Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Amici, vince Marco Carta

Marco con il premioIeri sera si è svolta l’ultima puntata della settima edizione di “Amici di Maria De Filippi” ed il pubblico da casa ha eletto vincitore il cantante sardo Marco Carta, da sempre primo nella classifica di gradimento.Il serale è stato pieno di sorprese: forse per la prima volta, le esibizioni sono state tutte emozionanti ed impegnate. I ragazzi sono stati messi a dura prova durante la settimana, un po’perché sotto pressione per l’importanza dell‘ultimo serale, un po’perché gravati dalla preparazione di parecchie esibizioni. Ad aprire le danze (si può ben dire!) è stato il bel ballerino marchigiano Francesco che, oltre a regalarci in brividi (soprattutto col suo primo balletto classico con Anbeta), ha ricevuto dei bellissimi complimenti da Carla Fracci che lo ha persino invitato per un’audizione al Teatro dell’Opera. Ahimè, non è riuscito a superare il cantante dei bianchi Pasqualino che, benché eclettico e simpaticissimo, non si può dire altrettanto talentuoso! Bisogna riconoscere però che anche le sue esibizioni canore sono state più energiche e coinvolgenti di altre volte e, soprattutto, ha dimostrato( a differenza di ciò che succede in altri reality show),  che anche se ci sono in ballo somme considerevoli per un ragazzo alle prime armi e la gloria di una vittoria, l’amicizia vele sempre di più; infatti, dopo esser risultato vincitore su Francesco, nello scegliere se sfidare la sua amica e compagna di squadra Roberta o il primo in classifica Marco ha scelto quest’ultimo, pur sapendo di perdere quasi con certezza, per dare all’amica la possibilità di arrivare almeno seconda. È stato, secondo me, un gesto bellissimo e non molto vicino a logiche televisive o di arrivismo comune.

Francesco, vincitore moraleRoberta è stata meravigliosa. Durante quest’anno di “Amici” non ho mai fatto il tifo per lei; la trovavo un po’troppo “leader”, troppo sicura di sé, poco umile. Forse non è cambiata,  però il suo talento è innegabile e dovrebbe essere questo a determinare la vittoria e non la simpatia o un bel visino. Marco, infatti è sempre stato in testa alla classifica e, né i professori né, immagino, lui stesso, si sono mai spiegati il perché. Sentendo il parere di alcune ragazze tra i quattordici e i sedici anni, mi sono resa conto che il suo essere semplice, la sua parlata dialettale, il suo viso estremamente telegenico, da ragazzo della porta accanto, hanno colto nel segno. Sono tutte pazze di lui. Francesco, pur essendo bellissimo e dotato di maggior talento oggettivo, è , forse, l’immagine del “bello- irragiungibile”, forse anche un po’snob.
La storia di Marco all’interno della scuola di “Amici” è stata molto travagliata: le discussioni febbrili con l’insegnante Grazia Di Michele per il suo essere indisciplinato e svogliato; La sua continua distrazione; Il suo carattere un po’irruento e diretto. A parere dei professori ( che, se non erro, più di una volta hanno messo in discussione il suo banco) non meritava la vittoria. Non credo ci sia molto di sbagliato in questa opinione, anche se ieri Marco ha superato se stesso nelle sue esibizioni; forse ha dimostrato di avere più di un bel timbro vocale, che è sempre stata l’unica qualità che gli è stata sempre riconosciuta…ma non basta per un contratto con Mediaset e trecentomila euro in palio. I giornalisti del Corriere della Sera, infatti, hanno deciso di assegnare la consueta borsa di studio del valore di cinquantamila euro a Francesco e il produttore discografico della Sony, presente in studio, ha dichiarato il suo amore artistico per Roberta. Questo dimostra la differenza tra ciò che apprezza chi se ne intende di canto o ballo e chi no.
Chissà se Marco, che ieri non si è sentito, a differenza dei suoi sfidanti, elogiato ed esaltato da professori e giornalisti presenti, penserà davvero che la sua vittoria sia stata dovuta davvero dal suo presunto talento canoro. Chissà cosa gliene importa, in ultimo! Però dovrebbe far riflettere noi: non sempre vince il migliore…chi ha studiato di più, chi si mette alla prova con umiltà, chi sa parlare, chi ha  un vero talento unanimemente riconosciuto. Tutto ciò, ahinoi, non conta sempre e , soprattutto, non conta ovunque: In televisione, conta bucare lo schermo con un bel visino.
Francesca Galletta

Discutine con noi sul forum: http://forum.studentville.it/musica-cinema-tv/24293-amici-la-finale-2.html

 

Commenti

Commenta Amici, vince Marco Carta.
Utilizza FaceBook.