Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Saggio breve sulla prima guerra mondiale

SAGGIO BREVE SULLA PRIMA GUERRA MONDIALE

Svolgere una traccia di storia non è mai una cosa semplice, tanto più se l’argomento da elaborare è sulla Prima Guerra Mondiale. Le cose da ricordare e da inserire nel tema o nel saggio breve sono davvero necessarie: date, avvenimenti, eventi belligeranti, insomma dati che non possono essere omessi, altrimenti il tema risulterebbe incompleto.
Visto che si tratta di una operazione complicata qui troverete un esempio di saggio breve svolto sulla Prima Guerra Mondiale completo di documenti e conclusioni, così da farvi un'idea su ciò che bisogna scrivere. 

Saggio breve sulla Prima Guerra Mondiale

SAGGIO BREVE SULLA PRIMA GUERRA MONDIALE E LE SUE CONSEGUENZE: TITOLO E CONSEGNA

Dal momento che non possiamo prevedere quali documenti il tuo professore pensa di inserire per elaborare la traccia, abbiamo pensato di svolgere un saggio breve molto generico sulla prima guerra mondiale, ma utile sia per capire come svolgerlo correttamente, sia per prendere qualche spunto!
Il titolo rispetta questi dettami generici così come il contenuto del saggio e andrà ovviamente adattato alle esigenze richieste dal tema!

  • Saggio breve sulla prima guerra mondiale: titolo. Prima guerra mondiale: la situazione dell’Europa dopo la fine del conflitto.
  • Saggio breve sulla prima guerra mondiale: consegna. Rivista di storia.

Bene, iniziamo a sviluppare il saggio breve!

SAGGIO BREVE SULLA GRANDE GUERRA: INTRODUZIONE

L’Europa colpita dalla Grande Guerra del 1914-1918 uscì dal conflitto armato devastata, divisa e sconvolta da tante vite e risorse perse, trovandosi, alla fine della guerra, senza più equilibri sociali, economici e politici.
Gli storici hanno fissato un inizio, la data del 28 giugno 1914 quando l'Impero austro-ungarico dichiarò guerra al Regno di Serbia, a seguito all'assassinio politico dell'arciduca Francesco Ferdinando d'Asburgo-Este. L’evento, noto come attentato di Sarajevo, fu la goccia che fece traballare un vaso già saturo, accadendo in un momento delicato nella situazione generale del continente.
Gli equilibri, di fatto precari, furono praticamente sconvolti ed iniziò così un evento bellico di tale gravosità tanto da essere definito come la Grande Guerra.

SAGGIO BREVE SVOLTO SULLA PRIMA GUERRA MONDIALE: SVOLGIMENTO

Per comprende a pieno gli eventi della prima guerra mondiale non si può non inquadrare la situazione dei fragili assetti politici dell’Europa dei primi anni del ‘900, carichi di tensione tra gli Stati divisi nettamente in fazioni, a seconda del loro orientamento economico e di gestione di politica interna ed estera.
L’assassinio dell’arciduca infatti, fu solo un pretesto per rompere definitivamente l’effimera pace che il continente aveva vissuto negli anni conosciuti come la Belle epoque, quando vigeva prosperità e benessere e i rapporti di buon vicinato erano solo effimeri. Negli anni precedenti allo scoppio della guerra, i due blocchi che si erano formati iniziarono ad entrare in conflitto tra loro e a queste vecchie tensioni si aggiungono nuovi focolai. Sempre più aspri sono i rapporti tra Germania e Francia per l’Alsazia e la Lorena, come drammatici sono le controversie per le colonie, soprattutto tra l’Inghilterra e la Germania, che sente l’esigenza di espandersi. L’Inghilterra stessa, dapprima centro nevralgico economico, ora risente dell’avanzata di nuove potenze, come quella americana. Nello stesso periodo si rompe l’alleanza tra gli stati balcanici e l’Italia  entra in contrasto con l’Austria, per il controllo dell’Adriatico.
Questi furono i tasselli di un puzzle il cui disegno era purtroppo chiaro da tempo. Con la costituzione della Triplice Alleanza e della Triplice Intesa si ruppero definitivamente tutti gli equilibri e L’Europa cadde in una guerra devastante. Questo conflitto però, non solo sconvolse i vecchi equilibri ma ne innescò nuovi, pericolosissimi meccanismi che si rifletteranno negativamente su tutto il continente nei decenni successivi, fino allo scoppio della seconda guerra mondiale. L’Europa venne gettata nel completo caos: alla guerra si aggiunsero inflazione, miseria, disoccupazione, lotte di classe che determineranno in seguito una crisi mondiale economica e poi la nascita di dittature e nuovi modelli politici. La Grande Guerra fu logorante e lunga, nonostante all’inizio si pensasse che potesse essere risolta velocemente con un conflitto lampo.
Le conseguenze invece furono disastrose: le perdite umane furono di circa 21 milioni, a cui si aggiungono i 950mila civili che morirono a causa delle operazioni militari e quasi sei milioni per cause collaterali (carestie, miseria, fame). La situazione geopolitica fu completamente sconvolta: i grandi imperi tedesco, austro-ungarico, russo e ottomano scomparvero lasciando spazio a nazioni distrutte dalla guerra, e le stesse potenze vincitrici non trassero profitti dal conflitto. Fu davvero una guerra "totale" dove l'economia, le risorse umane e gli assetti politiche e sociali furono irrimediabilmente devastati e sconvolti. Probabilmente da questa situazione, solo i paesi extraeuropei come l’America ne trassero profitto, ma l’Europa no, non si riprese dalla Grande Guerra tanto che alla fine non passarono molti anni prima che la situazione degenerasse ancora.
La guerra del ’14-’18 gettò nell’inferno tutte le popolazioni partecipanti amplificando le controversie che avevano portato al conflitto e anzi aumentandone la portata. In più, questo conflitto rappresentò uno spartiacque perché fu una guerra completamente differente da quelle precedenti sia per le tecniche e le tecnologie militari impiegate nei combattimenti, sia dal punto di economico e umano. 

SAGGIO BREVE SULLA PRIMA GUERRA MONDIALE: CONCLUSIONE

Nel secolo scorso l’Europa è uscita impoverita e mutilata dai due grandi conflitti armati, e, in particolare, fu proprio la Grande Guerra a gettare il continente e le popolazioni residenti in un altro devastante conflitto, perché non risolse minimamente i problemi che l’avevano causata, anzi provocò un ulteriore inasprimento tra i diversi Stati, sia vincitori che sconfitti.
Così si creano nuovi contrasti fra gli stati Europei, nuovi nazionalismi carichi di tensioni, simili per molti aspetti a quelle che avevano scatenato la prima guerra mondiale. La popolazione ne uscì tremendamente colpita, la crisi dell’ economia gettò nel caos i vari Stati e fu difficile ricominciare, tanto che l’Europa, afflitta da una guerra totale si ritrovò a dover fronteggiare una situazione dove l'economia e le strutture politiche e sociali la misero inevitabilmente in ginocchio.
La guerra terminò nel 1918, ma non ci fu tempo per ricostruire: la Grande guerra getto le basi per il più pericoloso, dannoso e peggiore dei conflitti armati della storia dell’umanità.

PRIMA GUERRA MONDIALE: TUTTE LE RISORSE

Questo è lo svolgimento del saggio breve che abbiamo fatto, ma se vuoi maggiori informazioni, ecco le nostre risorse sulla prima guerra mondiale:

TEMI SVOLTI: RISORSE PER I COMPITI

Se invece hai bisogno di altri temi svolti:

Iscriviti al gruppo Facebook SOS Compiti: riassunti e temi

Commenti

Commenta Saggio breve sulla prima guerra mondiale.
Utilizza FaceBook.