Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Semaforo verde per la riforma dei licei

La riforma voluta dal ministro Maria Stella Gelmini sul riordinamento delle scuole superiori ha avuto il via libera dal governo e sarà dunque attuata a partire dal prossimo anno in tutt’Italia tranne che a Bolzano e provincia dove hanno preferito rinviare di un anno per avere il tempo di preparare la scuola ai cambiamenti.  Il Consiglio dei Ministri ha avallato la proposta della Gelmini dando così ufficialmente il via alla rifondazione della scuola italiana. Il riordino riguarda licei, istituti tecnici e professionali e sarà attuato dal prossimo anno scolastico a partire dalle sole prime classi. Le classi successive però “godranno” della riduzione dell’orario. Da una ricerca è stato infatti constatato che “stare in classe più ore non si traduce necessariamente in un beneficio nell'apprendimento”.

Per il ministro siamo di fronte ad una riforma “epocale”che “elimina la frammentazione che ha caratterizzato gli ultimi decenni della scuola italiana. Per i licei si supera la legge Gentile del 1923, per i tecnici la riforma era attesa da 80 anni”.
Cancellati dunque i 396 indirizzi sperimentali e 51 progetti assistiti dal Miur. Saranno solo 6 i licei tra i quali gli alunni potranno scegliere: classico, scientifico, linguistico, artistico (articolato in sei indirizzi), musicale e delle scienze umane.
Tra le novità anche un potenziamento delle lingue, l’incremento di matematica e scienze.

Commenti

Commenta Semaforo verde per la riforma dei licei.
Utilizza FaceBook.