Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Il decreto Gelmini è legge

Nonostante le proteste di milioni di studenti e di docenti, il decreto Gelmini è stato approvato dal Senato, con 162 voti favorevoli, 134 contrari e 3 astenuti. La riforma voluta e ideata dal Ministro dell’Istruzione ha dunque trovato il consenso di Palazzo Madama, assediato attualmente da un gran numero di manifestanti, ancora determinati ad esprimere il proprio dissenso verso una legge che rischia di rivoluzionare il mondo scolastico. “Continueremo al nostra lotta nelle Università e nelle scuole” preannunciano gli studenti, che hanno a gran voce proposto un referendum per risolvere la diatriba. Risponde convinta la Gelmini, che dopo l’approvazione della sua “creatura” ha dichiarato: “La scuola cambia. Si torna alla scuola della serietà, del merito e dell'educazione. Il ministro ha ricordato che “provvedimenti come il voto in condotta contro il bullismo, l'introduzione dell'educazione civica, dei voti al posto dei giudizi, il contenimento del costo dei libri per le famiglie e l'introduzione del maestro unico sono condivisi dalla gran parte degli italiani”. “Ringrazio il governo e la maggioranza parlamentare per il sostegno al provvedimento. Entro una settimana presenterò anche il piano sull’università”.
“E’ stato un voto che è andato come è logico che andasse: spiace solo vedere tanti ragazzi ingannati e presi in giro dalla sinistra”. Queste le prime parole del premier Silvio Berlusconi che ha anche aggiunto, riferendosi alle occupazioni e agli scioperi di massa degli ultimi giorni: “C’è un diritto di manifestare ma non bisogna ostacolare chi vuole studiare”. 

Da segnalare purtroppo anche gli incidenti di Roma e Milano, dove sono stati feriti in tutto cinque ragazzi.

 

 

Commenti

Commenta Il decreto Gelmini è legge.
Utilizza FaceBook.