Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Riassunto I Miserabili

RIASSUNTO I MISERABILI- Uno dei romanzi più famosi e importanti della letteratura francese e mondiale è il capolavoro di Victor Hugo, I Miserabili. Ti serve un riassunto dettagliato della trama del romanzo? Questo è decisamente il posto giusto dove trovare una breve sintesi del libro di Hugo e appunti per conoscere più da vicino i protagonisti: Jean Valjean, Cosette, Marius, Javert. Victor Hugo (1802-1885) pubblica I Miserabili, nel 1862 e ottiene fin da subito un enorme successo. Oggi è una delle opere letterarie più celebri, rielaborata in molte versioni cinematografiche e televisive. Ecco per te il riassunto dei Miserabili.

(Foto: Ed. Oscar Mondadori)

 

RIASSUNTO DETTAGLIATO I MISERABILI-  Les Miserable, opera monumentale, è diviso in cinque tomi: Fantine, Cosette, Marius, L’idillio di Rue Plumet e l’epopea di Rue St. Denis, Jean Valjean. Il romanzo è un afresco sociale perché Hugo descrive e narra le vicende di personaggi che vivono al margine della società, per nascita o per sventura, che fanno parte di quella classe sociale disgraziata e oppressa che popolava la Francia, e in particolare i vincoli della capitale parigina nei primi decenni dell’Ottocento: “i miserabili”, appunto.


RIASSUNTO I MISERABILI VICTOR HUGO: Jean Valjean e il Vescovo di Digne- Negli anni immediatamente seguenti la caduta di Napoleone, in una piccola città francese, Digne, è vescovo monsignor Miriel, un sacerdote pio e caritatevole, che vive in modestia.
Giunge una sera Jean Valjean, da poco scarcerato dopo 19 anni di detenzione per diverse condanne: ha rubato un tozzo di pane per sfamare i nipoti; poi ha tentato invano di evadere dalla prigione. Nessuno vuole ospitare un ex galeotto, tranne il vescovo Miriel. La stessa notte Jean Valjean lo deruba. Quando due poliziotti lo trovano e lo riportano dal vescovo, questi finge di essere stato lui stesso a dargli in dono gli oggetti di cui si era impadronito e, anzi, aggiunge al bottino due candelabri, che diventeranno un simbolo per tutta l’esistenza di Valjean.
Il vescovo quindi lo perdona, e ciò scatena in Jean Valjean una profonda crisi di coscienza: nella medesima notte, ruba una moneta a un bambino, ma il senso di colpa per il suo gesto meschino e la carità ricevuta da Myriel innescano una profonda crisi. Jean Valjean decide di diventare una persona rispettabile.

RIASSUNTO I MISERABILI: Fantine- Intanto a Parigi un gruppo di giovani studenti trascorre gli anni universitari con leggerezza. Uno di loro ha una vicenda amorosa con Fantine, e quando scopre che lei è incinta, l’abbandona. Nasce una bambina, Euphrasie detta Cosette.
Fantine lascia Parigi, e lungo la strada affida la bambina a dei locandieri di Montfermeil, i Thénardier.

I MISERABILI RIASSUNTO DETTAGLIATO: Monsieur Madeleine- Jean Valjean si stabilisce così a Montreuil-sur-mer dove assume l’identità di Monsieur Madeleine: fonda un’industria di bigiotteria e diventa sempre più popolare grazie alla sua attenzione per i poveri e alla saggezza con cui amministra i propri affari. Viene eletto sindaco di Montreuil. L’unico a non avere in simpatia Monsieur Madeleine è l’ispettore di polizia Javert, in precedenza in servizio al carcere di Tolone, a cui la faccia del sindaco non è nuova, sebbene non sappia ancora collegarla al suo passato.
Nello stesso paese trova lavoro Fantine e la narrazione degli eventi si sposta al 1823 quando una donna severa e senza cuore, sua superiore nell’industria di Valjean, scopre che lei ha una figlia avuta fuori dal matrimonio, e la fa licenziare. Fantine, per poter pagare l’ospitalità della figlia, affronta ogni sacrificio; poi è costretta a prostituirsi. Viene arrestata e imprigionata da Javert per aver aggredito un aristocratico che voleva approfittarsi di lei. Venuto a conoscenza della vicenda, Jean Valjean libera Fantine, gravemente malata, e la affida a buone cure in attesa di riportare a casa anche la figlia, Cosette.

RIASSUNTO BREVE I MISERABILI: Cosette- Un giorno Jean Valjean legge che un uomo è stato arrestato e viene processato al suo posto per i furti di cui si era macchiato dopo essere uscito dal carcere. Decide così di denunziarsi: quindi si reca ad Arras, sede del processo, e si autodenuncia al giudice. Prima di essere arrestato, però, saluta Fantine, ormai in punto di morte, e promette di aiutare Cosette.
Jean Valjean viene portato nel penitenziario, ma riesce ad evadere. Una volta a Montfermeil, si reca alla locanda dei Thénadier scopre che la bambina vive come una serva, sfruttata dai malvagi coniugi. Valjean paga quindi i locandieri per poter prendere con sé la bambina e crescerla come sua figlia vicino a Parigi, cambiando nome.

RIASSUNTO I MISERABILI HUGO: Rue Plumet- Per i due però non c’è pace: infatti Javert è nuovamente alle calcagna di Jean Valjean, che è costretto a trovare riparo per sé e per Cosette in un convento di Parigi, a cui può accedere grazie al giardiniere Fauchelevent, cittadino di Montreuil che gli doveva la vita. Qui Jean Valjean assume i panni del fratello di questo, chiamandosi Ultime Fauchelevent, e cresce Cosette così come aveva promesso alla madre.
Passano altri sei anni; nel 1829 Cosette ha ormai quattordici anni  e Jean pensa di essere abbastanza sicuro per poter vivere nuovamente all’esterno del convento come un rispettabile borghese che si tiene lontano dalla vita mondana I due si trasferiscono così in Rue Plumet, dove vivono grazie alle ricchezze accumulate da Valjean a Montreuil e nascoste sotto un albero del bosco di Montfermeil.

RIASSUNTO I MISERABILI: Marius- La situazione politica e sociale della Francia è molto complessa. Regnano Luigi XVIII e poi suo fratello Carlo X, con l’appoggio di nobiltà e alta borghesia. Sono però numerosi i nostalgici di Napoleone e stanno nascendo dei movimenti di operai.
Il giovane Marius Pontmercy è stato allevato dal nonno materno monarchico ma quando scopre di essere figlio di un valoroso ufficiale napoleonico, che, ferito gravemente nella battaglia di Waterloo, era stato salvato da quel Thénardier che abbiamo incontrato come albergatore, lascia la casa del nonno. Diseredato, vive in gravi difficoltà, mentre studia legge e si avvicina a dei giovani rivoluzionari.

Un giorno, Cosette, durante una delle molte gite con Valjen ai Giardini del Lussemburgo, nota - e viene notata a sua volta - un giovane, Marius. Marius e Cosette cominciano così uno scambio di sguardi e lettere e si amano profondamente a distanza.
Intanto anche i Thénardier, dopo il fallimento della locanda, si trovano a Parigi a capo di un gruppo di banditi. Thénardier, riconoscendo Valjean, prova a derubarlo, ma Marius sventa il piano criminale e, mentre sopraggiunge lo spietato Javert, Jean riesce a fuggire nuovamente. Inoltre Marius frequenta la figlia di Thénardier, Éponine. Ainsaputa di Jean Valjean è proprio Éponine a sventare la trappola ordita dal padre, dato che la ragazza, innamorata di Marius, ma non corrisposta, è pronta a tutto per salvare il giovane, che in quel momento abita nella stanza accanto ai Thénardier.

TRAMA LES MISERABLES: Gli scontri di Parigi e la fuga attraverso le fogne- Intanto Valjean, resosi conto del pericolo che incombe su di lui e soprattutto su Cosette, decide di partire per l’Inghilterra. Marius, è distrutto dal dolore. A Parigi scoppiano delle agitazioni politiche, che divengono subito violenti scontri armati. Siamo nel giugno del 1832, Marius si trova sulle barricate, e viene ferito. Il giovane affida allora a Gavroche, figlio disprezzato dei Thénardier che vive come un monello di strada nei vicoli di Parigi, un messaggio da recapitare a Cosette, ma la lettera viene intercettata da Jean, che scopre così la relazione clandestina tra la figlia adottiva e il giovane Marius.
Nel grande caos della battaglia, Valjean scopre che Javert è stato catturato dai rivoluzionari ed è stato condannato a morte; Jean Valjean salva Javert dall’essere ucciso dai ribelli. Nel frattempo le truppe reali stanno avendo la meglio sui rivoltosi: il piccolo Gavroche viene ucciso sulle barricate e Éponine sacrifica la propria vita per salvare Marius. Valjean si lancia in una rocambolesca fuga attraverso le fogne di Parigi trascinando con sé il giovane Marius. Jean viene fatto uscire da una grata da Thénardier, che non lo riconosce e lo scambia per un assassino. In superficie, sopraggiunge però Javert , che arresta Thénardier. Javert e Valjean portano poi Marius a casa del nonno affinché il giovane riceva tempestive cure. Poi il poliziotto conduce Jean Valjean a casa sua e qui, riconoscendogli il debito della propria vita, lo libera. L’incorruttibile Javert, combattuto tra il senso di dovere dell’uomo di legge e la voce della coscienza, si suicida gettandosi nella Senna.

RIASSUNTO I MISERABILI: Jean Valjean- Un anno dopo, nel 1833, Marius e Cosette si sposano. Jean Valjean rivela a Marius la verità sulla sua condizione, e si ritira per non causare imbarazzo ai due giovani.
Jean Valjean, lontano dall’amatissima Cosette, si ammala e indebolisce irrimediabilmente. L’uomo è prossimo alla morte quando Marius, contattato dal perfido Thénardier, gli racconta la fuga attraverso le fogne in cui Jean gli ha salvato la vita. Thénardier vorrebbe accusare Jean Valjean e ricattare Marius, ma proprio con le sue parole fa scoprire a Marius che a salvarlo è stato Jean Valjean .
Marius e Colette si recano allora al capezzale di Valjean, che rivede per l’ultima volta Cosette. Jean Valjean muore così in pace; accanto a lui, i candelabri che tanti anni prima gli aveva donato il Vescovo di Digne.

COMPITI: RIASSUNTI, TEMI E SCHEDE LIBRO- Studia insieme a noi grazie ai nostri riassunti:

Commenti

Commenta Riassunto I Miserabili.
Utilizza FaceBook.