Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Memoria e metodo di studio: quale fa per te?

MEMORIA E METODO DI STUDIO: SCOPRI QUALE FA PER TE: Quali sono le varie tipologie di memoria? In che modo conoscerle può essere utile per imparare a studiare velocemente? In questa guida cercheremo di capire insieme  quali sono le tecniche di memoria più adatte ai vari tipi di memoria  in modo da  scoprire qual è il metodo di studio migliore per te. Non importa che tu abbia una memoria visiva, uditiva o iconica: ecco alcune dritte per assimilare in fretta tutto ciò che leggi e studi.

LA MEMORIA E IL METODO STUDIO: A volte il semplice metodo di studio “leggi e ripeti” si rivela insufficiente per assimilare tutti i contenuti da studiare. Per  questo ogni studente, nel corso della sua carriera scolastica, affina la propria tecnica che, se funzionante, dovrebbe valorizzare i punti forti della propria tipologia di memoria.

Da non perdere: Due Tecniche di memoria per studiare velocemente

TECNICHE PER MIGLIORARE LA MEMORIA: Per migliorare la memorizzazione di ciò che si impara in classe o sui libri a casa occorre, infatti, riuscire a trovare il proprio metodo di studio e (ovviamente!) studiare con costanza. C’è chi impara meglio ascoltando in classe, chi leggendo più volte, chi osservando. Ti sei mai chiesto perché? Tutto dipende dalle varie tipologie di memoria e da quale tra queste è più sviluppata. Vediamo alcuni consigli che possono rivelarsi utili:

QUALI TIPI DI MEMORIA ESISTONO E I DIVERSI METODI DI STUDIO DA APPLICARE: Non esiste un solo tipo di memoria: ognuno dispone in diversa misura di svariati tipi di memoria. Sapere quale tra questi è più sviluppato è il primo passo da fare per studiare velocemente. Curioso di sapere qual è la tecnica di memoria che più fa per te? Consulta la lista qua sotto.

LA MEMORIA SEMANTICA: IL METODO DI STUDIO –  È quel tipo di memoria che si basa su elementi, definizioni, parole, che restano immutate nel tempo.Se possiedi questo tipo di memoria, ricorderai facilmente le date, le definizioni, le sequenze numeriche, le poesie. Da un lato questa predisposizione consente di memorizzare tutto facilmente ma si rischia di dimenticare il quadro generale; è importante, perciò, approfondire ed avere una visione d'insieme.
Per memorizzare occorre:

• Leggere più volte per capire il significato di ciò che si vuole imparare
• Analizzare il quadro generale per tenere a mente sia i particolari sia le nozioni generali

Leggi anche: 5 metodi di studio infallibili

LA MEMORIA ICONICA: IL METODO DI STUDIO –  Se possiedi questo tipo di memoria, riesci facilmente a fissare contenuti visuali, icone o stringhe di numeri o di lettere per esempio, che vengono catturate dai tuoi occhi e fissate nella tua memoria a breve termine con grande facilità. Dal momento che il ricordo non durerà a lungo, ti consigliamo di:

• Focalizzare nella memoria i contenuti visuali e fissarli su un foglio o un quaderno per non perdere le informazioni acquisite.
• Allenarsi costantemente con continui ripassi rapidi fino ad arrivare a fissare le nozioni in modo indelebile

LA MEMORIA FOTOGRAFICA: IL METODO DI STUDIO –  La memoria fotografica è la capacità della mente di fissare una immagine e di conservarla a lungo termine. Se hai questa capacità, nell'ammirare un quadro per esempio, ricorderai i minimi dettagli, i colori, i particolari. Questo vale anche per le parole scritte, per i colori all’interno di una pagina da studiare, per le immagini. Quando studi, puoi aiutarti con alcuni stratagemmi legati ad un preciso metodo di studio:

•  Sottolineare con evidenziatori di diversi colori
• Mettere in evidenza i dettagli, per esempio cerchiando e sottolineando ciò che ci interessa. Gli schemi e le sottolineature aiuteranno a fissare nella mente le informazioni ricevute. 

MEMORIA UDITIVA: IL METODO DI STUDIO –  Ad alcuni risulta sufficiente ascoltare in classe una lezione per poterla ricordare senza dover ricorrere a lunghe sessioni di studio. L’attenzione con cui si ascolta è fondamentale, unita ad una capacità innata di apprendimento. È utile ricordare che:

• Se per esempio l’insegnante non spiega la lezione potrai a casa leggere e registrare i contenuti e successivamente riascoltarli per impararli.
• Il ripasso è necessario, meglio se ad intervalli sempre più distanti.

MEMORIA PROCEDURALE O ISTINTIVA – se hai questo tipo di memoria hai la capacità di apprendere gesti o comportamenti pratici, come guidare o andare in bici. Le azioni che si ripetono nel tempo si imprimono nella nostra memoria. Per ricordare conviene abbinare a  comportamenti o gesti pratici uno schema, delle liste, degli appunti che ti permettano di tenere tutto a mente. 


METODO DI STUDIO, CONSIGLI. Non perderti tutti i nostri consigli su come studiare e memorizzare i concetti:

 

Commenti

Commenta Memoria e metodo di studio: quale fa per te?.
Utilizza FaceBook.