Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Saggio breve tesi e antitesi: cosa sono e schema

SAGGIO BREVE TESI E ANTITESI: COSA SONO E SCHEMA. Il saggio breve è un testo definito così perché ha la caratteristica di essere meno lungo ed esteso di un normalissimo saggio. Gli studenti sono chiamati a sviluppare le proprie argomentazioni basandosi sui documenti che vengono proposti e allegati alla traccia da svolgere. I documenti possono essere eterogenei, possono quindi affermare tesi in opposizione tra loro, e proprio dalle informazioni che verranno esposte da queste fonti, lo studente dovrà sostenere una tesi, cioè avvalorare un’opinione, e dare spazio alle posizioni che ad essa si contrappongono e quindi confutarla ed esporre le proprie idee in antitesi, in entrambi in casi sempre motivando la propria posizione. Non è affatto un compito semplice, perciò chiariremo proprio questi aspetti: la tesi e l’antitesi di un saggio breve e ti proporremo uno schema esemplificativo per fare il punto di ciò che andremo a spiegare.

Non perderti: Saggio breve: come fare

saggio breve tesi e antitesi: schema

STRUTTURA SAGGIO BREVE: SCHEMA. Come abbiamo sottolineato, il materiale allegato alla traccia può essere assai variegato: si potranno leggere articoli di giornale, pezzi di opere di letteratura, di scienze, di arte ecc..., ci potranno essere immagini, statistiche, tabelle, quindi il primo passo da fare è leggere con attenzione tutti i documenti proposti. Solo così potrai farti un’idea di ciò che andrai a scrivere. Consigliamo quindi, prima di iniziare a scrivere, di impostare uno schema che metta ben in evidenza la struttura del saggio breve, in modo da procedere con logica e ordine e non saltare nessun passaggio. Va da sé che la scaletta deve includere tutti i documenti che dovrai analizzare e deve essere lo schema di ciò che, passo dopo passo, scriverai. Lo schema è molto semplice:

  • Avvalorare la tesi che si intende sostenere: seleziona tutti i documenti che possono servire per sostenere il tuo pensiero per poi riportarli nel testo, citandoli ovviamente, per sostenere la tua presa di posizione!
  • Antitesi: per confutare la tesi appena espressa, dai spazio alle posizioni che ad essa si contrappongono; è importantissimo inserire anche i documenti che non condividi o ti convincono in parte perchè grazie a questi troverai spunti interessanti per rimarcare con forza la tua tesi.
  • Sintesi: dopo avere esposto i documenti a favore o contro la tua opinione, riepiloga quanto hai sostenuto in base ai documenti e poni l’accento con maggiore forza sulla tua tesi!


SAGGIO BREVE COME SI FA: LA TESI. Ora, con le idee ben chiare, si può procedere. Dopo una breve introduzione per avviare il tuo discorso, devi sviluppare il tema principale del tuo elaborato ed esporre la tua tesi. Il saggio breve è un testo argomentativo, quindi devi fare emergere in ordine le varie opinioni sul tema: lo sviluppo di tesi e antitesi è importante. Per presentare la tua tesi al lettore, devi portare a sostegno della tua posizione fatti, dati, pareri, esperienze: in buona sostanza, tutto quello che serve per inquadrare e sostenere con i documenti e le fonti la tesi da te sostenuta. In questa fase, svilupperai le tue idee prendendo una posizione in maniera decisa, ma cerca di rimanere sempre aperto, tollerante e convincente! Tieni a mente una cosa importantissima: ogni volta che citerai una fonte per dare supporto alla tua tesi dovrai esplicitare la motivazione per cui l’hai scelta e il ragionamento che stai seguendo.
 

SAGGIO BREVE COME SI FA: ANTITESI. Fare un ottimo saggio breve significa presentare l'argomento in tutte le sue sfaccettature. Nei documenti proposti ci saranno senz'altro opinioni favorevoli e contrarie all'argomento in questione, pareri e posizioni diverse. Avendo sotto mano diversi  documenti sul tema potrai, nella fase dell’antitesi, dare spazio alla discussione: infatti l’obiettivo del saggio breve è proprio quello di dare spazio a tutte le opinioni più rappresentative. In questa fase, perciò, è necessario rimarcare la propria posizione procedendo al contrario, ovvero confutando le argomentazioni a sfavore della tesi, le cosiddette antitesi. Quindi, ricorda: vanno analizzati anche i documenti critici e in opposizione alla tua tesi, non solo quelle compatibili con il nostro modo di pensare! Il consiglio in più: dal momento che tesi è antitesi sono parte del saggio breve, utilizzali anche per dare un titolo significativo al tuo elaborato. Per esempio, se il saggio è sulle unioni civili, potrai intitolarlo: Unioni civili: la fine del matrimonio tradizionale o la consapevolezza di una società in evoluzione? Questo che ti abbiamo proposto è un esempio, ma come noterai, già nel titolo si presentano la tesi e l'antitesi, che poi andrai a sviluppare nel tema!


SAGGIO BREVE COME SI FA:  LA SINTESI. Dopo aver analizzato tesi e antitesi, bisogna fare emergere la tua idea. Hai un mare di documenti sotto mano ma l’importante è che nella sintesi tu esponga con chiarezza, dopo aver vagliato tutto il materiale, la tua posizione! Quindi, dopo aver analizzato testi e messo in luce gli aspetti più importanti della questione, dovrai arrivare a una sintesi che permetta di far capire cosa pensi dell’argomento trattato! Infine termina il tuo elaborato con una bella conclusione, rileggi e consegna!
 

SAGGIO BREVE: LE GUIDE. Vuoi sapere come strutturare il saggio breve con ordine e seguendo un filo logico? Leggi:

Commenti

Commenta Saggio breve tesi e antitesi: cosa sono e schema.
Utilizza FaceBook.