Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Cartoni animati anni 80 90: i colpi che vorremmo poter fare davvero

CARTONI ANIMATI ANNI 80 90: I COLPI CHE VORREMMO POTER FARE DAVVERO. Essere genitori comporta sicuramente gioie infinite, ma non c'è dubbio che tra i momenti di maggiore disagio ci sia anche il momento in cui il proprio figlio cresce per diventare un adolescente che passa la giornata a guardare cartoni animati, soprattutto quelli degli anni '80 -'90. Ancora peggio, forse, è l'istante in cui si osserva che il suddetto pargolo si cimenta nella riproposizione goffissima dei colpi che vede nelle sue serie preferite, con tanto di urla belluine e coreografie imbarazzanti. Stiamo scherzando ovviamente, ma è innegabile che se la maggior parte dei cartoni giapponesi degli anni '80 e '90 si sono impressi in questo modo nel nostro immaginario è anche grazie alle tantissime tecniche diverse che sono comparse sullo schermo delle nostre televisioni.


CARTONI ANIMATI ANNI 80-90: I COLPI MIGLIORI CHE ABBIAMO VISTO NEGLI EPISODI. Vediamo allora quali sono quelle più famose e che avremmo voluto poter replicare nella vita di tutti i giorni, per sentirci degli eroi, una volta tanto.

  • Ken il guerriero: impossibile non partire dal cartone che ha reso popolare il concetto di “mossa segreta”. Tutta la storia di Kenshiro è infatti basata sul suo essere l'unico depositario dei misteri della scuola di arti marziali di Hokuto, come dimostra in quasi tutte le puntate tramite la pressione degli tsubo, ovvero i punti segreti del corpo dei suoi avversari. Gli effetti sono sempre dei più vari, dalla torsione degli arti alla completa paralisi, ma sicuramente il preferito dal pubblico e il più ricordato è la completa implosione che si manifesta in un bagno di sangue (sempre censurato). Vale la pena poi ricordare il tragico personaggio di Rei, adepto della scuola di Nanto, in grado di tagliare a fettine i nemici con il solo ausilio delle mani. L'uomo giusto da chiamare quando c'è da affettare frutta, verdura e carne.
  • I Cavalieri dello zodiaco: indubbiamente Pegasus non è mai stato il più carismatico tra i protagonisti di questa mitologica serie. Classico personaggio medio – valoroso, coraggioso ma molto banale – Seya (questo il suo vero nome) ha però avuto a disposizione due delle mosse speciali più belli in un cartone animato che faceva della varietà il suo punto di forza. Il fulmine di Pegasus è un'elegante variante dell'usuale sventagliata di pugni a ripetizione, la Cometa lucente è una sorta di raggio d'energia che scaturisce dalle sue mani, mentre la Spirale è una presa volante con rotazione in aria che mette inevitabilmente ko il nemico.
  • Dragon Ball: chi non ha mai allargato le gambe e scandito lentamente le sillabe di “onda energetica” trascinando l'ultima vocale, come fa incessantemente il protagonista Goku? Se avete avuto la possibilità di vedere Dragon Ball in età adolescenziale si tratta quasi di un rito di passaggio (con la variante “Kamehameha” se siete dei puristi). D'altro canto la mossa segreta che viene insegnata al Sayan dal Genio delle Tartarughe rimane una delle cose più iconiche delle varie serie del cartone animato, nonostante siano poi stati introdotti colpi molto più potenti.
  • Holly e Benji: non siamo più in territorio di combattimenti all'arma bianca, ma in un cartone come questo la plausibilità andava a farsi benedire sin dalle prima puntate, con campi sterminati, salti di svariati metri, rovesciate circensi e via dicendo. Tra improbabili traiettorie a effetto e le devastanti fucilate spezza-alberi di Mark Lenders il premio per il miglior colpo va però ai gemelli Derrick, autori della leggendaria “Catapulta Infernale”, mossa che consisteva nella propulsione di uno dei due fratelli sulle gambe dell'altro, steso a terra, con un effetto sorpresa micidiale (e probabili ricoveri in ospedale in caso di fallimento).
  • Daitarn 3: il più antropomorfo dei robot giganti dell'ondata giapponese è probabilmente quello che per la sua minore serietà offre un ampio campionario di attacchi speciali degni di attenzione (rispetto a colleghi più banali come Mazinga, Gundam, Voltron e via dicendo). Il colosso pilotato dal playboy Aran Benjo a difesa della Terra contro i Meganoidi, tra un ventaglio, una lancia perforante e una stella ninja finiva puntualmente per concludere i suoi combattimenti con lo spettacolare Attacco solare che invocava proprio l'energia dell'astro. Utile anche quando la batteria del cellulare è quasi scarica.
     

CARTONI ANIMATI ANNI 80 90: RIVIVI LE EMOZIONI INSIEME A NOI. Hai nostalgia dei cartoni animati anni 80 90? Se ti va di ricordarli insieme a noi leggi qui: 

(Foto: Dragon Ball, courtesy of Toei Animation, Bird Studio, Fuji TV)

Commenti

Commenta Cartoni animati anni 80 90: i colpi che vorremmo poter fare davvero.
Utilizza FaceBook.