Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Hard Times, Tempi difficili: riassunto del romanzo di Dickens

HARD TIMES, TEMPI DIFFICILI: RIASSUNTO DEL ROMANZO DI DICKENS. Tempi difficili è un romanzo di Charles Dickens pubblicato per la prima volta nel 1854. Non hai ancora avuto modo di leggerlo e ti serve un riassunto dettagliato della trama del libro? Non devi preoccuparti, noi l’abbiamo letto e riassunto per te e mettiamo a disposizione la sintesi del romanzo da cui potrai prendere spunto per i tuoi compiti. Il nostro consiglio è quello di leggere questo libro, all’apparenza difficile, ma molto bello, che si concentra sui fenomeni sociali di una Inghilterra in cambiamento. Scopriamo allora insieme su cosa è incentrata la trama del romanzo Hard Times di Dickens.

(Foto: Ed. Feltrinelli)


RIASSUNTO HARD TIMES IN ITALIANO: LIBRO I, LA SEMINA. Il romanzo si apre in un'aula scolastica di Coketown, città immaginaria della provincia inglese, letteralmente "Città del carbone". Thomas Gradgrind è un ricco mercante in pensione che dedica la sua vita alla filosofia del razionalismo; cresce i figli maggiori, Louisa e Tom secondo questa filosofia, e non permette loro di impegnarsi in altre attività, soprattutto rinnega qualsiasi forma di immaginazione e fantasia. Sulla base delle sue convinzioni fonda una scuola. Il romanzo si apre proprio con la scena dell’interrogazione Sissy Jupe, la figlia di un domatore di cavalli e veterinario del circo equestre Sleary, cresciuta in un ambiente diametralmente opposto alle sue certezze, basate su fatti e calcoli, dove l’immaginazione riveste un ruolo fondamentale. Durante l’interrogazione, le chiede la definizione di cavallo che lei non riesce a dare, a differenza del suo compagno Bitzer. Gradgrind, un giorno, dopo la scuola, vede i suoi due figli, Louisa e Tom, mentre spiano all’interno del tendone del circo in compagnia di altri ragazzi. Arrabbiatissimo, li trascina via senza voler sentire ragioni.  In preda alla rabbia, dopo aver riportato i figli a casa, esce con il suo amico Josiah Bounderby per andare alla locanda in cui vive Sissy con l'intento di parlare con suo padre e riferire che la ragazza non può più frequentare la sua scuola a causa delle sue idee bizzarre, che possono compromettere in peggio il comportamento degli altri alunni. Sulla strada per la locanda, si imbattono proprio in Sissy, che li accompagna, ma il padre non è lì e lei corre verso il circo a cercarlo. Intanto, due artisti del circo informano Gradgrind e Bounderby che il padre di Sissy l'ha abbandonata convinto che la vita della figlia sarebbe stata migliore senza di lui. Quando la ragazza torna, capisce immediatamente la situazione. Cosa farà ora? Gradgrind le impone una scelta: rimanere nel circo, oppure frequentare la scuola ma abbandonare il circo; Sissy sceglierà la seconda opzione. Intanto i due figli di Gradgrind si confrontano su quanto siano repressi,  infelici e insoddisfatti, anche se Louisa non ha interamente perso la sua capacità di stupirsi, nonostante la rigida educazione basata sui fatti. A questo punto della storia, nel decimo capitolo, c’è una digressione sugli operai delle fabbriche, chiamati dispregiativamente "le mani”, in particolare Stephen Blackpool, sposato con una alcolista che è scappata di casa: rientrato nella sua dimora, scopre che la moglie è tornata. Il giorno successivo Stephen fa visita a Bounderby per chiedergli un consiglio su come metter fine al suo disgraziato matrimonio ed essere libero di sposare Rachael, una sua cara amica, anche lei operaia, ma non può permettersi di annullare il matrimonio. Dopo questa parentesi, il romanzo ritorna alla storia di Gradgrind, che propone a Louisa di sposare Bounderby e lei accetta apaticamente questa opportunità. L’uomo però, non capisce neanche lontanamente lo stato in cui si trova la figlia, sempre più disconnessa e apatica. Sissy è l'unica a comprendere i veri sentimenti di Louisa.


RIASSUNTO HARD TIMES DICKENS: LIBRO II, LA MIETITURA. La narrazione fa un balzo in avanti, due anni dopo il matrimonio di Bounderby e Louisa. Il signor James Harthouse, trovato l’indirizzo di Bounderby, gli spedisce una lettera di presentazione scrittagli da Tom Gradgrind, che è diventato deputato parlamentare. Ricevuta la missiva, Bounderby lo incontra e lo invita a cena. Durante questa, l’uomo concentra le sue attenzioni sulla malinconica Louisa; poco dopo arriva Tom, diventato molto scontroso, che prende in simpatia Harthouse. L’uomo non ricambia però, anzi, lo considera un marmocchio. Intanto, alla fabbrica di Bounderby, durante un'assemblea del sindacato, Stephen Blackpool si discosta dai loro progetti e per questo viene isolato dagli altri operai e quattro giorni dopo incontra il proprietario, che lo licenzia. Quella stessa notte, Louisa e Tom si recano di nascosto a casa sua e Louisa, per aiutarlo gli offre del denaro, che lui accetta con la promessa di restituirglielo. Tom ha anche un’idea per aiutarlo, ma non entra nei particolari. Due giorni dopo la banca viene svaligiata ed il principale sospettato è proprio Stephen Blackpool. Dopo questa rapina, la signora Sparsit alloggia per qualche giorno a casa di Bounderby e qui nota la vicinanza di Harthouse e Louisa. Decisa a tenerli bene in vista, nota nel bosco vicino alla casa Louisa e Harthouse che la trattiene per un braccio, ma poi, però, li perde di vista. Intanto Louisa va da suo padre per rinfacciargli di essere depressa e di aver avuto un'infanzia infelice. Dopo queste parole, Louisa collassa priva di sensi ai piedi del padre.


TEMPI DIFFICILI RIASSUNTO: LIBRO III, IL RACCOLTO. La signora Sparsit raggiunge il signor Bounderby e lo informa della relazione tra Louisa e Harthouse e arrabbiato, raggiunge la moglia a casa del padre. Il signor Gradgrind prova a calmarlo e gli rivela che Louisa ha respinto Harthouse, ma comunque Bounderby dà un ultimatum a Louisa: ritornare da lui per le dodici del giorno seguente, altrimenti metterà fine al matrimonio. Il giorno dopo rispedisce tutti i vestiti di Louisa a casa di Gradgrind e riprende la vita da scapolo. James Harthouse, convinto da Sissy, lascia Coketown. Intanto la signora Sparsit porta la signora Pegler a casa di Bounderby, convinta che sia una complice Stephen Blackpool ed a Rachael della rapina, ma i due neanche sapevano chi fosse, l’avevano solo ospitata a casa per una tazza di tè. Alla presenza del signor Gradgrind, del figlio Tom, di Sissy e di Rachael, la signora Pegler e rivela di essere la madre di Bounderby. Per continuare la sua vita, Stephen Blackpool, che intanto era andato via da Coketown per cercare un lavoro sotto falso nome, di ritorno verso il paese cade in un pozzo e viene ritrovato da Sissy e Rachael. In punto di morte chiede a Gradgrind di scagionarlo, allontanando così i sospetti su di lui. Senza accusare di nulla, muove sospetti verso Louisa e Tom. Tom, infatti, confessa, senza rimorso, il furto alla banca, deludendo così Gradgrind, che comunque gli consiglia di scappare in America. Però Bitzer, ansioso di accaparrarsi la taglia messa da Bounderby, vuole denunciarlo. La situazione è risolta da Sleary, il padre di Sissy, che ha spostato il circo in un’altra città: decide di aiutare il signor Gradgrind che prese con sé Sissy e con uno stratagemma permette a Tom di scappare. L’epilogo ha un finale amaro per tutti: Bounderby, dopo aver perso la sua fortuna muore a seguito di un infarto; Tom muore tra i rimorsi subito dopo aver scritto l'ultima lettera a Louisa, mentre lei invecchia senza risposarsi mai. Gradgrind abbandona le sue idee; Sissy, che è la vincitrice morale della storia, ha dei bambini suoi ed è l'unica dei protagonisti a condurre una vita felice. È l’immaginazione a vincere e non i freddi calcoli!
 

CHARLES DICKENS: APPUNTI E RIASSUNTI- Studia la vita di Dickens grazie al nostro approfondimento in lingua inglese:

Non perderti, inoltre, altri capolavori dell'autore:

COMPITI: RIASSUNTI, TEMI E SCHEDE LIBRO. Se cerchi altri riassunti clicca qui:

Commenti

Commenta Hard Times, Tempi difficili: riassunto del romanzo di Dickens.
Utilizza FaceBook.