Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Anna L.

Napolitano bacchetta gli studenti

“Non si può dire sempre di no, dovete fare anche delle proposte” è il rimprovero di Giorgio Napolitano in riferimento agli scontri avvenuti durante le scorse manifestazioni studentesche in tutta Italia. Il Presidente della Repubblica ha sollecitato gli studenti a mettersi in gioco con idee alternative in occasione della Giornata nazionale dell’albero, che si è svolta ieri 21 novembre al Palazzo del Quirinale, cerimonia dedicata quest'anno alle vittime delle zone alluvionate della Liguria e della Toscana. “Organizzatevi come studenti e, se mi permettete, organizzatevi non solo per dire dei no e per protestare per come va la scuola e l'università, ma per fare proposte, sollecitare scelte, indicare le necessità vitali per lo sviluppo del Paese” così il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si è rivolto alle delegazioni di studenti. "Dovete porvi il problema guardando più avanti, partecipando alla costruzione dell'Italia dal punto di vista della partecipazione civile e politica". È la risposta di Giorgio Napolitano agli studenti che, durante la cerimonia per la Festa nazionale dell'albero al Quirinale, gli hanno chiesto come approcciare i temi della tutela ambientale e della difesa del territorio. "Cominciate ad approfondire il problema al di là del titolo - è il consiglio del presidente della Repubblica - bisogna tutelare l'ambiente e la natura, approfondendo le questioni, investendo nelle infrastrutture, nell'edilizia e nella tutela del patrimonio artistico del paesaggio, non bisogna offendere la natura, non creare disastri, senza mai dimenticare che i guasti più grossi li ha fatti la criminalità organizzata, forme di violenza da studiare". Nel corso della cerimonia  hanno preso la parola anche il ministro dell'Ambiente Corrado Clini, e il ministro dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca, Francesco Profumo.

Commenti

Commenta Napolitano bacchetta gli studenti.
Utilizza FaceBook.