Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Liceo, stop alla riforma Gelmini

Potrebbe clamorosamente arenarsi il piano di riforma che il ministro Mariastella Gelmini ha ideato per le scuole superiori e che sarebbe dovuto diventare esecutivo il prossimo anno scolastico. La riforma ha trovato infatti il semaforo rosso del Consiglio di Stato, che ha contestato che i regolamenti emanati dal ministro sforino ampiamente la delega concessa dal Parlamento, che riguarda altresì "la sola ridefinizione dei curricula vigenti nei diversi ordini di scuola anche attraverso la razionalizzazione dei piani di studio e relativi quadri orari". I giudici invece rilevano come la riforma “sembra spingersi ben oltre la mera razionalizzazione dei piani di studio e degli orari”. Perplessi i giudici del Consiglio di Stato anche sugli organi collegiali: “Sarebbe più coerente lasciare alle istituzioni scolastiche la scelta in merito all'opportunità di istituire tali organi”.

Dal fronte sindacale arriva a questo punto la richiesta di rinvio di un anno della riforma, in attesa del parere delle Commissioni Parlamentari e del pronunciamento dei magistrati. La Gelmini è però inflessibile: “Nessun passo indietro - afferma fiduciosa - risponderemo ai giudici, la riforma partirà dal prossimo anno scolastico”. Ci sarà, come rivela il ministro, “un rinvio delle iscrizioni, fino a fine marzo, così ci sarà il tempo per i chiarimenti e per dare la possibilità alle famiglie di fare scelte consapevoli”.

 

Commenti

Commenta Liceo, stop alla riforma Gelmini.
Utilizza FaceBook.