Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Personaggi Odissea: descrizione e analisi

PERSONAGGI ODISSEA: DESCRIZIONE E ANALISI

Il mondo dell’epica classica è sconfinato e l’Odissea di Omero rappresenta uno dei capisaldi dell’epopea greca per questo è bene conoscere bene tutti i personaggi e non solo i più noti come Circe, Ulisse, Telemaco e Penelope.
Con le sue storie, i nostoi, vale a dire i lunghi viaggi di Odisseo/Ulisse per tornare alla sua Itaca dopo la lunga guerra di Troia, le avventure mitiche in giro nel Mediterraneo e infine, la vendetta e la riconquista dell’isola l’Odissea è stata spesso presa a modello da tanta letteratura successiva.
Molti miti sono stati creati grazie ai personaggi di questa epopea: donne e uomini, ninfe e regine, divinità che hanno plasmato il racconto di Omero e lo hanno reso eterno. Scopriamoli insieme facciamo la loro conoscenza.

Personaggi odissea: Descrizione e analisi

PERSONAGGI DELL'ODISSEA DI OMERO

Conosciamoli uno ad uno dunque perché le storie le fanno gli uomini, anche se circondati da un alone di mito, mistero e magia.
Vale la pena studiare e approfondire l’Odissea anche attraverso lo studio, l’analisi e la descrizione dei personaggi principali e secondari.

  • Ulisse - Odisseo: il protagonista dell'Odissea. È l'eroe greco forte, sapiente e coraggioso, famoso soprattutto per la sua intelligenza e astuzia, che ha combattuto a Troia e che dopo la fine della guerra vuole tornare a Itaca, il suo regno. E' il marito di Penelope e il padre di Telemaco. Nelle sue avventure sarà appoggiato e favorito da Atena e ostacolato da  Poseidone.
     
  • Telemaco: quando il padre Ulisse parte per Troia, è un bambino ma quando inizia l'Odissea lo ritroviamo ventenne, impotente di fronte ai soprusi e alle pretese dei Proci. È il protagonista della "Telemachia", i primi 4 canti dell'Odissea, che sono un vero e proprio "racconto nel racconto" e narrano del suo viaggio a Pilo e a Sparta in cerca di notizie del padre.
     
  • Penelope: moglie di Ulisse e madre di Telemaco, attende da 20 anni il ritorno del marito dalla guerra. Fedele al suo amore, inganna i pretendenti, i Proci, che vorrebbero prendere il trono di Itaca con lo stratagemma della tela.
     
  • Laerte: padre di Ulisse; non lo riconosce subito appena tornato a Itaca. Durante lo scontro con i proci uccide Eupite, padre di Antinoo, grazie all’aiuto di Atena.
     
  • Anticlea: madre di Ulisse, morì di dolore in seguito alla lunga assenza del figlio, preoccupata per le sue sorti sia nella Guerra di Troia sia durante il suo ritorno a casa.


Le Divinità: personaggi che influiscono sulle vicende narrate nell'Odissea

  • Atena: dea della saggezza, assiste Ulisse e Telemaco durante tutto il poema. Spesso appare sotto le spoglie di Mentore, vecchio amico di Ulisse.
     
  • Poseidone: re dei mari, è l'antagonista divino di Ulisse; l’odio cresce quando Ulisse acceca suo figlio Polifemo.
     
  • Zeus: padre degli dei e di tutti gli uomini, dirime le dispute divine sul Monte Olimpo. A volte aiuta egli stesso Ulisse o permette ad Atena di farlo.


I Proci

Sono 108 giovani nobili di Itaca e delle isole e territori vicini che aspiravano al trono di Ulisse, contendendosi la mano di Penelope.

  • Antinoo: uno dei Proci; violento e arrogante, è il primo ad essere ucciso quando Ulisse ritorna ad Itaca.
     
  • Eurimaco: uno dei capi dei Proci, ricco e bello, viene definito in più di un'occasione "divino",  pretendente di Penelope. Viene ucciso per mano di Ulisse.
     
  • Anfinomo: uno dei pretendenti di Penelope. Muore nella battaglia finale, trafitto dalla lancia di Telemaco.
     
  • Anfimedonte: uno dei proci,  pretendenti al trono di Itaca  e che aspirava a sposare Penelope.
     
  • Ctesippo: uno dei pretendenti di Penelope. Prende in giro Ulisse camuffato da mendicante lanciandogli addosso una zampa di bue come dono, che l'uomo, però, riesce a schivare.
     
  • Demoptolemo: uno dei Proci.
     
  • Leode: uno dei Proci.
     
  • Medonte: l'araldo dei Proci rimasto fedele alla casa di Ulisse. Sarà lui a svelare a Penelope il complotto di Proci contro Telemaco e per questo fu risparmiato quando Ulisse mise in pratica la sua vendetta massacrando tutti i Proci.


I Servi e i personaggi di Itaca

  • Eumeo: servo fedele di Ulisse, addetto alla cura dei maiali. Quando Ulisse torna a casa, pur non riconoscendolo (poiché travestito da mendicante), lo accoglie offrendogli il suo mantello.
     
  • Euriclea: nutrice di Ulisse, riconosce il padrone sbarcato sull'isola per via di una cicatrice sulla gamba che si era procurato da ragazzo.
     
  • Melanzio: servo che cura le capre di Itaca; tradisce Ulisse per mettersi dalla parte dei Proci.
     
  • Melanto: sorella di Melanzio e serva di Penelope. Ha una relazione con Eurimaco e, proprio come il fratello, tradisce Ulisse, schierandosi dalla parte dei Proci. Muore impiccata da Telemaco.
     
  • Aliterse: indovino figlio di Mastoro; predice il ritorno dell'eroe e la sconfitta dei Proci.
     
  • Femio: è un aedo di Itaca che, mentre Ulisse è assente, intrattiene gli abitanti del palazzo reale con i suoi racconti.
     
  • Filezio: il guardiano del bestiame del palazzo di Ulisse.
     
  • Mentore: a lui Ulisse affida il piccolo Telemaco prima di partire per la guerra di Troia.

 

I personaggi delle avventure di Ulisse

  • Calipso: ninfa bellissima, si innamora di Ulisse quando lui arriva nell'isola di Ogigia. Lo tiene prigioniero per 7 anni e tenta in ogni modo di impedirgli di tornare a Itaca. Zeus invia Ermes per convincerla a lasciarlo andare via.
     
  • Polifemo: uno dei ciclopi, giganti da un solo occhio, figli di Poseidone. Imprigiona Ulisse e i suoi compagni per mangiarli ma grazie ad uno stratagemma, Ulisse riesce ad accecare il gigante e a far fuggire i suoi compagni.
     
  • Circe: maga e regina dell'isola di Eea trasforma i compagni di Ulisse in maiali. Ulisse diventa suo amante e rimane nell’isola per un anno. Grazie all'aiuto di Ermes, solo l'eroe greco resisterà ai suoi magici poteri.
     
  • Tiresia: cieco indovino che  Ulisse  incontra nel regno dei morti, l’Ade. I due hanno un il colloquio, durante il quale Tiresia mostra ad Ulisse come tornare ad Itaca. Gli permette anche di comunicare con le anime dei defunti, una cosa che non avrebbe potuto fare, essendo Ulisse ancora vivo.
     
  • Alcinoo: re di Scheria, terra dei Feaci, accoglie Ulisse presso il suo palazzo e lo aiuta a tornare a Itaca fornendogli una barca nuova. Una parte dell'Odissea è costituita dal racconto che l'eroe fa delle sue disavventure proprio presso la sua corte.
     
  • Nausicaa: bellissima figlia di Alcinoo e Arete, sovrani dei Feaci. Insieme alle sue ancelle trova e aiuta Ulisse appena naufragato sulla spiaggia dell'isola.
     
  • Demodoco: è un aedo, cieco, che frequenta la corte di Alcinoo. Durante la permanenza di Odisseo sull'isola, Demodoco declama tre poemi. Due di questi sono tratti dal ciclo della guerra di Troia e sono: la lite tra Odisseo ed Achille e lo stratagemma del Cavallo di Troia.
     
  • Sirene: vengono presentate come cantatrici marine abitanti un'isola presso Scilla e Cariddi, le quali incantavano, facendo poi morire, i marinai che incautamente vi sbarcavano. Odisseo, consigliato da Circe, la supera indenne.
     
  • Eolo: è il re dei venti. Dona ad Ulisse un otre in pelle di bue che conteneva ogni vento contrario alla navigazione, per poter farlo giungere, dopo tanto peregrinare, alla sua isola natale, Itaca.
     
  • Antifate: re dei Lestrigoni, i giganti che ostacolano Odisseo.

Compagni di Ulisse

  • Anticlo: secondo il mito, nel viaggio di ritorno apre l'urna dei venti facendo scaraventare la nave di Ulisse nella terra dei Lestrigoni. Finisce poi divorato dalle teste di Scilla
     
  • Elpenore: durante la sosta presso la maga Circe, viene trasformato, insieme ad altri Greci, in un maiale. Tornato umano, ubriaco, si sdraia a dormire sul tetto dell'abitazione di Circe e al mattino cade e muore rompendosi l'osso del collo. E' la prima anima che Ulisse vede durante l'evocazione dei morti.
     
  • Euriloco: cognato di Ulisse. Durante la sosta sull'isola di Circe, è l'unico che riesce a fuggire dalla casa della maga, evitando di essere trasformato in un maiale.
    Nell'incontro con le sirene, lega insieme a Perimede Ulisse all'albero maestro della nave e, più avanti, sull'isola dei buoi del Sole istiga i compagni ad uccidere le vacche sacre al dio. È l'ultimo dell'equipaggio a morire, annegando con i pochi compagni sopravvissuti di Ulisse, durante una tempesta provocata da Zeus.
     
  • Sinone: muore nel viaggio di ritorno a Itaca, nello stretto di Scilla e Cariddi.
     
  • Polite:  è uno dei compagni di viaggio di Ulisse trasformati in porci dalla maga Circe, dopo aver incitato gli altri a  varcare le mura per sentirla cantare. Viene poi ritrasformato in uomo.
     
  • Perimede: è uno dei più fedeli compagni del re di Itaca.


Gli eroi di Troia

  • Nestore: re di Pilo, molto saggio. Telemaco va a trovarlo per avere notizie del padre (Telemachia). Ha combattuto nella guerra di Troia sotto la guida di Agamennone.
     
  • Menelao re di Sparta, fratello di Agamennone e marito di Elena, è uno degli eroi più importanti della guerra di Troia. Anche lui aiuta Telemaco nella sua ricerca di Ulisse (Telemachia).
     
  • Elena: donna bellissima e moglie di Menelao e regina di Sparta il cui rapimento da parte di Paride è causa della lunga guerra fra greci e troiani. Anche Elena aiuta Telemaco nella ricerca del padre (Telemachia).
     
  • Agamennone: re di Micene, fratello di Menelao e marito di Clitemnestra (sorella di Elena), fu il comandante degli Achei durante la guerra di Troia. Ulisse lo rincontra nell'Ade: Agamennone è stato ucciso dalla moglie e dall'amante di lei, Egisto, e poi vendicato dal figlio Oreste.

 

RIASSUNTO ODISSEA LIBRO PER LIBRO

Ti serve conoscere la trama dell'epopea di Omero? Puoi fare riferimento ai link qui sotto:

Commenti

Commenta Personaggi Odissea: descrizione e analisi.
Utilizza FaceBook.