Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

Analisi grammaticale: gli aggettivi

ANALISI GRAMMATICALE: GLI AGGETTIVI. In analisi grammaticale occorre analizzare tutti gli elementi della frase, che possiamo raggruppare in parti variabili e parti invariabili del discorso. In questa guida spiegheremo nel dettaglio come si fa l'analisi dell'aggettivo, la parte variabile del discorso che aggiunge ai nomi informazioni necessarie riguardanti le qualità, il possesso, il numero, la collocazione nello spazio, una domanda, un'esclamazione e così via. Vediamo allora tutto quello che c'è da sapere sui tipi di aggettivi che esistono, su come riconoscerli e come analizzarli. 

Leggi la guida completa: Come si fa l'analisi grammaticale

ANALISI GRAMMATICALE: TIPI DI AGGETTIVI. Esistono 2 tipi di aggettivo:

  • aggettivo qualificativo: indica caratteristiche e qualità del nome
  • aggettivo determinativo: si riferisce ad una caratteristca determinata del nome

Mentre gli aggettivi qualificativi costituiscono un gruppo aperto, nel senso che può essere arricchito con l'aggiunta di neologismi, gli aggettivi determinativi invece rappresentano un gruppo chiuso. L'aggettivo concorda in genere e numero con il nome a cui si riferisce, e se si riferisce a due o più termini va sempre al plurale. Se si riferisce a due termini di genere maschile va al plurale maschile, se di genere femminile va al plurale femminile. Se uno dei nomi è maschile, l'aggettivo va al plurale maschile. 
 

ANALISI GRAMMATICALE: AGGETTIVI QUALIFICATIVI. Gli aggettivi qualificativi indicano una qualità del nome a cui si riferiscono. Si dividono i diversi gruppi:

  • aggettivi qualificativi primo gruppo: hanno 4 forme (brutto, brutta, brutte, brutti)
  • aggettivi qualificativi secondo gruppo: hanno 2 forme (grande per maschile e femminile singolare, grandi per maschile e femminile plurale)
  • aggettivi qualificativi invariabili: hanno una sola forma per singolare e plurale, per esempio alcuni colori (blu) o alcuni aggettivi composti (antinebbia)

Aggettivi qualificativi: i gradi. Gli aggettivi qualificativi hanno 3 gradi:

  • aggettivo qualificativo grado positivo: si tratta della forma originale dell'aggettivo (Marcella è simpatica)
     
  • aggettivo qualificativo grado comparativo: quando la qualità è maggiore, minore o uguale rispetto a qualcuno o qualcosa.
    - comparativo di maggioranza: indica una qualità maggiore rispetto ad un altro nome (Francesco è più alto di Luca)
    - comparativo di minoranza: indica una qualità di un nome minore rispetto ad un altro (Lara è meno brava di me)
    - comparativo di uguaglianza: indica che la qualità di un nome è uguale rispetto ad un altro nome (Sei tanto intelligente quanto tuo fratello)
     
  • aggettivo qualificativo di grado superlativo: indica una qualità al massimo grado. Si distingue in:
    - superlativo assoluto: indica il grado massimo della qualità senza termine di confronto (Sei simpaticissimo)
    - superlativo relativo: indica il massimo grado di una qualità in relazione ad un gruppo o una categoria (Ilaria è la più brava della classe)
     

ANALISI GRAMMATICALE: GLI AGGETTIVI DETERMINATIVI. Gli aggettivi  determinativi precisano alcuni aspetti determinati del nome. Si classificano nelle seguenti tipologie:

Aggettivi possessivi: precisano a chi appartiene la cosa o la persona a cui ci si riferisce:

  • singolare maschile: mio, tuo, suo, nostro, vostro, loro
  • plurale maschile: miei, tuoi,suoi,nostri,  vostri,  loro
  • singolare femminile: mia,  tua, sua, nostra, vostra, loro
  • plurale femminile: mie,  tue, sue, nostre, vostre, loro
     

Aggettivi dimostrativi: servono ad indicare qualcuno o qualcosa che si trova in un determinato spazio:

  • questo, codesto: qualcuno o qualcosa vicino a chi parla
  • quello: qualcuno o qualcosa lontano da chi parla
     

Aggettivi identificativi: indicano l'uguaglianza di un elemento con un altro (stesso, medesimo).
 

Aggettivi indefiniti: sono aggettivi indeterminati che indicano approssimativamente la qualità o la quantità di qualcuno o qualcosa: ogni, qualche, tale, poco, vario, tanto, troppo.
 

Aggettivi numerali: danno indicazione sul numero o sull'ordine dei nomi a cui si riferiscono:

  • numerali cardinali: si tratta dei numeri (uno, due, tre, quattro ecc...)
  • numerali ordinali: indcano l'ordine di successione e sono variabili nel genere e nel numero (primo, secondo, terzo ecc...)
     

Aggettivi interrogativi ed esclamativi: esprimono una domanda o un'esclamazione. Sono:

  • quanto
  • che
  • quale

Commenti

Commenta Analisi grammaticale: gli aggettivi.
Utilizza FaceBook.