Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Come iniziare un saggio breve

COME INIZIARE UN SAGGIO BREVE. Fare un saggio breve ti mette in crisi nera? Non è solo questione di bloccarsi davanti al foglio bianco, è anche non sapere da che parte iniziare, non è così? Il saggio, d’altronde, non è affatto semplice da scrivere: bisogna rispettare parametri e regole ben precise, bisogna usare un linguaggio appropriato e soprattutto bisogna stare bene attenti a come strutturarlo. In più ci si mette magari il blocco dello scrittore, le idee che non vengono, oppure semplicemente non si conosce l’argomento della traccia e allora diventa ancora più difficile sviluppare un tema. Per fortuna ci siamo qui noi, pronti ad aiutarti e a darti una mano per capire come iniziare a scrivere una saggio breve, come impostare l’incipit, come vagliare tutto il materiale e iniziare a svolgere il saggio! Ecco la nostra utilissima guida!

Ecco una guida dettagliata: Saggio breve: come fare

come iniziare un saggio breve

SAGGIO BREVE: COME INIZIARE. La scrittura di un saggio breve non è semplice, è vero. ma se ti può consolare non tutti nascono con la dote dello scrittore. Basta seguire alcune regole fondamentali e il gioco è fatto. Se segui i nostri consigli vedrai che le parole scorreranno sul foglio come un fiume in piena. Basta solo iniziare. Vediamo allora come fare.

  • La prima cosa da fare è approcciarsi con la traccia. Leggila bene e con attenzione e anche se idee e parole ti vengono alla mente, non iniziare a scrivere subito. È un errore gravissimo, meglio riflettere bene su ciò che si è letto e fare una sorta di mappa concettuale, o schema, basandosi soprattutto sui documenti, sulle fonti e sul materiale in allegato alla traccia.
  • Analizza i documenti: Per capire come muoversi e come iniziare a scrivere ti possono aiutare i documenti in allegato alla traccia, che saranno eterogenei, tratteranno lo stesso argomento ma da punti di vista differenti. Leggili bene con attenzione e poi:
    1. Inizia ad analizzare i dati e i documenti forniti.
    2. Confronta le diverse fonti, individuando le differenze tra il materiale a disposizione. Inizia quindi a dividere i documenti in base ad analogie e differenze.
    3. Dopo averli analizzati, è il momento per farsi la propria idea e prendere posizione, attingendo soprattutto alle tue conoscenze ed esperienze!
  • Individua lo scopo della traccia: è molto importante questa fase perché costituirà la base del tuo saggio breve: una volta vagliati tutti i documenti dovrai mirare a presentare argomentazioni a favore della tua tesi, anche in base ai documenti che hai. Quindi la domanda da porsi è: che cosa vuoi dimostrare o dire attraverso la tua argomentazione? Capire la traccia sarà quindi indispensabile per proseguire con la scrittura!
  • Crea collegamenti tra il materiale a disposizione: il saggio deve seguire un filo logico, perciò è indispensabile creare dei collegamenti, anche tra le posizioni in antitesi.
     

SAGGIO BREVE: COME FARE LO SCHEMA. La scaletta è una fase importante: per questo motivo, quindi, è fondamentale predisporre una schema da seguire, in modo da non perdersi con i vari ragionamenti. Grazie alla scaletta potrai scrivere passo dopo passo, rispettando l’ordine del saggio da te ideato, la tua trattazione,  che dovrà essere il risultato dell’analisi dei documenti, sia a favore che in antitesi, correlati dalla tua opinione in merito. In questo modo il saggio seguirà uno schema logico, ordinato e coerente. Ecco un esempio:

  1. Introduzione: è la parte in cui descrivi l’argomento o riassumi la questione. È anche la parte in cui presenti la tesi.
  2. Prima argomentazione: in questa parte presenti la prima argomentazione a sostegno della tua tesi e inserisci la documentazione a favore della tua argomentazione enunciando o descrivendo il concetto cardine.
  3. Seconda argomentazione: in questa parte presenti la parte in contrapposizione alla tua tesi, in base ai documenti. Per sottolineare le tesi in opposizione usa i connettivi come: ma, però, tuttavia, mentre, invece...
  4. Terza argomentazione: in questa parte puoi rimarcare con più decisione la tua tesi, anche basandoti e collegandoti a ciò che hai portato a sostegno o contro la tua argomentazione.
  5. Conclusione: questa è l’ultima parte, in cui riassumi le tue argomentazioni e trai delle conclusioni.
     

SAGGIO BREVE: L'NTRODUZIONE. Dopo aver strutturato la scaletta, è il momento di iniziare! Ma come farlo? Come strutturare l’incipit? Prima di tutto, come sai, bisogna introdurre l’argomento della traccia al lettore che dovrà subito cogliere lo scopo del saggio breve! Per questo motivo, l’introduzione è molto importante e deve essere accattivante, ma soprattutto deve contenere informazioni puntuali su come sarà trattato e come sarà presentato il saggio. Ci sono molti modi di iniziare un saggio, ti facciamo qualche esempio:

  1. Puoi iniziare inquadrando sinteticamente l'argomento attraverso la riformulazione della traccia, l'anticipazione delle parti in cui si articolerà il saggio oppure fare una breve presentazione dell'argomento principale.
  2. Puoi iniziare con il porre delle domande che pongono le problematiche principali a cui il saggio darà una risposta.
  3. Puoi introdurre l’argomento del saggio usando famose citazioni.
     

SAGGIO BREVE: COME SCEGLIERE IL TITOLO. La scelta del titolo e della consegna darà maggiore consistenza al tuo saggio. Puoi scegliere un titolo accattivante, argomentativo o che spieghi bene la traccia e può contenere delle citazioni, se servono. Qui puoi davvero scatenare il tuo estro. Si pensa che il titolo bisogna darlo immediatamente prima di iniziare a scrivere, ma noi ti consigliamo di sceglierlo alla fine, quando il tuo saggio sarà ben strutturato, così potrai sceglierlo con più dati a disposizione.
 

SAGGIO BREVE: LE DRITTE. Bene, ora è giunto proprio il momento di inziare a scrivere e proseguire con lo svolgimento della traccia... Se hai bisogno ancora del nostro aiuto, ecco le nostre guide su come fare un saggio breve:

Commenti

Commenta Come iniziare un saggio breve.
Utilizza FaceBook.