Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Scheda libro il cacciatore di aquiloni

SCHEDA LIBRO IL CACCIATORE DI AQUILONI. Hai letto il libro il cacciatore di aquiloni di Khaled Hosseini e devi fare la scheda libro ma non sai da dove cominciare? Non riesci bene ad orientarti tra commento, riassunto e analisi dei personaggi ? Nessun problema, siamo qui a posta per aiutarti e ti forniamo una scheda libro completa. In questo articolo troverai tutto quello che devi sapere, dalla sintesi alla recensione, su il cacciatore di aquiloni, affidati ai nostri appunti e non te ne pentirai!

Ha bisogno del rassunto? Leggi: Il cacciatore di aquiloni: riassunto del libro


SCHEDA LIBRO IL CACCIATORE DI AQUILONI DI KHALED HOSSEINI: Per prima cosa nella tua scheda libro devi fornire le indicazioni di base sul romanzo. Eccole:
• Titolo: il cacciatore di aquiloni
• Titolo originale: The kite runner.
• Autore: Khaled Hosseini
• Data di Pubblicazione: gennaio 2004


IL CACCIATORE DI AQUILONI, SCHEDA LIBRO: INFORMAZIONI SULL'AUTORE.  Khaled Hosseini è nato a Kabul il 4 marzo 1965. É uno scrittore e medico afghano. Dal 1980 vive negli Stati Uniti. Il libro il cacciatori di aquiloni, uscito nel 2004, ha raccolto consensi e riscosso successo in tutto il mondo. Nel 2007, ha scritto un nuovo libro intitolato Mille splendidi soli.

IL CACCIATORE DI AQUILONI RIASSUNTO.  Ecco in breve la trama de Il cacciatore di aquiloni. Amir vive con il padre Baba in una lussuosa e maestosa villa insieme ai servitori Alì e il figlio Hassan. È orfano: sua madre è morta di parto e questo ha compromesso i rapporti con il padre che, in fondo, lo ritiene responsabile dell'accaduto. Amir e Hassan sono amici nonostante le loro diversità:  Amir è sunnita mentre Hassan è sciita. Al di là di questo i due bimbi trascorrono un’infanzia serena tra letture di libri avventurosi e aquiloni: il primo è bravissimo a farli volare, il secondo è specializzato nella caccia agli aquiloni abbattuti.
Tutto cambia quando dopo un torneo di aquiloni, in un vicolo buio di Kabul, Hassan viene assalito e stuprato da una banda di ragazzini con a capo Assef, un bambino che perseguitava spesso i due amici. Amir assiste impotente alla scena decidendo di non intervenire mentre Hassad più volte lo aveva difeso. Come un vigliacco scappa. I due amici si separano per sempre e iniziano ad evitarsi a vicenda: tra loro si instaura il muro del senso di colpa e della delusione.
Con l’arrivo a Kabul dei Russi Amir e Baba fuggono in America, mentre Alì e Hassan scappano da Kabul in seguito, ma rimanendo in Afghanistan. Amir, a San Francisco si realizza, diventa scrittore, si sposa e conduce una vita serena fino a quando un giorno riceve una telefonata dall'Afghanistan dall’amico Rahim Khan, che gli chiede di andarlo a trovare.
Torna in patria trovando Kabul cambiata, ferita e il suo passato ritorna prepotentemente a galla. La guerra ha lasciato cicatrici profonde. Rahim Khan lo mette a conoscenza del fatto che Hassan è in realtà suo fratello:  il padre Baba era andato a letto con la moglie del servo. Gli racconta che il vecchio amico d’infanzia si è sposato e haavuto un figlio, Sohrab, ormai rimasto orfano per colpa di una mina, e gli chiede di andare a cercarlo per portarlo via dall’Afghanistan. Il bambino però non si trova più all’orfanotrofio perché stato portato via poco prima dai talebani. Viene a scoprire che il capo dei talebani è Assef, e l’unico modo che ha per riavere il bambino è affrontarlo.
Alla fine,  grazie all’aiuto di Sohrab, Amir riesce nella sua impresa. Tornare in america non è facile: il ragazzo deve necessariamente passare per un orfanatrofio per poter essere legamente adottato e la prospettiva lo abbatte al punto da spingerlo al suicidio. I due riescono infine a tornare in America, entrambi con profonde ferite difficili da cancellare.
Il libro si conclude con una nota di speranza: il giorno del capodanno afgano, mentre gli aquiloni volano alti nel cielo, un timido sorriso compare sul volto del ragazzo, il primo segnale di distensione dopo il mutismo in cui si è chiuso. Zio e nipote, ormai padre e figlio, possono sperare in un futuro migliore.


IL CACCIATORE DI AQUILONI PERSONAGGI: Scopriamo e analizziamo i protagonisti del libro:

  • Amir: è il protagonista del romanzo, la voce narrante del libro. Figlio di un importante uomo di affari è però fragile  al punto da farsi difendere dall’amico Hassan. È appassionato di libri, tanto poi da diventare scrittore. Un episodio spezzerà il filo che lo lega al caro amico d’infanzia e lo segnerà molto. A causa della guerra fugge, insieme al padre, dal quale aveva sempre ricercato affetto e stima, e inizia una vita nuova. Quando ritorna a Kabul si ritrova di fronte il suo passato ma questa volta deciderà di comportarsi da uomo per salvare la vita del piccolo Sohrab.
  • Hassan: è il coprotagonista, figlio del servo del padre di Amir ma in realtà fratellastro di Amir. È un ragazzino semplice, analfabeta, povero, molto abile a recuperare gli aquiloni. I due bambini sono legati da una profonda amicizia che si spezzerà a causa di un episodio e le loro famiglie si perderanno per sempre. Mentre Amir va in America, Hassan rimane in Afghanistan e ben presto ha un figlio, Sohrab. Lui e la moglie verranno uccisi in strada da una mina talebana.
  • Baba: è uno dei commercianti più ricchi di Kabul, padre di Amir e anche di Hassan. E’ un uomo severo e saldo, sicuro di se stesso che ama il calcio e gli sport. Passa le sue giornate a conversare e fumare con il vecchio amico Rahim Khan, suo confidente. Morirà poi in America a causa di un cancro ai polmoni che aveva trascurato.
  • Alì: è il padre adottivo di Hassan ed è un servo.
  • Rahim Khan è il migliore amico e socio di Baba. Chiama Amir in America per farlo tornare a Kabul, dopo quasi venticinque anni trascorsi.
  • Assef è il bambino dagli occhi azzurri che tormenta Amir ed Hassan durante la loro infanzia. Ha un animo cattivo e perfido e razzista. Diventa capo dei talebani.
  • Sohrab: è il figlio di Hassan e di Farzana. I suoi genitori vengono assassinati e finisce in un orfanotrofio di Kabul. Qui viene poi preso dai talebani e portato a casa di Assef, dove viene maltrattato. Quando Amir lo trova riesce a trovare il coraggio di aiutarlo accecando il suo aguzzino. Dopo molte complicazioni relative alle pratiche di adozione, che lo abbattono ancora di più fino aa spingerlo a tentare il suicidio. Le sue ferite sono così profonde che per anni smette di parlare, rinchiudendosi in se stesso. Nel finale riesce, finalmente, a ritrovare un timido sorriso.

IL CACCIATORE DI AQUILONI RECENSIONE DEL LIBRO. Il cacciatore di aquiloni è un viaggio dentro l’animo travagliato di un uomo ma anche  per le strade di un Paese in conflitto. È un libro ricco di tematiche emozionanti, costruito attorno ai temi dell’amicizia, del senso di colpa, della vigliaccheria, del coraggio e del dolore, sullo sfondo di un Paese, l’Afghanistan, straziato dalla guerra. L’immagine è quella di un posto dove la dignità viene negata anche se continua ad esserci speranza. La storia narrata, infatti, ci insegna che non è mai troppo tardi per dimostrarsi uomini coraggiosi e che si può imparare dagli sbagli commessi in passato e recuperare. È per superare il senso di colpa che Amir parte per l’Afghanistan ma lì dovrà, non solo affrontare le sue paure, ma cercare di salvare il bambino del suo fratellastro.

SCHEDA LIBRO IO NON HO PAURA. Per rimanere in tema di libri dove i protagonisti sono i bambini ti proponiamo la scheda libro di Io non ho paura di Ammaniti. 


SCHEDA LIBRO: COME SI FA- Tutte le altre schede libro le trovi a portata di un click! E se desideri cimentarti nel farla, segui i nostri consigli:

COMPITI: RIASSUNTI, TEMI E SCHEDE LIBRO- Studia insieme a noi grazie ai nostri riassunti:

Commenti

Commenta Scheda libro il cacciatore di aquiloni.
Utilizza FaceBook.