Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Il Mercante di Venezia, riassunto e tematiche

IL MERCANTE DI VENEZIA DI SHAKESPEARE: RIASSUNTO E TEMATICHE

Stai studiando William Shakespeare a scuola e sei alla ricerca di riassunti delle sue celebri opere teatrali? Noi ti seguiamo nel tuo percorso scolastico, e non ti lasciamo certo soli! Oggi, in particolar modo, ci occupiamo del Mercante di Venezia (The Merchant of Venice), opera teatrale scritta dal Bardo tra il 1598 e il 1598.
La trama dell’opera riprende quella della novella trecentesca Il Giannetto, creata da ser Giovanni Fiorentino, e anche i nomi dei personaggi principali – Bassanio, Shylock e Porzia – sono gli stessi di quelli contenuti nella novella originaria. Vuoi sapere di cosa parla il Mercante di Venezia nei dettagli? Allora leggi il nostro riassunto dettagliato e l’analisi delle tematiche principali dell’opera.

Vuoi uno schema su William Shakespeare? Leggi: Mappa Concettuale: la poetica di Shakespeare

il mercante di venezia

IL MERCANTE DI VENEZIA DI SHAKESPEARE RIASSUNTO: ATTO I

Il Mercante di Venezia è un’opera teatrale in cinque atti ambientata a Venezia nel XVI secolo. L’opera si apre con l’entrata in scena di Bassanio, un giovane gentiluomo veneziano, che vorrebbe prendere in sposa Porzia, una ricca ereditiera di Belmonte. Per potere corteggiare la donna, Bassanio chiede al suo caro amico Antonio (il Mercante di Venezia) 3000 ducati in prestito, ma quest’ultimo non è in grado di concedergli alcun prestito perché ha investito tutto il suo denaro in traffici marittimi.
Tuttavia, Antonio decide di garantirlo presso Shylock, ricco usuraio ebreo, disprezzato dai cristiani (e lui ricambia il sentimento). Shylock, in particolare, odia Antonio che presta denaro gratuitamente, facendo abbassare il tasso d’interesse. Nonostante ciò, Shylock accorda il prestito a Bassanio, con Antonio come garante. L’ebreo stabilisce che, in caso di mancato pagamento, Antonio debba pagare con una libbra di carne del proprio corpo. Bassanio cerca di farlo desistere, ma Antonio, sicuro dei proventi che gli giungeranno dai traffici marittimi nei prossimi due mesi, accetta l’offerta.

RIASSUNTO DETTAGLIATO IL MERCANTE DI VENEZIA DI SHAKESPEARE: ATTO II

Il principe del Marocco si reca da Porzia per corteggiarla, sperando che per lei il colore della pelle non sia un problema. Porzia, tuttavia, risponde che è stato suo padre a stabilire il modo in cui la figlia sceglierà il giusto consorte per lei: i pretendenti dovranno scegliere tra tre scrigni con contenuti diversi – oro, argento o piombo – prendendo quello giusto.
Il pretendente che non abbia fatto la giusta scelta, inoltre, deve rinunciare a ogni futura pretesa su Porzia. Il principe del Marocco sceglie lo scrigno d’oro (che non è quello giusto), mentre il principe d’Aragona opta per lo scrigno d’argento, che anche in questo caso non è quello giusto.
Nel frattempo, la sfortuna si accanisce contro Shylock: sua figlia Jessica, con l’aiuto del servo Lancillotto, scappa di notte e si sposa con un cristiano di nome Lorenzo, amico di Antonio e Bassanio. La ragazza, inoltre, è scappata portando con sé 2000 ducati e uno scrigno contenente l’anello donato a Shylock dalla moglie defunta.

RIASSUNTO IL MERCANTE DI VENEZIA: ATTO III

Bassanio arriva alla dimora di Porzia e sceglie lo scrigno di piombo, quello giusto in quanto contenente una miniatura di Porzia, e ottiene così il diritto di sposare la donna, già da tempo innamorata di lui. L’amico di Bassanio, Graziano, invece, chiede la mano a Nerissa, l’ancella di Porzia. Porzia dà a Bassanio un anello come pegno per il suo amore, chiedendo al futuro sposo di non perderlo mai: quest’ultimo giura di indossarlo fino alla morte.
Nel frattempo, Shylock è furioso a causa della fuga della figlia, pensando che Antonio sia complice nell’averla convinta a scappare. Tuttavia, ritrova il buonumore quando scopre che il Mercante di Venezia ha perso tutte le sue fortune e le sue navi in mare. Bassanio riceve la triste notizia e viene informato da Salerio che Shylock è determinato ad avere una libbra di carne di Antonio. Porzia, venuta a sapere dell’accaduto, decide che è il caso di andare a salvare Antonio. Prima, però, Porzia e Bassanio si sposano, così come Graziano e Narissa. I due mariti partono per Venezia, mentre Porzia e Narissa stanno architettando di andare a Venezia travestite da uomini per aiutare i loro mariti. Jessica, intanto, discute con Lorenzo a proposito del comportamento del padre e decide di convertirsi al cristianesimo.

IL MERCANTE DI VENEZIA DI SHAKESPEARE: RIASSUNTO ATTO IV

Antonio è portato di fronte al Doge e ai magnati di Venezia per essere sottoposto al loro giudizio dal momento che il mercante non ha mantenuto l’impegno nei confronti di Shylock. Il Doge è preoccupato per il destino di Antonio, ma non riesce a trovare una legge che possa sanare la situazione, se non sperare in un gesto di clemenza da parte di Shylock, il quale è determinato a ottenere la libbra di carne di Antonio. L’ebreo rifiuta non solo i tremila ducati che gli aspettavano, ma anche i seimila offerti da Bassanio una volta arrivato al processo.
Nulli sono i tentativi del Doge di dissuadere Shylock. A un certo punto, nell’aula entra Narissa travestita da uomo che consegna una lettera di Bellario, esperto di diritto di cui il doge ha profonda stima, al doge stesso. Nella lettera, vi è scritto che Bellario, essendo indisposto, ha ceduto le sue funzioni a un amico, Baldassarre di Roma, grande conoscitore del diritto e che può risolvere la questione in sospeso tra Antonio e Shylock.
Narissa spiega che la persona descritta si trova fuori dall’aula e viene fatta entrare: in realtà si tratta di Porzia travestita da Baldassarre. Inizialmente Baldassarre/Porzia sembra esprimersi a favore di Shylock in quanto la legge è dalla sua parte poiché Antonio ha firmato un contratto, ma non lo ha onorato. Tuttavia, al momento in cui Shylock è pronto per tagliare la carne di Antonio, Porzia obietta che deve avere a disposizione un chirurgo. Aggiunge poi che può tagliare la carne di Antonio, ma poiché c’è una legge a Venezia che impedisce di versare il sangue di un veneziano, Shylock dovrebbe riuscire a tagliare la carne senza versare sangue, cosa di fatto impossibile.
Shylock realizza che non potrà avere la libbra di carne e accetta l’offerta di seimila ducati, ritenuta più che giusta visto che è il doppio della cifra che gli spettava. Porzia, però, invoca anche un’altra legge: se uno straniero attenta alla vita di un veneziano, lo straniero dovrà dare metà delle sue proprietà allo stato e l’altra metà al veneziano di cui ha attentato la vita, oltre a rimettere la sua vita alla volontà del Doge. Il Doge salva immediatamente la vita a Shylock che, però, è costretto a firmare un patto in cui si dichiara cristiano e nel quale giura di dare tutti i suoi averi a Jessica e Lorenzo quando morirà.
Bassanio si complimenta con Baldassare per avere salvato il suo amico e gli chiede come possa ringraziarlo. Il finto avvocato gli chiede il suo anello. Bassanio esista in quanto non vuole cedere il pegno d’amore datogli da Porzia, ma alla fine, spinto dall’onore e dalla gratitudine, glielo cede. Lo stesso fa Graziano con lo scrivano/Nerissa.

IL MERCANTE DI VENEZIA DI SHAKESPEARE RIASSUNTO: ATTO V

Quando tutti giungono a Belmonte, Porzia e Narissa chiedono gli anelli ai rispettivi mariti, i quali si affrettano a raccontare l’accaduto. Le due donne fanno inizialmente credere ai due uomini di avere trascorso una notte con i nuovi possessori dell’anello, Baldassarre e lo scrivano, per riottenere gli anelli, per poi svelare chi si nascondeva realmente sotto i panni dei due uomini di legge.
Antonio fa da garante a Bassanio che giura di non separarsi mai più dall’anello. Jessica e Lorenzo sono poi informati da Narissa che alla morte di Shylock i beni passeranno alla figlia. Nel frattempo, si scopre che le tre navi di Antonio sono tornate in porto sane e salve.

IL MERCANTE DI VENEZIA DI SHAKESPEARE: TEMATICHE

Tante sono le tematiche affrontate dal Bardo nel Mercante di Venezia. Vediamo insieme le principali:

  • Il pregiudizio e l’intolleranza

Il Mercante di Venezia può sconcertare lo spettatore moderno per il manifesto antisemitismo mostrato nell’opera e il disprezzo tra ebrei e cattolici. In realtà, la società inglese dell'epoca di Shakespeare viene spesso descritta come giudeofobica. Inoltre, a Venezia, gli ebrei erano tenuti a indossare un copricapo rosso per essere facilmente identificabili e dovevano vivere nel ghetto sorvegliato da guardie cristiane.
Tuttavia, la rappresentazione di Shylock da parte di Shakespeare non è a senso unico, in quanto critica molti atteggiamenti dei personaggi cristiani nei confronti dell’ebreo, e tende a dipingere la figura di Shylock come rispettoso della giustizia e  come personaggio che suscita comprensione e simpatia. Molti contemporanei hanno quindi visto nel Mercante di Venezia un appello alla tolleranza.

  • L’economia e la religione

Uno dei temi principali dell’opera è l’economia e il contrasto tra commercio e tradizioni religiose. All’epoca di Shakespeare, il prestare denaro con interesse era diventato una pratica comunemente accettata. Tuttavia mentre Shylock incarna questa posizione legittima, Antonio, che presta i soldi gratuitamente, viene dipinto come moralmente più alto.
Proprio questo diverso modo di intendere l’economia, oltre alla diversità religiosa, è alla base della loro antipatia. Inoltre, Shylock appare come una persona che tiene esclusivamente ai soldi (a meno a prima apparenza), mentre i cristiani sembrano più propensi all’amore e alla pietà.

  • La legge e la pietà

Vedendo o leggendo il Mercante di Venezia, si ha la sensazione che le regole e le leggi possono essere manipolate per scopi crudeli e ingiusti, ma possono produrre anche il bene. La giustezza delle leggi dipende proprio dalle persone che devono applicarle e dallo loro capacità di applicarle con ragione e buon senso. In questo senso, Shylock appare come una figura che vuole applicare la legge in maniera intransigente, mentre i cristiani sono più propensi alla pietà.

Se ti serve il riassunto in inglese leggi qui: The Merchant of Venice: riassunto in inglese de Il Mercante di Venezia
 

WILLIAM SHAKESPEARE: BIOGRAFIA E RIASSUNTI DELLE OPERE

Per completezza, ti forniamo anche altre nostre risorse da utilizzare per i tuoi compiti, di italiano e inglese:

Ed ecco per te i riassunti delle trame delle opere più conosciute e studiate:

COMPITI: TUTTI I RIASSUNTI PER STUDARE

Se hai bisogno di altri riassunti leggi:

(Foto: Il Mercante di Venezia; Courtesy of UK Film Council)

Commenti

Commenta Il Mercante di Venezia, riassunto e tematiche.
Utilizza FaceBook.