Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Come sottolineare: 5 stili

COME SOTTOLINEARE: 5 STILI. C'è qualcosa di più bello, invitante e prezioso al mondo del profumo di un libro appena stampato, dell'abbacinante biancore della pagina, e di quella meravigliosa sensazione tattile che si prova scorrendo le dita sui fogli? Con ogni probabilità sì, ma in ogni caso esistono molte persone al mondo per le quali un libro non è davvero tale se non viene fatto proprio in molti modi, tra cui la scrittura di note a fianco del testo, commenti, sottolineature e considerazioni all'inizio o alla fine. Ma veniamo ai libri da studiare, che necessariamente andranno sottoposti almeno a un processo di sottolineatura: come sottolineare bene? È infatti impossibile tracciare degli schemi o anche solo fissare nella memoria dei concetti senza condensare il contenuto di un testo, e tracciare una riga sotto i contenuti più importanti è senza dubbio il modo più semplice.

Non perderti: Come trovare metodo di studio

come sottolineare stili

COME SOTTOLINEARE: 5 METODI DA USARE. Non tutti però sanno che esistono tanti metodi per sottolineare, adatti di volta in volta a studenti dalle personalità e dalle esigenze differenti. Vediamo i 5 principali.

  • 1 – C'è chi ha una tale paura degli spazi bianchi che in pratica in un libro salva dalla furia sottolineatrice solo gli articoli e le congiunzioni. Le pagine diventano delle tavolozze su cui stendere colori psichedelici, a volte con un significato e a volte per puro istinto artistico. Se vi riconoscete in questo profilo siete in grado di ripercorrere a ritroso il vostro pensiero, ma forse una calmata vi aiuterebbe a perdere meno tempo quando si tratta di rileggere.
  • 2 – C'è chi deve sottolineare anche se non vorrebbe, un po' per scrupolo verso il libro e un po' per indecisione. Le leggere velature tracciate con una matita impercettibile sono il massimo dello sfregio al quale è disposto il sottolineatore, il quale, una volta portato a termine l'esame corrispondente al testo, provvede lestamente a cancellare ogni traccia del suo passaggio. Se siete tra costoro inforcate degli occhiali per poter capire cosa avete ritenuto importante.
  • 3 – C'è chi ha un modo di ragionare talmente caotico (almeno dall'esterno) da far sembrare le sue sottolineature totalmente casuali. In realtà dietro a segni e colori apposti con logica aliena c'è un pensiero rigoroso, ma accessibile solo a colui che lo ha espresso graficamente. Questi personaggi dovrebbero evitare di prestare i loro libri ad altre persone, per evitare di essere considerati folli.
  • 4 – C'è infine l'aspirante ingegnere per il quale sottolineare è prima di tutto un modo per esercitarsi nel tirare righe perfettamente allineate, e solo successivamente un metodo per ricordare le nozioni principali. Sul suo piano da lavoro non mancano mai squadre, righelli e compassi e i tremiti improvvisi sono i suoi peggiori nemici. Se siete tra questi dovreste davvero convincervi dell'imperfezione insita in ogni aspetto delle umane cose.
  • 5 – C'è infine lo studente per il quale sottolineare un libro non è poi questo gran problema, e per far ciò usa semplicemente, e in modo essenziale, un evidenziatore giallo e una matita facilmente percepibile. Se vi ritrovate in questa descrizione fate parte del 90% della popolazione, e riuscite a comunicare agilmente con i vostri colleghi.
     

COME SOTTOLINEARE: TUTTI I CONSIGLI. Non perderti i nostri preziosi consigli su come sottolineare:

METODO DI STUDIO: COME STUDIARE. Infine, ecco qualche consiglio sul metodo di studio:

Commenti

Commenta Come sottolineare: 5 stili.
Utilizza FaceBook.