Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Scuse per uscire prima da scuola: le migliori

SCUSE PER USCIRE PRIMA DA SCUOLA: LE MIGLIORI. Vi servono delle scuse per uscire prima da scuola ma non ve ne vengono in mente? Ebbene, lo capiamo, ci siamo passati tutti: ogni mattina, alzarsi dal letto e prepararsi per andare a scuola è un incubo e tutti avrebbero bisogno di un manuale con le scuse più plausibili per saltare almeno un'ora di scuola...
L'ideale sarebbe rigare dritto e ricordarsi che fare troppe assenze potrebbe inficiare l’intero anno, ma il fatto è che a volte, l’idea di stare in classe è insopportabile, soprattutto se le interrogazioni incombono e non si è molto preparati. Come riuscire ad svignarsela in tempo, magari con una scusa credibile?
Per darvi una mano, abbiamo raccolto per voi le scuse migliori che tutti abbiamo sfruttato, almeno una volta nella vita della nostra carriera scolastica per poter uscire prima ed evitare interrogazioni o compiti in classe! (Da usare con cautela!).

Già non vedi l'ora di andare in vacanza? Scopri tutte le festività: Calendario scolastico 2016-2017: inizio scuole e vacanze

Scuse per uscire prima da scuola: le migliori


SCUSE PLAUSIBILI PER USCIRE PRIMA DA SCUOLA. La fantasia degli studenti è memorabile e siamo certi che i professori hanno sentito le peggiori scuse nel corso della loro esperienza. Qualcuno ci è cascato, altri non se la sono mai bevuta. E qui entrate in gioco voi e le vostre doti di attori. Siate credibili, siate convincenti! E la scusa diventerà verosimile e voi potrete godere di qualche ora lontano dai banchi. Vediamo allora insieme le scuse migliori per uscire da scuola. Da fruttare con moderazione, perché, come dice il proverbio, a gridare a lupo a lupo sempre, poi nessuno vi crede più!

  • I grandi classici: chi non ha mai finto un malore improvviso? Gli evergreen sono: mal di testa e mal di pancia, sorti appena arrivati in classe e aumentati nel corso del tempo! Sempre fedeli! Fingere un’emicrania intensa è una delle tante soluzioni ai mali della scuola e funziona quasi sempre!
  • La tecnica dell’infortunio. Mica bisogna farsi male sul serio, ma solo fingere di cadere e farsi male. Come? Qui dovete sfoderare le vostre doti artistiche: mentre camminate fate finta di scivolare e fate in modo da essere visti da qualcuno che può confermare il vostro finto incidente. E poi il gioco è fatto! Ovviamente, dopo aver raggiunto l’obbiettivo non smettere di zoppicare ancora per un po’, il risultato è assicurato!
  • Le finte morti: si sa, la morte non chiede mai il permesso e arriva all’improvviso. Per saltare qualche ora qualcuno pensa bene di far saltare la testa a qualcuno, possibilmente inesistente. Questa scusa è decisamente per i più disperati!
  • Scusa tratta da una storia vera: ora dell’interrogazione, siete chiamati alla cattedra ma non sapete nulla e dovete correre ai ripari. Iniziate così il teatrino: avvicinatevi arrancando tra i banchi, lentamente con un’espressione febbricitante. Appoggiatevi a qualche vostro compagno. La prof, preoccupata, vi chiederà se va tutto bene, ma voi non cedete, anzi, sussurrate flebilmente che va tutto bene e che l’interrogazione è troppo importante e che ce la farete a resistere, sempre continuando a barcollare tra i banchi. La vostra stoicità sarà premiata e alla fine l’insegnante vi dirà di andare a posto. Sempre molto sommessi, rispondete che va bene, tornate mogi mogi al vostro posto! Vittoria! Certo, chi sarà chiamato al vostro posto per essere interrogato vi odierà, ma pazienza!
  • Gli attacchi di allergia: in realtà, l’unica allergia è alla scuola, ma non è necessario farlo sapere in giro. Usate questa scusa, a volte funziona.
  • Le ore in classe passano e non riuscite a trovare una scusa per uscire e saltare la tanto temuta interrogazione? Cerca la solidarietà di alcuni compagni e fingete una infestazione di pidocchi! Non si riescono a vedere e nessuno può appurarne l’esistenza nell’immediato. Non abbiamo ne possiamo garantire la riuscita dell’impresa, ma se non si ha niente da perdere conviene comunque provarci, al limite ci scappa una risata!
  • Quando le scuse non bastano più, c’è solo un ultimo, disperato modo per salvarsi la pelle. Dormire in classe, o almeno fingere di… e ovviamente farsi notare dal prof, che adirato, vi spedirà in presidenza. Sarà un successo, siete o no fuori dalla classe?

Se invece non hai proprio voglia di andare a scuola leggi: Scuse per non andare a scuola

Potrebbe anche interessarvi: Come evitare un’interrogazione: 8 scuse da non usare!

Commenti

Commenta Scuse per uscire prima da scuola: le migliori.
Utilizza FaceBook.