Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Saggio breve: siamo soli nell'Universo?

SAGGIO BREVE: SIAMO SOLI NELL’UNIVERSO? Fare un saggio breve non è mai una cosa semplice e ogni volta che sei sottoposto a questa prova non sai mai da dove cominciare! Non preoccuparti però, basta seguire poche semplici regole ed il gioco è fatto, e poi più saggi farai, più sarai allenato a scrivere su qualsiasi argomento e il saggio breve non sarà più un problema! Oggi ti proponiamo lo svolgimento di una saggio breve dal titolo "Siamo soli nell'Universo?" Si tratta di uno degli argomenti più dibattuti nella nostra epoca e potrebbe capitare come tematica da affrontare in un saggio breve a scuola. E allora, se non sai come incominciare, hai il blocco dello scrittore o semplicemente non conosci bene l’argomento ecco un esempio svolto da noi da cui prendere spunto per realizzare il tuo personalissimo elaborato!

Scopri qui le regole d'oro per realizzare un perfetto saggio breve: Saggio breve: come fare

Saggio breve: siamo soli nell'Universo?


SAGGIO BREVE SVOLTO: SIAMO SOLI NELL’UNIVERSO? Prima di iniziare, ti ricordiamo di vagliare bene e a fondo tutti i documenti che la traccia avrà in allegato. È fondamentale farlo per capire bene cosa viene chiesto e che tipo di svolgimento occorre fare. Noi svolgeremo un saggio breve generico, in modo da toccare tutte le problematiche inerenti al tema, ma tu ricorda di valutare bene tutte le fonti e il materiale a disposizione. E ora, partiamo…ma non prima di aver deciso il titolo del nostro saggio e la rivista di consegna!

  • Saggio breve, Titolo: Siamo soli nell'Universo?
  • Saggio breve siamo soli nell'Universo? Consegna: Rivista scientifica.
     

SAGGIO BREVE: SIAMO SOLI NELL’UNIVERSO? Introduzione. Una delle domande più frequenti a cui l’uomo non sa ancora rispondere con certezza è “siamo soli nell'Universo?” Nonostante il progresso tecnologico e soprattutto nonostante i contributi scientifici di personaggi illustri che nel corso dei secoli, dall’antica Grecia fino ai nostri giorni, hanno cercato di dare un senso alle loro perplessità, ancora l’Universo sembra un enigma, un enorme punto interrogativo.
 

SAGGIO BREVE SVOLTO: SIAMO SOLI NELL’UNIVERSO? Svolgimento. Il desiderio e la sete di conoscenza hanno spinto l’uomo a superare i suoi limiti e a ricercare altre forme di vita che potessero essere equiparate all’umanità. Ovviamente, solo con il progresso tecnologico, dopo l’invenzione del telescopio e la sua diffusione a partire dal XVII secolo, l’uomo ha potuto affrontare la questione dell’esistenza di altri mondi come luoghi abitabili in maniera scientifica. Infatti, anche se la domanda in questione ha sempre sollecitato l’intelligenza umana, i primi filosofi e pensatori greci, intuirono, senza poterlo mai provare, che non fossimo soli nello sconfinato Universo, e che da qualche parte ci fossero altri esseri viventi e altri mondi popolati. Con l’avvento del Cristianesimo e della visione teocratica del mondo, la possibilità che potesse esservi vita su altri pianeti, per esempio, venne rigettata perché fortemente in contraddizione con la visione della centralità dell’uomo nel piano della creazione divina. Nonostante questo, rimase uno dei temi più suggestivi e dibattuti anche in quel periodo in cui l’uomo, al centro dell’Universo, e Dio al centro di tutto, dominavano la scena. A cavallo tra il ‘600 e il '900, la questione fu affrontata da molti filosofi e scienziati e furono molte le supposizioni tra negazionismo assoluto e possibilità dell’esistenza di altri mondi. La domanda, apparentemente innocua, ha sollevato immensi polveroni, suscitato interesse, sia scientifico che popolare, ha alimentato voli pindarici e ha sollecitato la creazione di fantasie e supposizioni, come le visite sporadiche di alieni che controllano le attività umane dai loro mezzi super tecnologici, gli ufo. I mondi lontani e solamente immaginabili, hanno persino preso forma grazie al cinema della fantascienza e molto si è detto sull’argomento, supponendo e avanzando ipotesi. Perciò, seppure banale, è una domanda che porta con sé moltissimi interrogativi che ad oggi non hanno risposte. Ovviamente, oltre Star Treck, gli alieni, gli Ufo, c’è la scienza: oggi abbiamo la possibilità di esplorare parte del nostro sistema planetario, un granello di sabbia nell’universo. Il dibattito sulla presenza di vita su altri mondi si basa sulla questione scientifica che, affinché la vita come la conosciamo possa evolversi, è necessario che ogni corpo celeste goda di alcune basi fondamentali che consentano un clima e una gravità precisa e soprattutto la presenza di acqua allo stato liquido e di conseguenza temperature gradevoli. Considerando la presenza di almeno 100 miliardi di galassie nell’universo conosciuto, pare assai improbabile che la vita possa essersi sviluppata soltanto sul nostro pianeta. Viene spontaneo citare il film “Contact” del 1997, dove la protagonista Jodie Foster descrive un potenziale universo disabitato come un enorme spreco di spazio. Ma al di là delle opere cinematografiche, alcuni astronomi stimano che vi siano oggi almeno un milione di civiltà tecnologicamente avanzate, capaci di comunicazioni interstellari, mentre altri ribattono che la sequenza di eventi casuali che ha portato sulla Terra all’evoluzione della vita intelligente è così insolita e straordinaria da non potere essere ripetuta in un altro luogo. Siamo tantissimi o siamo soli? L’uomo è unico, o solo una delle tante e diverse forme di vita e intelligenza? Ma soprattutto, non possiamo che porci la stessa identica domanda che si fece Enrico Fermi quando chiese: “Se sono così tanti lassù, dove sono?”. Con l’immaginazione potrebbero essere ovunque, ma la risposta scientifica a questa domanda è davvero complessa.


SAGGIO BREVE: SIAMO SOLI NELL’UNIVERSO? Conclusione. Per il momento, quindi,  nonostante i progressi tecnologici, scienza e fantascienza sono due mondi apparentemente contrastanti ma uniti stranamente grazie alla curiosità di conoscere le profondità del cosmo e a dare risposte facendo diventare possibile ciò che adesso sembra impossibile.
 

SAGGIO BREVE: SIAMO SOLI NELL’UNIVERSO? Ecco altre risorse da cui attingere per sviluppare il tuo saggio breve:

SAGGIO BREVE: LE DRITTE. Se vuoi sapere come svolgere un saggio breve perfetto affidati a noi:

Commenti

Commenta Saggio breve: siamo soli nell'Universo?.
Utilizza FaceBook.