Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Amici di Maria de Filippi: la morìa dei bianchi

Eccoci nuovamente dopo un’altra puntata di “AMICI” e dopo un’ altra vincita dei blu. Ha vinto un’altra volta la bravura, certamente, ma anche la strategia, la furbizia e il pettegolezzo. D’altronde, è un programma televisivo. Ho sempre sostenuto la squadra bianca per la  sua,a mio avviso, maggiore genuinità e superiore talento dei componenti, ma ormai al suo interno di veramente valenti non sono rimaste che Agata e , soprattutto, Karima. Durante la scorsa puntata domenicale ho notato,ahimè, da parte della squadra blu un maggior gioco di squadra ( basti pensare alla prova del musical), una maggiore coesione; Insomma, li ho trovati più battaglieri e, infatti la palla è in mano loro da ben tre settimane. Innanzitutto, da come è andata a finire la puntata, mi chiedo secondo quale criterio il pubblico da casa voti, dato che un talento come Manuel è uscito perché basso in classifica e un Max che (non me ne vorranno le sue, a quanto parenumerose, fan!) non è apprezzato neanche dai professori della sua materia, non solo se la tira ma,cosa ancora più grave, sta ancora lì! Persino Maria De Filippi si è commossa nel congedare Manuel, l’unico tra i suoi compagni composto, che non entrava mai nelle becere discussioni con pubblico parlante e professori acidi, che, insomma, ci regalava sempre uno spettacolo fatto di qualità e poco pettegolezzo… quindi, poco mediatico. Per questo è uscito.

Devo dire che quando ho visto dal vivo i ragazzi della trasmissione, sabato scorso, mi sono resa conto quanto i ragazzi del pubblico in studio veramente delirino per loro, come fossero già dei divi, delle stelle affermate… ho assistito ad urla, schiamazzi, gente che quasi sveniva… e mi sono chiesta se sono io che sono troppo cinica per fomentarmi con queste cose, se mi sono inaridita crescendo o se qui si è un attimo perso il senso della realtà dei fatti. Fatemi protendere verso la seconda, di grazia. Sono anche io una fan del programma, ma le cose vanno viste con occhi disincantati, anche a quindici secidi anni perché non è che a quell’ età si è meno degni di essere obiettivi!
La cosa che mi ha stupito di più poi è che il tifo più accanito andava, secondo me, nei confronti dei meno meritevoli, di quelli come Federico, Max, Federica, bravi sì a tenere il centro del palco ma che più che concentrarsi nel migliorare  pensano  a  formulare bene i loro discorseti che  poi verranno trasmessi in studio nel serale di fronte a tutti e ad architettare  prese in giro  ad hoc che,peraltro, ottengono un dannoso effetto boomerang in quanto fanno salire di classifica la persona cui sono rivolte! Alla prossima puntata…Nella speranza che il pubblico oltre a strapparsi i capelli voti chi merita  almeno un po’ di questa fama immeritata.

di F.G.

Partecipa alla discussione sul forum sul programma: http://forum.studentville.it/off-topic/872-amici-di-maria-de-filippi.html

Commenti

Commenta Amici di Maria de Filippi: la morìa dei bianchi.
Utilizza FaceBook.