Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Sallustio: opere e versioni tradotte

SALLUSTIO: OPERE E VERSIONI TRADOTTE

Se avete problemi con le traduzioni dal latino all’italiano siete nel posto giusto perché abbiamo la soluzione per tutti i vostri guai: vi proponiamo un kit salvezza con le versioni tradotte, la vita e le opere principali di Sallustio. Fare una versione di latino non sarà più un incubo e in più potrete beneficiare delle nostre utili risorse. Qui troverete tutti i nostri approfondimenti su questo famoso autore, uno tra gli storici romani più studiati a scuola e importante figura politica del mondo antico.
Troverete tutto quello che vi serve per la scuola!

Il problema è la Maturità? Tranquilli, abbiamo pensato anche all'Esame:

versioni di tradotte sallustio


SALLUSTIO: LA VITA

Sallustio Crispo Gaio è stato uno dei protagonisti dell’attività politica romana, nonché affermato storico. Ha vissuto in uno dei periodi più importanti della storia di Roma, nel passaggio delicato dalla Repubblica all’Impero e ne è stato protagonista. È importante perciò inquadrare la vita dell'autore nel periodo in cui visse, contestualizzandola con gli eventi che egli stesso ha contribuito a determinare. Ecco le fasi più salienti della sua biografia e del suo cursus Honorum:

  • 1 ottobre dell’86 a.C.: Sallustio Crispo nasce ad Amiterno, un centro della Sabina da una famiglia plebea benestante legata alla nobilitas municipale. Arriva presto a Roma per approfondire i suoi studi e lì entra in contatto con l’aristocrazia dell’urbe. Si schiera politicamente nelle file del partito popolare e diventa uno dei più fedeli seguaci di Cesare.
  • 54 a.C.: inizia il suo cursus honorum, diventa Questore.
  • 52 a.C.: Sallustio è eletto tribuno della plebe. È l’anno in cui l’assassinio di Clodio per mano di Milone provoca tumulti. Sallustio si schiera apertamente contro Milone, che al processo è difeso da Cicerone. Sempre nel 52 a.C., Sallustio viene colto in flagrante adulterio con Fausta, figlia di Silla e moglie di Milone.
  • 50 a.C., mentre si trova in Siria, è espulso dal senato per immoralità.
  • 49 a.C.: scoppia la guerra civile tra Cesare e Pompeo; Sallustio milita nell’esercito di Cesare. Finita la guerra, Cesare lo chiama in senato.
  • 47 a.C. diventa pretore.
  • 46 a.C. Sallustio è nominato governatore della nuova provincia d’Africa, la Numidia; ritorna a Roma l’anno successivo con tanti soldi da costruirsi una favolosa villa sul Quirinale, i famosi Horti sallustiani. È messo sotto processo per estorsione a danno dei provinciali e riesce a salvarsi grazie all’ intervento di Cesare.
  • 44 a.C.: alla morte di Cesare, Sallustio si ritira a vita privata e si dedica ai suoi studi. Inizia la stesura di opere a carattere storico, in particolare compone monografie: De Catilinae coniuratione (La congiura di Catilina) e Bellum Iugurthinum (La guerra giugurtina), e un’opera di tipo annalistico, le Historiae.
  • 13 maggio del 35 a.C.: Sallustio muore a Roma.

SALLUSTIO: LE OPERE

La fama di Sallustio ha viaggiato nel tempo ed è giunta fino a noi intatta, tanto è che lo storico romano è tra gli autori più studiati a scuola. È autore di importanti opere storiche, tramandate per tradizione diretta dai codici medioevali. La sua peculiarità è quella di aver creato una storiografia di carattere politico-filosofico, una sorta di filosofia della storia. Per questo è fondamentale studiare la sua produzione letteraria, perciò proponiamo la panoramica delle sue opere:

  • De Catilinae coniuratione: è la prima vera e propria monografia storica corredata da un’analisi moralista composta in tutto il mondo latino. L'opera tratta la congiura di Lucio Sergio Catilina; accanto a Catilina si trovano altri personaggi: i congiurati, tra cui campeggia Sempronia,Cicerone e soprattutto Cesare e Catone il Giovane, messi a confronto.
  • Bellum Iugurthinum: è la seconda monografia storica composta da Sallustio e narra, in 114 capitoli, la guerra combattuta dai romani (111-105 a.C.) contro Giugurta, re di Numidia. Anche in quest'opera è presente un forte taglio moralistico e politico.
  • Historiae: è un'opera annalistica; doveva narrare, secondo una scansione per annum, la storia dal 78 a.C., anno della morte di Silla  fino al 67 a.C., anno della vittoriosa campagna di Pompeo contro i Pirati, periodo già descritto nella prima monografia, De Catilinae coniuratione, ma ritenuto cruciale per la storia romana tanto che Sallustio decise di approfondirlo. L’opera rimase incompiuta: rimangono oltre cinquecento frammenti.

SALLUSTIO: VERSIONI TRADOTTE

Abbiamo tradotto per voi alcune versioni tra le più note e più studiate a scuola. Ecco le traduzioni più cercate:

Non hai trovato la traduzione di cui avevi bisogno? Allora prova qui:

Commenti

Commenta Sallustio: opere e versioni tradotte.
Utilizza FaceBook.