Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Come fingere di aver letto un libro

COME FINGERE DI AVER LETTO UN LIBRO. Partiamo da un semplicissimo presupposto che vale la pena ribadire: leggere – romanzi, saggi, fumetti o qualunque altra tipo di prodotto – è un'esperienza bellissima.
Detto ciò, si può anche ammettere tranquillamente che non è possibile dedicare tutta la propria vita alla lettura e quindi molti classici, successi del momenti, trilogie spettacolari pubblicizzate ovunque rimarranno per sempre in quella che nei siti di e-commerce viene indicata come wishlist, la lista dei desideri.
Se poi ci aggiungiamo anche tutti gli obblighi di lettura inerenti il percorso scolastico il senso di oppressione e l'ansia da prestazione si fa quasi insostenibile. In un mondo in cui i libri non hanno più lo stesso prestigio di una volta, per quanto siano ancora considerati espressione di alta cultura, come si può far finta di aver letto un libro senza farsi scoprire?

Potrebbe interessarti anche: Come finire un libro in un giorno

LIBRI DA LEGGERE: COME DIMOSTRARE DI AVER LETTO UN LIBRO. A dir la verità ci sono molti metodi che possono portare via differenti quantità di tempo.

  • Una delle prime tecniche e di sicuro tra le più immediate è la consultazione di Wikipedia. Da quell'immenso archivio virtuale che è, il sito fornisce moltissime schede inerenti romanzi e saggi, in special modo la versione inglese del portale. Se ciò che vi interessa è la trama potrete facilmente trovarne un riassunto piuttosto dettagliato che vi svelerà alla buona i principali snodi della trama, senza entrare nello specifico. Di solito sono poi presenti anche informazioni riguardo l'edizione, l'accoglienza critica, lo stile e i riferimenti extraletterari.
  • Allo stesso modo va detto che per tutti i classici della scuola esistono centinaia di recensioni e riassunti pronti sul web (ne trovate ovviamente anche sul nostro portale).
  • Ma cosa succede quando non avete a disposizione mezzi tecnologici? Uno dei primi consigli che possiamo darvi è fiondarvi in una biblioteca – libreria e leggere le varie parti della copertina, ovvero seconda, terza e quarta (insomma, tutto ciò che è diverso dall'immagine di presentazione). In genere si tratta di informazioni di tipo pubblicitario, sul libro in sé e sull'autore, per cui tendono più a invogliare all'acquisto che a dare un'infarinatura generale, ma se la conversazione che dovrete sostenere è molto superficiale potreste cavarvela.
  • Non sottovalutate neanche la potenza del passaparola e del “sentito dire”: chiaramente non potete affidarvi a ciò per confrontarvi con un esperto o con qualcuno che il libro lo ha letto davvero, ma magari con i soliti luoghi comuni sui Promessi sposi potreste davvero convincere qualcuno che avete terminato l'opera di Manzoni.
     

FINGERE DI AVER LETTO UN LIBRO: I TRUCCHI. Ma come affrontare una conversazione diretta senza farsi scoprire? Ci sono svariati trucchi. Il primo e più importante riguarda l'ascolto di coloro che stanno parlando del libro: prendete le loro frasi, e ripetetele in modo leggermente diverso preoccupandovi di rimanere sempre nel generico. Vi assicuriamo che in pochi si accorgeranno della differenza.
Potete poi invece giocare su quello che è la tematica principale del libro, che per forza di cose dovrete conoscere. Invece che entrare nello specifico virate il discorso sul problema o su quell'idea, inventandovi domande universali o raccontando aneddoti personali collegati. Oppure provate a cambiare l'angolo della discussione, chiedendo come potrebbe venire un eventuale film tratto dal romanzo, o ancora un sequel.
Insomma, se non si gioca a fare gli eroi non è poi così difficile cavarsela. Magari una volta tornati a casa dovreste però considerare di incrementare il tempo che dedicate alla lettura effettiva e non solo a quella simulata...
 

LIBRI DA LEGGERE: I NOSTRI CONSIGLI. Se ad un tratto ti è venuta voglia di leggere ma non sai cosa, ecco i nostri consigli per tutti i generi: 

Commenti

Commenta Come fingere di aver letto un libro.
Utilizza FaceBook.