Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Il bello in Piazza



BANDO DI CONCORSO



1. Il FAI, Fondo per l’Ambiente Italiano, che si occupa della tutela e conservazione del patrimonio artistico e naturalistico, lancia in collaborazione con IULM, Libera Università di Lingue e Comunicazione, per l’anno scolastico 2007/2008 il concorso per le scuole “Il Bello in piazza”.

2. Il concorso è rivolto agli studenti della scuola secondaria di II grado. La partecipazione è individuale o di piccolo gruppo (max 5 studenti), e gli studenti devono essere presentati da un insegnante che iscriverà pertanto la classe al concorso.

3. Finalità del concorso è sensibilizzare i giovani nei confronti della realtà che li circonda, stimolare le loro capacità di esplorazione, comunicazione e organizzazione, offrire un’occasione per armonizzare il sapere con il fare.

4. Lo scopo del concorso è stimolare negli studenti l’elaborazione di ipotesi di valorizzazione dei Beni presenti nel loro territorio.

5. Il compito richiesto è quello di ideare un evento che permetta e faciliti la conoscenza di uno o più Beni del territorio, dopo averli studiati e documentati. L’evento deve essere ideato in sintonia con la storia, l’arte, la vocazione del luogo stesso, essere di basso impatto economico e poter essere realizzato valorizzando risorse umane volontarie.

6. L’elaborato da produrre, dopo la fase di studio e ricerca sul territorio, è una relazione con le notizie storico-artistico-ambientali relative al Bene o ai Beni studiati (max 3000 battute cad.) e il progetto dell’evento, che deve contenere una descrizione dettagliata, con eventuali integrazioni grafiche, lo studio di fattibilità, i materiali di comunicazione e la relazione sulla strategia di promozione dell’evento stesso.

7. Le classi interessate al concorso, la cui partecipazione è completamente gratuita, devono iscriversi inviando i propri dati (nome e tipologia della scuola, indirizzo postale - completo di via, città, cap, provincia - recapito telefonico, indirizzo e-mail, classe, nominativo dell’insegnante referente) alla Segreteria Concorso “Il Bello in piazza”, FAI, viale Coni Zugna 5, 20144 Milano; oppure via e-mail a [email protected] o via fax al n. 02 48193631. E’ possibile iscriversi al concorso direttamente dal sito www.faiscuola.it/concorsi. 

8. Le classi iscritte riceveranno a scuola il manuale di istruzioni con dettagliate informazioni utili allo svolgimento del compito.

9. Alcuni professori dell’Università IULM, docenti delle discipline relative a comunicazione, turismo, beni culturali, durante l’anno scolastico saranno a disposizione degli studenti, attraverso una sezione appositamente dedicata su www.faiscuola.it, per fornire ulteriori materiali di approfondimento e rispondere ai quesiti che man mano si possono presentare.

10. I lavori degli studenti dovranno essere inviati su supporto cartaceo (in duplice copia) e su supporto digitale (CD-Rom) entro e non oltre il 31 marzo 2008 (farà fede il timbro postale) alla Segreteria concorso “Il Bello in piazza”, presso FAI, viale Coni Zugna 5, 20144 Milano.

  11. I lavori pervenuti verranno valutati sia per lo studio del/dei Beni e la creatività ideativa dell’evento sia per la declinazione organizzativa, da una giuria nominata dal FAI e dall’Università IULM, che selezionerà i tre migliori elaborati (un primo, un secondo e un terzo classificato). Gli studenti vincitori riceveranno in premio un lettore digitale di musica, mentre all’insegnante referente per la classe a cui appartengono i vincitori verrà offerta una speciale opportunità culturale FAI.

12. A questa fase del concorso si aggiunge un’altra sezione, per la quale i concorrenti sono invitati a realizzare l’evento progettato e a documentarlo con riprese video, audio, fotografiche. Tale documentazione, accompagnata da una relazione sui risultati ottenuti, dovrà essere inviata alla Segreteria del concorso entro l’8 maggio 2008, per partecipare a un’apposita selezione.

13. Anche per questa seconda sezione verranno selezionati tre vincitori.

14. Una cerimonia di premiazione dei vincitori di entrambe le sezioni del concorso concluderà il progetto.

15. I lavori inviati per il concorso potranno essere utilizzati dal FAI, secondo i suoi scopi istituzionali di valorizzazione e promozione del patrimonio artistico e naturalistico nazionale, e dall’Università  IULM secondo i suoi scopi didattici.

16. Gli studenti potranno far valere la partecipazione al concorso “Il Bello in piazza” per l’acquisizione di crediti scolastici; a tal fine il FAI e IULM invieranno a ciascun concorrente un attestato di partecipazione.

17. Le Delegazioni provinciali del FAI, laddove possibile, daranno una valorizzazione locale ai lavori presentati.

18. I risultati del concorso saranno pubblicati a fine maggio 2008 sul sito del FAI per le scuole www.faiscuola.it

Commenti

Commenta Il bello in Piazza.
Utilizza FaceBook.