Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

Come calcolare la media in una materia

COME CALCOLARE LA MEDIA IN UNA MATERIA. Tutti nel corso dell'anno scolastico facciamo previsioni sui voti che avremo in pagella, facendo calcoli su calcoli, supposizioni, calcolando la media in una materia. Tuttavia, spesso poi ci troviamo di fronte al prof che durante il colloquio, dopo un lungo preambolo ci dice, fiero e soddisfatto, il voto che abbiamo preso... ma non è quello che ci aspettavamo! Perché? Per capire bene cosa è potuto succedere e come indovinare i voti in pagella, in questo post spiegherò come calcolare la media in una materia, così da non avere poi brutte sorprese.


 

CALCOLARE LA MEDIA IN UNA MATERIA: I FATTORI DA TENERE IN CONSIDERAZIONE. Per calcolare la media in una materia, per prima cosa dobbiamo valutare bene i fattori da tenere in considerazione. Essi sono:

  • Interrogazioni. In genere, per calcolare la media in una materia si tengono molto in considerazione i voti delle interrogazioni. Per cui, basta segnare giorno e data sul diario, così da avere dei punti di riferimento sicuri da cui partire per fare delle supposizioni. 
  • Compiti in classe. I voti dei compiti in classe sono altri elementi sicuri da tenere in considerazione, che ci serviranno proprio nel calcolo della media. Anche in questo caso, annotiamo di volta in volta giorno e voto.
  • Impreparato. Non sempre un 2 viene utilizzato al 100% nel calcolo della media in una materia, altrimenti l'insufficienza è assicurata! Tuttavia, se ne tiene conto, per cui nel dubbio, un prof non metterà il mezzo voto in più se lo studente è stato impreparato in alcune occasioni durante l'anno scolastico.
  • Interrogazioni dal posto. Se pensiamo che che interrogazioni dal posto non valgano niente, ci sbagliamo! Anche in questo caso, se rispondiamo correttamente dal posto, avremo la possibilità di aumentare il voto.
  • Interventi durante le lezioni. I prof tengono molto in considerazione anche gli interventi durante le spiegazioni, perché la partecipazione in classe è importante, essendo indice di interesse verso la materia. Dunque, pensiamo bene a quante volte siamo intervenuti e a quante volte invece ce ne siamo rimasti lì seduti, all'ultima fila, pensando ai fatti nostri... Se siamo ancora in tempo, cerchiamo di rimediare!
  • Partecipazione a progetti . Come abbiamo detto prima, la partecipazione in classe è importante, e lo è anche quella relativa a progetti scolastici. Per cui, mostriamoci attivi e intraprendenti anche in questo, l'insegnante valuterà positivamente il nostro atteggiamento
  • Puntualità nei compiti. Facciamo sempre i compiti a casa? O inventiamo qualche scusa per poterli consegnare con due o tre giorni di ritardo? Ebbene, stiamo attenti perché anche questo fattore viene tenuto in considerazione nel calcolo della media in una materia... Cerchiamo allora di essere sempre puntuali nella consegna dei compiti.
  • Condotta. Possiamo essere dei piccoli genietti, ma se il nostro voto è 8.6 e siamo indisciplinati, il 9 in pagella ce lo possiamo scordare! Dunque, rispetto e buona condotta in classe, anche e soprattutto nei confronti dei compagni.

 

CALCOLARE LA MEDIA IN UNA MATERIA: COME SI FA? Adesso che abbiamo compreso quali fattori bisogna tenere in considerazione, passiamo ora al calcolo della media vero e proprio. Prendiamo allora i voti delle interrogazioni e dei compiti in classe, e sommiamoli:

• Compiti in classe: 6+, 7, 6.5

• Interrogazioni: 7.5, 7-, 8

Come facciamo a sommare questi voti? chiaramente non possiamo fare delle somme precise, con un 6+ o un 7- non abbiamo una certezza matematica. Però, visto che 6+ è un po' meno di 6.5, trasformiamo 6+ in 6.3, e visto che 7- è un po' meno di 7, trasformiamolo in 6.8.

Allora sommiamo:

6.3 + 7 + 6.5 + 7.5 + 6.8 + 8 = 42.1

Dividiamo il risultato per il numero dei voti:

42.1 : 6 = 7.016

Questa è la media matematica, dunque ci aspetteremmo un 7 in pagella, o un 8 se l'insegnante predilige le interrogazioni orali. Tuttavia, ricordiamoci gli altri fattori da tenere in considerazione, dunque supponiamo:

• Impreparato: 1 volta

• Interrogazioni dal posto: scarse

• Puntualità: discreta

• Interventi in classe: scarsi

• Partecipazione a progetti: discreta

• Condotta: discreta

Valutando bene allora tutti questi elementi, possiamo avanzare un'ipotesi quasi certa sul voto che prenderemo in pagella: visto che c'è un impreparato, e gli altri fattori non sono eccellenti, il prof potrà tenere in grande considerazione il 2 e abbassare il voto a 6, oppure mantenere il 7 come incoraggiamento.

Leggi anche:

Commenti

Commenta Come calcolare la media in una materia.
Utilizza FaceBook.