Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

A forte rischio le gite del 2011

I viaggi d’istruzione dell’anno scolastico 2010/2011 sono a forte rischio in molte scuole italiane. Molti istituti avevano minacciato nei mesi scorsi di annullare le gite in programma per protestare contro i tagli dovuti alle riforme del ministro Gelmini ed ora tantissime classi rischiano di pagare con la rinuncia ad una delle esperienze più attese per l’ormai estenuante braccio di ferro tra scuole e governo. In alcuni casi i docenti si starebbero opponendo ai viaggi d’istruzione anche per punire i ragazzi che hanno ‘sfruttato’ il momento di generale contestazione dello scorso autunno per dar vita ad occupazioni e proteste eccessive.

Il periodo in cui generalmente si concentrano le gite (marzo-aprile) sta per arrivare e molti istituti hanno deciso di ridurre costi e tempi, organizzando viaggi decisamente low-cost: sempre più rara la scelta di portare i ragazzi all’estero e in capitali europee (la più gettonata è la vicina e più economica Grecia), la tendenza è quella di scegliere mete facilmente raggiungibili per una durata inferiore, di massimo 2-3 giorni. A spingere le scuole ad agire di conseguenza anche la decisione della Gelmini di tagliare la diaria destinata ai professori che accompagnano i ragazzi in gita all’estero.

Commenti

Commenta A forte rischio le gite del 2011.
Utilizza FaceBook.