Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Tema sulla disoccupazione giovanile in Italia

TEMA SULLA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE IN ITALIA. La disoccupazione giovanile in Italia e le difficoltà dei giovani nell'entrare nel mondo del lavoro sono tematiche spesso affrontate in classe. E si sa, tra una discussione e l'altra, i prof assegnano una traccia da svolgere sull'argomento! Se non volete farvi cogliere impreparati, in questo articolo di daremo un esempio svolto di tema sulla disoccupazione giovanile in Italia: continuate a leggere!

Leggi la nostra guida completa su Come scrivere un tema

TEMA SULLA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE: INTRODUZIONE. La disoccupazione giovanile è stata sempre, e soprattutto negli ultimi anni, il cruccio principale del nostro paese: i giovani che cercando di entrare nel mondo del lavoro incontrano un gran numero di ostacoli e si è creato un paradosso secondo il quale più un ragazzo o una ragazza hanno studiato più è facile che non trovino lavoro in Italia ma lo riescano a fare al di fuori dei confini nazionali. Viste le premesse e ben comprensibile come mai il problema della disoccupazione dei giovani costituisca uno dei primi punti dei programmi di ogni partito, in apparenza.


TEMA SUL PROBLEMA DELLA DISOCCUPAZIONE IN ITALIA: SVOLGIMENTO. Il nostro paese è un paese di anziani, o almeno è quello che continuano a dirci: anziani che non vogliono andare in pensione, che quando ci vanno succhiano tutte le risorse necessarie al paese con pensioni inutilmente alte e che gravano sulla spesa con i loro ricoveri e le loro ricette mediche. La verità però è che i giovani in Italia sono tanti e per questi giovani non sembrano essere previsti un impiego fisso e una pensione, appannaggio esclusivo delle generazioni precedenti.
I dati sull’occupazione giovanile vengono utilizzati per dimostrare un successo delle politiche occupazionali del governo in carica ma la tendenza dell’ultimo decennio vede i giovani impegnati in un difficile ingresso nel mondo del lavoro e in una ancora più difficile ricerca di un presente stabile e di un futuro immaginabile: l’ingresso nel mondo del lavoro avviene spesso tramite un apprendistato (pagato poco) o uno stage (nient’affatto pagato) che impiega il giovane per un anno o poco più, dopodiché comincia, per i più fortunati, un interminabile passaggio di lavoro in lavoro (spesso più di uno alla volta). L’idea di costituire una famiglia diviene sempre più peregrina, così come quella sia di potersi permettere sempre una casa sia di poterla comprare a meno che non vi sia la disponibilità economica di genitori e parenti. In questa situazione le statistiche sul numero degli occupati contano poco perché sono occupazioni che hanno una data di scadenza e che non restituiscono una fotografia del nostro paese  come di un paese in cui il potere d’acquisto è stabile così come la vita e le prospettive. La flessibilità, richiesta ai giovani in ancora maggior misura rispetto a quanto non venga fatto nei confronti dei colleghi più anziani priva i lavoratori di quel contatto con il posto di lavoro che determinerebbe anche la capacità di esigere i propri diritti e le battaglie per il lavoro dei giovani vengono fatte nelle piazze ma poco nei luoghi di lavoro, tant’è che anche il contatto di questa fascia della popolazione con i sindacati è molto ridotto e poco istruito.


TEMA SVOLTO SULLA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE IN ITALIA: CONCLUSIONE. La disoccupazione dei giovani ai nostri giorni è un fenomeno che è contemporaneamente difficile e facilissima da nascondere: difficile perché le condizioni precarie di lavoro determinano un impoverimento generale e il fenomeno della “fuga dei cervelli” è sotto gli occhi di tutti, facile perché le rilevazioni effettuate restituiscono dati sulle percentuali di occupati che si riferiscono a un dato momento nel tempo, momento che però è molto breve visto che il lavoratore oggi passa dall’avere un impiego, ad averne due a non averne nessuno nello spazio di pochissimo, vista la mancanza di tutele promulgata dalle nuove leggi sul lavoro.
 

TEMA SU LAVORO E GIOVANI: ALTRI SPUNTI. Se hai bisogno di un altro tema svolto sull'argomento leggi:

TEMI SVOLTI: TUTTE LE RISORSE. Se invece ha bisogno di temi su altri argomenti:

Commenti

Commenta Tema sulla disoccupazione giovanile in Italia.
Utilizza FaceBook.