Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

Come diventare tatuatore

COME DIVENTARE TATUATORE. Diventare tatuatore professionista per alcuni potrebbe sembrare un gioco da ragazzi, ma in realtà si tratta di un mestiere molto complicato, in quanto occorre innanzitutto avere talento, creatività, oltre chiaramente a possedere le conoscenze basilari riguardanti la dermatologia e le norme igieniche. Tuttavia, se si inizia ad ingranare il mestiere dei tatuaggi dà la possibilità di guadagnare bene, in quanto l'arte del tatoo oggi rappresenta un business in forte crescita: chi non ha mai pensato di farsi un tatuaggio, anche piccolino? Ebbene, se il talento non ti manca e stai valutando l'idea di diventare tatuatore, ecco tutto quello che ti serve sapere: corsi, tirocinio e come diventare un vero e proprio professionista riconosciuto.


CORSI PER DIVENTARE TATUATORE PROFESSIONISTA: QUALI SONO. Fino a qualche tempo fa il tatuaggio non era ben visto dalla maggior parte delle persone: oggi invece è diventato un accessorio irrinunciabile, un modo per ricordare un evento importante, per avere sempre con sé un persona cara o semplicemente per essere alla moda. Per questo motivo al momento si tratta di una professione molto redditizia, ma ovviamente bisogna stare attenti ad alcuni elementi se si intende diventare dei veri e propri esperti di tatoo riconosciuti. Chi infatti intendere fare un tatuaggio non cerca solo un bravo artista, ma anche una persona a cui affidarsi senza correre il rischio di contrarre malattie e infezioni. Per diventare tatuatore professionista è necessario fare la giusta gavetta e acquisire una formazione tecnica, ma ricorda che il tutto deve essere accompagnato da grandi doti artistiche. Da qualche anno il percorso per diventare tatuatore viene gestito dall'Atir (Associazione Tatuatori Italiani Riuniti), che ha ottenuto dal Ministero della Sanità una circolare con le linee da seguire per diventare un professionista dei tatuaggi. Secondo la circolare, per diventare tatuatore bisogna frequentare un corso formativo regionale della durata di circa 90 ore. Il corso si aggira sulle 1.800 euro, e prevede l'insegnamento di nozioni riguardanti igiene, dermatologia e tecnica professionale. Se però si vogliono perfezionare le tecniche artistiche occorre allenarsi, seguire corsi di disegno, frequentare il liceo artistico o qualsiasi altra scuola che consenta di migliorare tecnica e abilità. 
 

DIVENTARE TATUATORE: IL TIROCINIO. Una volta terminato il corso occorre fare pratica, una sorta di tirocinio presso un "maestro", ovvero da un tatuatore esperto. E' molto importante questa fase, in quanto disegnare sul corpo umano non è come disegnare su un foglio o una tela: per cui bisogna osservare, assimilare le tecniche, iniziare a provare sotto il controllo di un professionista. La pratica consiste in genere su prove su carta, la realizzazione di un book fotografico con i propri lavori e successivamente, quando il supervisore stabilirà che è il momento giusto, si passerà a lavorare sulla pelle.
 

COME DIVENTARE TATUATORE: I PASSAGGI SUCCESSIVI. Una volta che sarai diventato bravo potrai aprire la tua attività. Dovrai cercare il locale giusto, ottenere tutte le autorizzazioni sanitarie da parte dell'ASL, aprire una partita Iva, iscriversi al registro delle imprese, denunciare la propria attività, aprire una posizione Inail e infine iscriversi all'Inps. Per il resto, dovrai avere inventiva e il carattere giusto, arredare il locale nel modo giusto e darti da fare per pubblicizzare la tua attività.


ORIENTAMENTO LAVORO: TUTTI I CONSIGLI. Cosa vorresti fare da grande? Ecco i nostri consigli per realizzare il tuo sogno:

Commenti

Commenta Come diventare tatuatore.
Utilizza FaceBook.