Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Riassunto sulla Rivoluzione Russa: le date principali

RIASSUNTO SULLA RIVOLUZIONE RUSSA: LE DATE PRINCIPALI. Chi ha detto che la Storia è noiosa? Provate a studiare la storia come se fosse un film che vi prende e vi emoziona perché parla di uomini coraggiosi, lotte e rivolte, scontri tra oppressi contro oppressori, successioni di dinastie e duelli fra principi, re e zar al comando d’interi e vastissimi territori. Così visembrerà più piacevole leggere un capitolo di storia, e vedrete che bel risultato all’interrogazione! Qui di seguito vi proponiamo un riassunto semplice ma completo con le date e gli eventi più importanti della Rivoluzione Russa: leggetelo, vi aiuterà nel vostro studio.

Non perderti: Riassunto prima guerra mondiale

SINTESI RIVOLUZIONE RUSSA: CAUSE E LA RIVOLUZIONE DI FEBBRAIO.Durante gli anni della Seconda guerra mondiale le condizioni economiche e sociali già critiche,della Russia si aggravarono. Le campagne si trovavano in un pesante grado di arretratezza, la miseria dilagante colpiva la maggioranza della popolazione e a questa situazione critica, si aggiunsero nel 1916 le sconfitte di guerra che generarono malcontento e risentimento.

La Rivoluzione di Febbraio. Nel 1917, durante uno dei violenti tumulti, a Pietrogrado, l’esercito invece di reprimere la rivolta si alleò con essa. Come espressione diretta del volere del popolo, si costituiva il Soviet degli operai e dei Soldati: fu la Rivoluzione di Febbraio (il giorno 25 febbraio secondo il calendario giuliano in vigore). Numerosi Soviet si formarono in tutto il Paese, ponendosi come potere parallelo al governo provvisorio eletto dalla Duma aggiornata dallo zar Nicola II. Questi accadimenti riportarono dall’esilio svizzero Vladimir Il'ič Ul'janov (Lenin), il leader dei Bolscevichi. Lenin diffonde le “Tesi d’Aprile” in cui propugna la rivoluzione proletaria e l’avvento di una nuova società “comunista”:

  • cessazione immediata della guerra
  • nazionalizzazione delle banche e delle terre
  • il passaggio del potere ai Soviet, in opposizione ai Menscevichi che invece appoggiavano la continuazione della guerra e l’instaurazione di un governo democratico borghese


RIASSUNTO RIVOLUZIONE RUSSA: LA RIVOLUZIONE DI OTTOBRE. Il 25 d’Ottobre, Lenin convince i Bolscevichi a preparare l’insurrezione armata per conquistare il potere: è la Rivoluzione d’Ottobre. I bolscevichi si impossessarono dei punti strategici della città, attaccarono il Palazzo d’Inverno, sede del potere provvisorio, e l’8 Novembre venne proclamata la Repubblica Sovietica governata da un Consiglio presieduto dallo stesso Lenin. Con i primi decreti furono prese delle importanti decisioni per il futuro del paese: abolizione della proprietà delle terre, ridistribuzione ai contadini, smobilitazione dell’esercito, trattative di pace con la Germania, controllo operaio sulle fabbriche e nazionalizzazione delle banche.


RIVOLUZIONE RUSSA: LA TERZA INTERNAZIONALE E LA GUERRA CIVILE. Nel Marzo del 1919 Lenin promuove l’istituzione della III Internazionale per diffondere la rivoluzione proletaria anche negli altri Paesi.
Sul fronte interno Lenin dovette affrontare la guerra civile contro i generali ”Bianchi”, controrivoluzionari e il 16 luglio dello stesso anno, per scongiurare il ritorno dello Zar, i bolscevichi sterminarono lo zar e i suoi famigliari. Venne allestita l’Armata Rossa comandata da Trotzkij e rafforzato il corpo di polizia (Ceka). Nel 1920 con la Pace di Riga lo scontro terminò. Il paese venne colpito da una grave crisi economica, e di conseguenza anche scioperi e rivolte. Il governo intervenne con autorità, limitando le libertà. I bolscevichi sopprimono le correnti politiche popolari e il partito comunista (PCUS) vieta ogni corrente interna.
Nel 1921 fu varata dal governo la NEP (nuova politica economica), con cui il commercio viene riaperto all’iniziativa privata e le tasse ridotte del 40%.


Rivoluzione Russa: da Lenin a Stalin. Nel 1924 alla morte di Lenin sale al potere Stalin che governò da dittatore  con  politiche di terrore e di repressione. Dopo aver emarginato tutti gli avversari politici , il nuovo leader pose fine alla NEP e nel 1928 vengono introdotti piani economici quinquennali, per accelerare l’ industrializzazione; nelle campagne nascono i Kolchoz e i Sovchoz; le terre dei Kulaki (contadini agiati) vengono confiscate e numerose furono le epurazioni e le esecuzioni sommarie.
 

RIVOLUZIONE RUSSA: APPUNTI E SINTESI. Cerchi altri appunti sulla rivoluzione russa? Ecco le nostre risorse: 

Se hai bisogno di aiuto iscriviti al gruppo Facebook SOS Compiti: riassunti e temi

Commenti

Commenta Riassunto sulla Rivoluzione Russa: le date principali.
Utilizza FaceBook.