Scuola

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Tema sulla violenza sulle donne: appunti, casi reali e svolgimenti

TEMA SULLA VIOLENZA SULLE DONNE: APPUNTI, CASI REALI E SVOLGIMENTI - Devi fare un tema sulla violenza sulle donne e non sai da dove iniziare? Per fortuna che ci siamo noi, pronti a fornirti non solo il tema svolto ma anche tantissime informazioni basilari per strutturare le tue riflessioni per un'eventuale traccia sul femminicidio o sulla violenza sulle donne. Siamo qui per darti il migliore aiuto possibile: ti forniamo spunti da cui partire e approfondire, consigli su quali argomenti trattare e ti proponiamo l’esempio di casi reali di violenza sulle donne, veri e propri crimini brutali.

Violenza sulle donne: temi, saggi e appunti


TEMA SULLA VIOLENZA SULLE DONNE E FEMMINICIDIO: Prima di tutto, dal punto di vista tecnico, prepara una scaletta, in modo che tutte le tue idee, i commenti, l’analisi dell’argomento, seguano un filo logico. È importante organizzare le idee perché le cose da dire sono davvero tante. Eccone alcune basilari:

  • Chiariamo, prima di tutto, di cosa si tratta: la violenza contro le donne è una violenza basata sul genere, ed è ritenuta una violazione dei diritti umani (Conferenza Mondiale sui diritti umani: Dichiarazione di Vienna e Programma d'azione, in particolare al punto 18). 
  • In seconda battuta tieni poi a mente che la violenza sulle donne solo da pochi anni è diventata un argomento pubblico; mancano infatti, politiche in contrasto con queste violenze e sono ancora troppo pochi i progetti di sensibilizzazione e di formazione.
  • La violenza domestica è la prima causa di morte nel mondo per le donne tra i 16 e i 44 anni: più degli incidenti stradali, più delle malattie. La violenza sulle donne, che in alcuni casi si spinge fino all’omicidio definito per la prima volta «femminicidio» da una sentenza del 2009 è una tragedia davanti la quale nessuno dovrebbe chiedere gli occhi. Soprattutto, non riguarda solo le donne ma tutti gli uomini. Per ricordare a tutti queste violenze è stata istituita una giornata mondiale contro la violenza sulle donne, il 25 novembre di ogni anno.

Se vuoi qualche informazione in più, clicca su: 25 Novembre: giornata contro la violenza sulle donne

RIFLESSIONI SULLA VIOLENZA VIOLENZA CONTRO LE DONNE. Ora veiamo alle riflessioni vere e proprie sulla violenza sulle donne e sul femminicidio.  In Italia ogni tre giorni una donna viene uccisa da un marito, un fidanzato, spesso compagni o ex compagni di anni di vita. Davanti a questo dato sorge una legittima domanda:  perché un essere vivente è capace di tutto questo orrore verso qualcuno che dice di amare? Esso le donne vengono assassinate per insicurezza, per instabilità, per gelosia, per senso del possesso e mancanza di rispetto. Tutto questo sembra non avere tanto senso nel momento in cui viene associato alla parola amore, eppure capita sempre più spesso di sentire ai telegiornali notizie di questo genere. Si parla quindi di un amore che amore non è perché non prevede  né la cura né il rispetto dell’altro, ma solo il possesso da parte dell’uomo sulla donna.
L’assassinio di una donna è l’ultimo atto di una violenza consumata tra le mura domestiche, o in un luogo di lavoro, comunque habitat familiari per la donna, luoghi sulla carta sicuri, da cui è difficile staccarsi. Per questo prima di essere uccise spesso le donne subiscono violenze fisiche e mentali di ogni tipo senza denunciare o farsi aiutare. Si ritrovano così a ripetersi «non sta succedendo a me», oppure a sentirsi in colpa, mentre si preparano il giorno dopo a dire ai figli, poi ai colleghi, agli amici, ai genitori, che non è niente, che hanno di nuovo sbattuto contro la porta. Aiutare queste donne a trovare il coraggio di denunciare e non lasciare solo coloro che hanno già trovato questa forza è quindi più che necessario.


TEMA SULLA VIOLENZA SULLE DONNE OGGI: CASI REALI - Ecco infine una serie di casi reali che puoi usare per rendere più completo lo svolgimento della tua traccia sulla violenza sulle donne (che si tratti di un saggio breve o di un tema). Se avrai l’occasione di svolgere un tema sulla violenza delle donne evidenzia i dati reali e non dimenticarti delle vittime: esponi le motivazioni del delitto, se note, e i loro nomi, perché non vengano dimenticate!

  • Enna, confessa il fidanzato: “Vanessa Scialfa l’ho uccisa io”. Così intitolava il Fatto Quotidiano il 27 aprile 2012: La ventenne di Enna è stata strangolata dal convivente dopo un banale litigio. Dopo il delitto il fidanzato ha avvolto il cadavere in un lenzuolo, lo ha caricato in macchina e si è diretto verso la statale Enna-Caltanissetta dove lo ha gettato giù dal cavalcavia.
  • Santa Maria Capua Vetere, Caserta: un uomo di 56 anni colpisce la moglie con una mazza da baseball, più volte. Poi se ne va e la lascia lì, in fin di vita. Lamezia Terme, Catanzaro: in famiglia scoppia una lite per futili motivi. Ma la furia è cieca: lui prende un coltello, infierisce sulla moglie e scappa. Francesco Rosi, ha ucciso la moglie, Raffaella Presta, avvocato di 43 anni che abitava a Perugia, le ha tolto la vita tra le pareti di casa, sparandole con una doppietta, un fucile da caccia, un solo colpo.
  • Benedetto Conti, nel 2013 uccide a coltellate l'ex convivente, Rosy Bonanno, mentre il figlio di appena due anni dormiva nella stanza accanto. Varrebbe la pena ricordarle tutte, una per una, ma la lista è davvero lunghissima. Per darti qualche dato, solo nel 2014 sono state ben 152 le donne uccise in Italia; un numero importante, drammatico.

TEMA SVOLTO SULLA VIOLENZA SULLE DONNE SVOLTO: Tutto questo materiale sul femminicidio e sugli episodi di brutalità non ti basta e sei alla ricerca di un vero e proprio tema svolto sulla violenza sulle donne? Tranquillo: ci abbiamo pensato noi.
Eccoli:

TEMA SULLA VIOLENZA: Per te anche un tema già svolto sulla violenza:

TEMI SVOLTI: ALTRE RISORSE UTILI PER LA SCUOLA. Hai ancora bisogno d'aiuto? Leggi qui:

Commenti

Commenta Tema sulla violenza sulle donne: appunti, casi reali e svolgimenti.
Utilizza FaceBook.