Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

Primo giorno di scuola: ministri all'appello

Oggi, 15 settembre, è il primo giorno di scuola per la maggior parte degli studenti italiani. L'anno scolastico comincia con tanti buoni propositi, non solo da parte degli studenti, ma anche del Governo. La giornata è stata inaugurata da un messaggio su twitter della Giannini: "Cari ragazzi buon primo giorno. Oggi comincia l'anno de #labuonascuola. Partecipate anche voi su labuonascuola.gov.it". Infatti, oggi non è solo il primo giorno di scuola, ma da mezzogiorno inizierà anche la consultazione sulle linee guida della riforma scolastica varate dal Governo. Per due mesi, accedendo al sito labuonascuola.gov.it, tutti potranno esprimere la propria opinione sulle decisioni del Governo riguardanti la riforma scolastica.

È il primo giorno di scuola anche per i ministri: i titolari dei dicasteri infatti hanno risposto all'appello di Matteo Renzi, e si sono recati stamattina in diversi istituti italiani, proprio per testimoniare il fatto che la scuola è una priorità. Renzi ha scelto l'istituto don Peppino Puglisi, nel quartiere Brancaccio di Palermo, uno dei quartieri più a rischio della città. Stefania Giannini invece ha scelto il Tecnico Agrario "Emilio Sereni" di Roma, e insieme agli studenti inaugurerà un birrificio all'interno della scuola, in nome dell'alternanza scuola-lavoro a cui si darà importanza negli istituti tecnici e professionali. Gli altri ministri sono invece sparsi per tutta Italia: il ministro Maria Elena Boschi a Laterina, in provincia di Arezzo, il suo luogo di nascita, alla scuola elementare Goffredo Mameli; Roberta Pinotti è al liceo scientifico Enrico Fermi a Genova, dove ha insegnato; il ministro Gian Luca Galletti ha scelto la scuola Marconi di Bologna; il ministro Maurizio Lupi la Cabrini di Milano, il ministro Giuliano Poletti l'istituto tecnico Scarabelli di Imola. 

Un primo giorno di scuola che segna anche l'avvio di una campagna d'ascolto online: tutti i cittadini sono chiamati ad interrogarsi sulle questioni riguardanti la formazione degli insegnanti, la rivalutazione di materie come musica, storia dell'arte e discipline umanistiche, l'affermazione di nuove competenze nell'ambito di lingue straniere e informatica. 

Commenti

Commenta Primo giorno di scuola: ministri all'appello.
Utilizza FaceBook.