi.

Lontano, insomma, anni luce dalla figura del lavoratore tradizionale. Un impiegato che dal lunedì al venerdì si reca in una azienda dove svolge i suoi compiti 8 ore al giorno, previo strisciata del badge all'entrata ed all'uscita.

Il worksumer lavora ovunque: sono sempre più le aziende che vengono incontro alla nuova tendenza permettendo ai propri dipendenti di lavorare da remoto (dalla propria abitazione, ad esempio).

Secondo il rapporto dell’Osservatorio Smart Working della School of Management del Politecnico di Milano, le aziende che evitano ai propri dipendenti il tedio di recarsi in ufficio ogni giorno hanno solo da guadagnarci. Il risparmio in termini di costi fissi è enorme (10 miliardi) così come l'incremento in produttività (27 miliardi).

E' sotto gli occhi di tutti il caso Google. Gli sviluppatori hanno creato servizi come GMail ed AdSense nei momenti liberi che la Big G lascia ai propri dipendenti.

Nella sede di Facebook è presente un percorso di 1800 metri in cui i lavoratori si incontrano, parlano, confrontano e fanno nascere nuove idee.

E' il tipico caso di un worksumer: lavoratore ovunque e capace di condividere con altri colleghi tempo e spazio, conoscenze ed esperienze, pienamente in una società liquida ed in una economia che ha visto diminuire la vita media di un'azienda da 60 a 18 anni.

 

Commenti

Commenta Worksumer: il lavoro si svolge ovunque.
Utilizza FaceBook.