Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Cortei di protesta in tutta Italia

Si sono conclusi in più di cinquanta città italiane i cortei degli studenti in occasione della quarta Giornata di mobilitazione studentesca internazionale, indetta al Social Forum di Nairobi per rivendicare l\'accesso alla conoscenza come strumento imprescindibile per qualsiasi persona, attraverso provvedimenti per migliorare l\'istruzione, l\'università e la ricerca. "Siamo più che soddisfatti: negli oltre 80 cortei studenteschi, organizzati in tutta Italia, hanno sfilato migliaia di studenti medi ed universitari". E\'il commento entusiasta di Roberto Iovino, coordinatore nazionale dell\'Unione degli studenti, una delle organizzazioni promotrici in Italia, insieme a Studenti di Sinistra e Unione degli Universitari."abbiamo scelto la via della mobilitazione - prosegue Iovino - perchè dal ministro della Pubblica istruzione Fioroni ci aspettiamo delle risposte sulla legge sul diritto allo studio, \"\"ma chiediamo anche maggiori spazi per gli studenti nell\'organizzazione didattica ed un progetto di riforma del sapere più ampio, visto che la scuola rimane vecchia, mentre la società evolve".
Tra le richieste delle organizzazioni promotrici soprattutto una legge nazionale sul diritto allo studio e una carta di cittadinanza per studenti medi e universitari, per sostenere il libero accesso al sapere e alla cultura.
"Abbiamo scelto di promuovere cortei in questa giornata - osserva il Coordinatore nazionale dell\'Unione degli studenti -  per richiamare l\'attenzione delle istituzioni italiane sul fatto che il nostro paese è ancora tra gli ultimi negli investimenti di risorse per il diritto allo studio e per l\'accesso al sapere".
Le manifestazioni si sono svolte ovunque senza incidenti nè problemi.

Commenti

Commenta Cortei di protesta in tutta Italia .
Utilizza FaceBook.