Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

5 cose che non sai su Narcos

5 COSE CHE NON SAI SU NARCOS. Narcos è stato uno dei più grandi successi di Netflix, anche se in realtà ne dovremmo parlare al presente, visto che sono state confermate altre due stagioni oltre alla seconda pubblicata dalla piattaforma di streaming all'inizio di settembre. Di cosa stiamo parlando se non di Narcos, la serie tv da vedere che (fino a ora) ha raccontato la storia di Pablo Escobar, il più ricco criminale della storia, e il più ricco trafficante di droga di sempre nel suo Paese, tanto da essere soprannominato il Re della cocaina. 

Non perderti: Catalogo Netflix 2016: Serie TV e Film

narcos 5 cose che non sai

NARCOS: COSA SAPERE SULLE STAGIONI DELLA SERIE TV. Il successo della serie TV che ne narra le gesta e la vita privata in realtà non ha sorpreso molto i critici più attenti, consci che questo tipo di narrazioni, da Scarface a Blow, passando per City of God e Sicario, hanno sempre interessato notevolmente il grande pubblico, diviso tra l'ammirazione e la repulsione nei confronti dei violenti anti-eroi protagonisti.
In questo caso la serie è raccontata attraverso gli occhi dell'americano Steve Murphy, un agente della DEA che lavora in Colombia e cui è stato affidato l'incarico di catturare Escobar. Dalla fine degli anni '70 agli anni '90, assistiamo alla progressiva ascesa del protagonista al ruolo di signore assoluto del traffico di droga, ma anche a tutta una serie di eventi storici e politici avvenuti in Colombia e al modo in cui questi sono direttamente legati alle operazioni di Escobar.
La seconda stagione si concentra maggiormente sulle conseguenze della lotta della DEA contro Escobar e il cartello di Medellin, partendo dalla rocambolesca fuga del trafficante dalla prigione di La Catedral e dai suoi tentativi di nascondersi dal governo, che sta cercando di stanarlo.
 

NARCOS, TUTTO SULLA SERIE TV: 5 CURIOSITÀ. Ma ci sono moltissimi elementi che sono rimasti celati al grande pubblico, e che vorremmo condividere con voi. Ecco allora la lista delle 5 cose che sicuramente non sapete di Narcos.

  • 1- L'attore protagonista Wagner Moura, oltre a trasferirsi in Colombia sei mesi prima dell'inizio delle riprese per imparare la lingua ha dovuto mettere su 20 kg per potersi avvicinare alla stazza di Pablo Escabor. Nonostante ciò è stato comunque necessario usare una falsa pancia per farlo assomigliare al signore della droga, dato che non riusciva a ingrassare ulteriormente come la parte avrebbe richiesto. Lo showrunner Jose Padillha ha spiegato che Escobar era sempre affamato perché fumava erba tutto il giorno, e di notte svuotava il frigo. A ciclo continuo. Moura ha poi adottato una dieta vegana per perdere tutto il grasso accumulato.
  • 2- Il lavoro scenografico sembra essere stato facilitato notevolmente dalla compulsione fotografica di cui era affetto Escobar, che in poche parole immortalava tutto ciò che lo circondava. Alla sua morte ha infatti lasciato un piccolo tesoro di foto e video, che sono serviti ai reparti di trucco, costumi e scenografia per ricostruire fedelmente la sua storia, da questo punto di vista.
  • 3- Una delle leggende che circondano la ricchezza di Escobar narra che, dovendo nascondere il denaro in fattorie, magazzini, garage, intercapedini vari, la perdita annua dovuta al deperimento delle banconote (inclusa l'opera dei topi) era di circa 2,1 miliardi di dollari all'anno. Una cifra enorme che però era un'inezia per il criminale, che al culmine del successo guadagnava 420 milioni a settimana!
  • 4- Il figlio di Escobar, che oggi ha cambiato nome in Sebastián Marroquín per ragioni di privacy, in una lettera ha criticato aspramente la produzione della serie tv, sottolineando 28 errori storici e fattuali nella narrazione. Tra questi la descrizione dello zio Carlos Henao come un trafficante, del tutto sbagliata, ma anche l'aver fatto tifare Pablo per l'Atletico Nacional invece che per il Deportivo Independiente Medellin, oppure l'aver fatto impugnare una pistola alla madre, che invece ha sempre odiato le armi.
  • 5- Pablo Escobar ha iniziato la sua carriera in modo decisamente curioso, ma emblematico del suo fiuto per gli affari. Da giovane infatti era specializzato nel furto delle lapidi, da cui cancellava le scritte per rivenderle alle agenzie di pompe funebri. Il suo ingegno lo portò persino a inventarsi un metodo per introdurre la droga in America consistente nell'immergere dei jeans nella cocaina liquida.

Cerchi una serie TV da vedere? Scopri come fare: Come trovare una bella serie TV

(Foto: courtesy of Netflix)

Commenti

Commenta 5 cose che non sai su Narcos.
Utilizza FaceBook.