Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Romeo e Giulietta, riassunto dell'opera di William Shakespeare

ROMEO E GIULIETTA, RIASSUNTO DELL’OPERA DI WILLIAM SHAKESPEARE

O Romeo Romeo, perché sei tu Romeo? Queste famose parole di Giulietta rivolte al suo sfortunato amore sono rimaste immortali grazie alla tragedia scritta da William Shakespeare, composta tra il 1594 e il 1596, che ha fatto dei due amanti e della loro triste storia una delle vicende più note e amate della letteratura mondiale.
Non hai ancora letto Romeo e Giulietta? Noi ti consigliamo di farlo, ma se hai fretta e ti serve il riassunto della trama di questa tragedia corri a leggere la nostra sintesi dettagliata e fai un tuffo nel passato di una storia d’amore d’altri tempi!

Non perderti: Romeo e Giulietta: trama, personaggi, riassunto e storia vera

romeo e giulietta riassunto

ROMEO E GIULIETTA RIASSUNTO DETTAGLIATO. PROLOGO

La tragedia di Shakespeare, una tra le più note e studiate a scuola, inizia in forma di sonetto elisabettiano: il coro, tipico elemento di tradizione classica e quindi delle tragedie greche, introduce gli elementi fondanti della storia, che fanno da sfondo alla storia d’amore dei due ragazzi: a Verona due nobili famiglie, i Montecchi e i Capuleti, sono dilaniate da un conflitto senza risoluzione, che provoca disordini e morte e crea scompiglio tra i Veronesi.  Le due famiglie, simbolo delle divisioni politiche dell’Italia del tempo vengono citate anche da Dante nel VI canto del Purgatorio.

RIASSUNTO TRAMA ROMEO E GIULIETTA. ATTO I

La storia in effetti inizia proprio con una rissa tra le strade della città: i servi dei Montecchi sono stati provocati dai servi dei Capuleti e nei tafferugli è coinvolto anche Benvolio, nipote dei Montecchi, che aveva cercato di placare gli animi, ma invano. A sedare lo scontro interviene il Principe della Scala, Signore di Verona che allerta le due famiglie: in caso di nuovi scontri, condannerà a morte i capi delle due fazioni. Benvolio incontra quindi suo cugino, Romeo, un ragazzo di circa 20 anni. Romeo gli confida di essere perdutamente innamorato di Rosalina, parente dei Capuleti e di avere il cuore spezzato perché la ragazza ha fatto voto di castità e non ricambia il suo amore.
La sera stessa però Romeo è intenzionato a partecipare ad una festa a casa dei Capuleti, dove è sicuro di trovare anche Rosalina, per poterla vedere, seppure non invitato e non ben visto. Romeo, altri Montecchi e amici si recano al ballo. È qui che per la prima volta Romeo incontrerà Giulietta, una ragazzina che non ha ancora 14 anni. Vederla, gli farà dimenticare per sempre la sua amata Rosalina. La festa è stata fatta proprio per Giulietta nella speranza di farla sposare col nobile Paride, ma non appena la ragazza ricambia lo sguardo del giovane nemico, se ne innamora. Ancora però non si conoscono e non sanno di appartenere entrambi a due famiglie in contrasto. Prima di scoprire le proprie identità, i due ragazzi si baciano. Romeo, intanto, viene controllato da Tebaldo, che, pur avendolo riconosciuto tra gli invitati, non può cacciarlo per ordine dello zio, il quale non vuole procurare disagi agli invitati.

ROMEO E GIULIETTA RIASSUNTO BREVE - ATTO II

Romeo, innamorato ormai di Giulietta, cerca in tutti i modi di rivederla e di parlarle, ed è così che il secondo atto si apre con la famosissima scena del balcone. Romeo, sotto la stanza della ragazza ascolta le parole di Giulietta che parlano di lui, dell’amore che ella prova per il ragazzo appena conosciuto. Ragionamenti e pensieri bellissimi ma al contempo timorosi perché Giulietta sa di provare amore per colui che dovrebbe ritenere un nemico della sua famiglia. Sa, in cuor suo, che è un amore difficile e che le due famiglie potrebbero ostacolarli.
Romeo, mentre ascolta le parole di Giulietta si convince, felice, di essere ricambiato e decide di uscire allo scoperto e dichiarare apertamente i suoi sentimenti. Dopo l’incontro della sera precedente, Giulietta decide di inviare un messaggio a Romeo: il ragazzo dovrà comunicarle dove e quando celebrare il loro matrimonio. Così Romeo si reca da frate Lorenzo per convincerlo a celebrare il matrimonio. Il francescano accetta perché spera che questo matrimonio porti finalmente pace tra le due famiglie rivali. Romeo riferirà la riuscita delle sue azioni alla nutrice di Giulietta, inviata dalla ragazza come messaggero, e la informerà che la giovane dovrà recarsi da frate Lorenzo con la scusa della confessione: qui i due verranno sposati. Romeo inoltre consegnerà alla balia una scala, che servirà per raggiungere l’amata durante la notte dalla finestra di Giulietta. Infine, prima di congedarsi, la nutrice mette in guardia Romeo da Paride, affinchè sappia tutti i pericoli a cui va incontro.

RIASSUNTO TRAMA ROMEO E GIULIETTA - ATTO III

Tebaldo, ancora risentito dalla presenta dei Montecchi al ballo, va a cercare Romeo per sfidarlo a duello, ma ormai il giovane, sposato con Giulietta, non ha intenzione di confrontarsi. Così, Mercuzio, per difenderlo, si intromette e resta ucciso da Tebaldo. Tutta l’arrendevolezza precedente di Romeo si trasforma in ira e il ragazzo vendica l’amico uccidendo Tebaldo. Inizia il dramma dei due giovani: i Capuleti chiedono con forza al Principe di condannare a morte Romeo ma, considerando che il ragazzo ha agito per vendicare un amico, converte la condanna in esilio e impone una multa ad entrambe le famiglie.
Giulietta viene informata dalla nutrice dei fatti ed esplode prima in una crisi isterica dovuta alla rabbia e poi nello sconforto per la disperazione di non poter rivedere più il suo amato. La balia la calma rassicurandola che Romeo per il momento è al sicuro presso frate Lorenzo e che quella notte andrà a trovarla come stabilito. Romeo e Giulietta trascorrono così insieme la notte, e all’alba il giovane parte per Mantova, dove dovrà scontare il suo esilio.
Per Giulietta però, non è ancora finita: i Capuleti hanno già organizzato le nozze con Paride. La giovane inizialmente rifiuta, mandando su tutte le furie il padre, che minaccia di diseredarla, poi però acconsente, fingendo beninteso, perché scopre che la madre, legatissima a Tebaldo, vuole vendicarsi di Romeo e che la nutrice non vuole più aiutarla.

ROMEO E GIULIETTA RIASSUNTO - ATTO IV

Giulietta, disperata, si reca da frate Lorenzo che le suggerisce un sottile per evitare il matrimonio e fuggire con Romeo: dovrà bere un sonnifero che simulerà la sua morte per 42 ore e dopo, al risveglio, potrà raggiungere il suo giovane amore. Nel frattempo, si provvederà ad avvertire Romeo del piano. Giulietta accetta, torna a casa e esegue gli ordini impartiti dal frate, mentre Frate Giovanni parte per avvisare Romeo. La nutrice, la mattina seguente, scopre Giulietta apparentemente morta. La giovane è deposta nella tomba dei Capuleti.

ROMEO E GIULIETTA RIASSUNTO DETTAGLIATO - ATTO V

A Mantova Romeo è ignaro di tutto perchè la città è in stato di quarantena per un’epidemia di peste e quindi frate Giovanni non ha potuto recapitare il messaggio di frate Lorenzo. Arriva però l’unica notizia che non doveva giungere: Giulietta è morta. Straziato dal dolore Romeo acquista del veleno e, dopo aver scritto una lettera al padre in cui descrive tutta la storia, parte per Verona, per suicidarsi accanto al corpo di Giulietta. Giunto al sepolcro di Giulietta, Romeo si scontra con Paride e quest’ultimo viene ucciso. Prima di morire chiede a Romeo di seppellirlo accanto a Giulietta, e Romeo, commosso, acconsente. Romeo si ritrova così davanti al corpo senza vita di Giulietta: la riabbraccia un’ultima volta, beve il veleno che gli ha dato lo speziale e muore.
Intanto, al sepolcro, arriva frate Lorenzo, che, intuendo la tragedia e sapendo che Giulietta si sarebbe risvegliata da lì a poco, va lì per convincerla, una volta ridestata dal lungo sonno, a fuggire per salvarsi la vita, convinto che ella, ritrovandosi accanto Romeo ormai privo di vita, si sarebbe suicidata. Giulietta infatti vede il corpo di Romeo e dopo averlo baciato, nella speranza che sulle sua labbra sia rimasto ancora del veleno, si uccide trafiggendosi il petto con il pugnale di lui. All’arrivo dei Capuleti, dei Montecchi e del Principe di Verona,  Lorenzo racconta la vicenda del matrimonio segreto e le sue parole gettano nello sconforto le due famiglie, consapevoli oramai delle colpe e del dolore provocato ai due ragazzi. La loro rivalità ha deciso le vite dei due amanti. Montecchi e Capuleti riconciliano le due famiglie, che decidono di seppellire insieme i due sfortunati amanti.

ROMEO E GIULIETTA, RIASSUNTO DELL’OPERA DI WILLIAM SHAKESPEARE

Per completezza, ti forniamo anche altre nostre risorse da utilizzare per i tuoi compiti, di italiano e inglese:

Ed ecco per te i riassunti delle trame delle opere più conosciute e studiate:

Qui invece gli approfondimenti sui sonetti:

COMPITI: TUTTI I RIASSUNTI

Se hai bisogno di altri riassunti leggi:

(Foto: Romeo e Giulietta, courtesy of Paramount, Cic Video)

Commenti

Commenta Romeo e Giulietta, riassunto dell'opera di William Shakespeare.
Utilizza FaceBook.