Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

I bravi ne I Promessi Sposi: abbigliamento, ruoli e caratteristiche

I BRAVI NE I PROMESSI SPOSI: ABBIGLIAMENTO, RUOLI E CARATTERISTICHE

Tra gli innumerevoli personaggi dei Promessi Sposi spiccano i bravi, che il Manzoni presenta fin dal capitolo 1 del romanzo. Questi uomini, al servizio di don Rodrigo, si avvicinano al povero don Abbondio e gli ordinano di non celebrare il matrimonio tra Renzo e Lucia, altrimenti dovrà vedersela con il loro padrone. La scena offre lo spunto all'autore per compiere una bella digressione sui bravi, che, a dispetto di quanto possa far intendere il loro nome, sono tutto fuorché brave persone. Siete curiosi?
Scopriamo allora qualcosa in più su questi personaggi: chi sono, qual è il loro ruolo, quale abbigliamento li caratterizza e vediamo qualcosa in più sulla loro storia. 

Non perderti tutto quello che ti serve per studiare i Promessi Sposi: Promessi Sposi: riassunto, analisi e temi svolti 

i bravi nei promessi sposi

(Foto: Ed. Giunti Demetra)

I PROMESSI SPOSI: CHI SONO I BRAVI?

I bravi sono personaggi esistiti veramente: nel XVII secolo erano ragazzi che si mettevano al servizio di signorotti locali, facendogli da guardia del corpo o aiutandolo nei suoi soprusi ai danni dei più deboli. Attenzione: il termine "bravo" deriva dal latino "pravus", che significa "malvagio". Come ho accennato prima, 2 bravi compaiono già nel primo capitolo dei Promessi Sposi, e il loro abbigliamento li rende subito riconoscibili.
I due uomini portano infatti i capelli raccolti in una reticella verde che cinge la testa, hanno baffi arricciati e un ciuffo sulla fronte. Sono armati di spade e pistole. Il Manzoni precisa che all'epoca vi erano numerose gride che proibivano ai bravi di compiere i loro soprusi, ma le leggi non venivano mai applicate perché questi erano protetti da signori molto potenti.
I bravi portavano il ciuffo per nascondere il volto durante le loro scorrerie: per questo motivo, dice il Manzoni nel capitolo III, vi erano diverse gride che minacciavano pesanti punizioni verso coloro che portavano il ciuffo e verso i barbieri che avessero tagliato così i capelli ai loro clienti. 

PROMESSI SPOSI: I BRAVI NEL ROMANZO DI MANZONI

Nei Promessi Sposi alcuni bravi lavorano per don Rodrigo e il loro capo è il Griso. Due di loro minacciano don Abbondio nel primo capitolo, altri accolgono padre Cristoforo nel palazzo (V capitolo), altri li vediamo in paese durante il matrimonio a sorpresa (VII capitolo), altri ancora cercano di rapire Lucia nell'VIII capitolo.
Di alcuni vengono fatti anche i nomi, anche se si tratta più che altro di soprannomi: lo Sfregiato e il Tiradritto accompagnano il Griso a Monza nell'XI capitolo, il Tiradritto, il Montanarolo, il Tanabuso e lo Squinternotto nel capitolo XX accompagnano don Rodrigo al castello dell'Innominato. Nel capitolo XXXIII, mentre don Rodrigo viene portato via dai monatti, invoca l'aiuto di due suoi bravi, Biondino e Carlotto.
Anche l'Innominato è circondato da bravi, e il loro capo è il Nibbio: il loro compito è quello di rapire Lucia e portarla al castello. Dopo la conversione del loro padrone, alcuni di loro rimangono con l'Innominato, altri invece decidono di affidarsi ad altri signorotti.

 

PERSONAGGI PROMESSI SPOSI: DESCRIZIONE E ANALISI

Hai bisogno l'analisi di altri personaggi del romanzo? Leggi qui: 

PROMESSI SPOSI: TUTTO PER STUDIARE

Se hai bisogno di aiuto per studiare i Promessi Sposi ecco le nostre risorse gratuite: 

Commenti

Commenta I bravi ne I Promessi Sposi: abbigliamento, ruoli e caratteristiche.
Utilizza FaceBook.