Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Angela Ardizzone

Seconda rivoluzione industriale: riassunto per date

SECONDA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE: RIASSUNTO PER DATE. La seconda rivoluzione industriale è uno degli avvenimenti storici da studiare bene per comprendere gli eventi successivi. Ecco per voi allora un riassunto della seconda rivoluzione industriale. Leggetelo e sarà utile per un ripasso semplice e veloce di un importante argomento storico, che ebbe inizio nella seconda metà del Settecento e proseguì fino agli inizi del Novecento con conseguenti trasformazioni della società e dell’economia.

Potrebbe interessarti: Seconda rivoluzione industriale: le invenzioni più importanti

SECONDA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE: SINTESI COMPLETA. Dal 1873 al 1896, i paesi dalle economie più avanzate per oltre un ventennio furono colpiti da una crisi di assestamento del processo d’industrializzazione (Grande Depressione). La ripresa del 1896 avvenne grazie all’introduzione di nuove invenzioni e tecnologia nel mondo industriale:

  • L’industria subisce una profonda trasformazione, con l’introduzione di nuove tecnologie, in particolar modo, grazie all’elettricità, utilizzata dapprima per l’illuminazione, poi per il funzionamento delle macchine adoperate nelle industrie, nacque l’industria elettrica, che si diffuse negli ultimi due decenni del XIX secolo.
  • Si verificò un forte balzo in avanti nell’industria del ferro, acciaio e carbone.
  • Nel 1876 Alexander Bell perfeziona il telefono inventato da Meucci.
  • Negli anni Ottanta fu perfezionato il motore a scoppio.
  • Nel 1887 Alfred Nobel inventò la dinamite.
  • Nel 1895 Guglielmo Marconi compì i primi passi nel perfezionamento della radio.

A queste novità si accompagnarono nuovi criteri di ripartizione del lavoro. Negli USA, tra la fine del 19° e gli inizi del 20° secolo, fu l’ingegner Frederick Winslow Taylor a studiare nuove teorie sul rapporto tra operaio e macchine, destinati a eliminare perdite di tempo e sprechi nelle fabbriche, attraversi il lavoro a catena. Le sue idee furono poi sviluppate, da Henry Ford,  che  per primo, applicò  a partire dal 1913 la “catena di montaggio” in un'industria, quella della sua casa automobilistica Ford, in una concezione dei rapporti di organizzazione nota come fordismo.
Il nuovo decollo industriale interessò i Paesi prima ignorati dall’industrializzazione, come il Giappone e la stessa Italia. In tutti i paesi si riscontrò una continua espansione demografica.

L’accentuata concorrenza e la concentrazione del capitale nelle mani di pochi grandi gruppi industriali, a discapito di numerose e più piccole industrie presto assorbite, portarono alla monopolizzazione della produzione. I grandi gruppi organizzarono la gestione delle loro industrie attraverso i cartelli, che riunivano, in senso orizzontale, le fabbriche che producevano lo stesso articolo, e i trusts, organizzazioni verticali che subordinavano a un unico controllo l’intero processo di produzione, dall’estrazione della materia prima al prodotto finale.
 

SECONDA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE: I CAMBIAMENTI NELLA SOCIETA'. Gli sviluppi industriali portarono a dei cambiamenti della società, in particolare si approfondisce il contrasto tra borghesia e proletariato. Nacque il revisionismo marxista di Bernstein, che elaborò un disegno graduale di crescita del potere della classe operaia attraverso riforme dello stato. Al contrario Georges Sorel introdusse il sindacalismo rivoluzionario, che faceva dello sciopero e della forza gli strumenti per la presa del potere del proletariato.
Il 5 maggio 1891 papa Leone XIII attuò una politica di “riconquista cattolica” della società moderna, oramai mutata, emanando l’enciclica Rerum Novarum con cui erano criticati capitalismo, liberalismo e socialismo.
 

SECONDA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE: I NOSTRI APPUNTI. Cerchi altri appunti sulla seconda rivoluzione industriale? Leggi: 

Se hai bisogno di ulteriori riassunti iscriviti al gruppo Facebook SOS Compiti: riassunti e temi

Commenti

Commenta Seconda rivoluzione industriale: riassunto per date.
Utilizza FaceBook.