Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

In arrivo un software anti-copioni

Per milioni di studenti la pacchia è finita: tra qualche tempo sarà infatti molto più rischioso copiare compiti e tesine da internet. Un professore giapponese Kazunari Sugimitsu, docente di ingegneria e direttore del centro ricerche sulla proprietà intellettuale presso il Kanazawa Institute of Technology, stufo di avere classi svogliate dedite soltanto ai classici “copia-incolla”, ha deciso di inventare un particolare software in grado di riconoscere all’istante se un compito contiene, per intero o anche solo in parte, pezzi copiati dal web. Il programma suddivide il testo in paragrafi, periodi e parole, realizzando successivamente una ricerca su internet per scovare eventuali similarità sospette all’interno dell’elaborato. Quando viene riscontrato un caso sospetto, il software invia automaticamente al docente una e-mail con la prova che inchioda lo studente, con in allegato il documento incriminato, in modo da permettere anche l’analisi “umana” e il parere dell’insegnante.  “Il programma sarà d'aiuto - spiega il professore nipponico - non solo ai docenti, sempre più frustrati da queste scorrettezze telematiche, ma soprattutto agli stessi studenti, che saranno costretti a tornare a spremersi le meningi come un tempo”.

Commenti

Commenta In arrivo un software anti-copioni.
Utilizza FaceBook.