Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Catalogo Netflix Italia: cosa non vedere

CATALOGO NETFLIX ITALIA: COSA NON VEDERE. Siamo tutti d'accordo sul fatto che l'arrivo di Netflix in Italia ci ha risolto moltissime serate in cui non avremmo saputo che fare. Avere a disposizione un catalogo così vasto, e per di più in continuo aggiornamento, nonché completamente legale, è infatti una sicurezza per quando saltano i programmi all'ultimo minuto e bisogna restare a casa, magari dopo l'inizio dei film sulle rete televisive. Il bello poi di avere una programmazione così diversificata è che si può saltare agilmente dalla commedia all'horror, passando per la puntata di una serie tv, per poi concludere con un cartone animato.

Leggi anche: Catalogo Netflix Italia: il calendario delle serie TV del 2016

PROGRAMMAZIONE NETFLIX ITALIA: I TITOLI CHE NON CI CONVINCONO. D'altro canto però avere una scelta talmente ampia significa anche che le probabilità di prendere sonore cantonate può essere davvero alta, soprattutto quando ci si imbatte in film potenzialmente interessanti che in giro per il web conquistano la sufficienza. Un 6 politico che spesso nasconde abomini cinematografici e televisivi.
Proprio per questo motivo abbiamo deciso di fornirvi una lista di film e serie tv da evitare tra i nuovi arrivi del catalogo di Netflix del 2016.

  • White Chicks (2004): i fratelli Wayans sono da sempre sinonimo di commedie spicciole senza troppe pretese, spesso valide solo in quanto parodie di opere più famose (per esempio la saga di Scary Movie). In questo caso però non si salva davvero nulla, e c'è solo da intristirsi di fronte a due poliziotti di colore che si travestono da bianche ragazzine ricche e viziate per un'operazione sotto copertura.
  • Il monaco (2003): come è possibile girare un brutto film d'azione a base di arti marziali quando si ha a disposizione una leggenda vivente come Chow Yun-Fat (protagonista di The Killer e La tigre e il dragone)? Si può invece, dato che il vero protagonista della pellicola è Sean William Scott, singolarmente privo di carisma e del tutto inadatto a una pellicola in cui servirebbero meno pettinature impeccabili e più coreografie fantasiose.
  • Ultimatum alla Terra (2008): il binomio fantascienza e Keanu Reeves verrà associato ancora a lungo a Matrix, dato che questo remake di un film del 1951 (quello sì un vero capolavoro) è proprio la feria del trash senza limiti. Reeves si dimostra ancora più legnoso del solito, anche quando interpreta un alieno, e il tono apocalittico dell'originale viene abbandonato a favore di una morale New Age buona per addormentarsi.
  • Il triangolo (2015): possono 72 minuti avere lo stesso effetto narcotico di tre ore di suoni delle onde del mare che si infrangono sugli scogli? Questo dramma sentimentale low budget ce lo dimostra con estro, mettendoci nei panni di personaggi per i quali è davvero difficile provare un po' di empatia, anche a causa di una sceneggiatura del tutto amatoriale. Il dilemma implicito del titolo sarebbe anche interessante, se non fosse sepolto sotto una coltre di masturbazioni psicologiche. 
  • Are You Afraid of the Dark? (1990 – 2000): se c'è una cosa che manca alla televisione moderna è l'antica tradizione dei serial antologici horror in cui ogni puntata è simile a un racconto del terrore. Purtroppo a farci ricredere non saranno gli episodi delle sette stagioni di questa serie tv, gravitanti a un club di ragazzini paurosi noto come Midnight Society: trame stucchevoli, cliché a tutto spiano, effetti speciali indecenti e attori incapaci rendono improbabile qualsiasi tentativo di spaventare lo spettatore.
  • Khumba (2013): non tutti i cartoni animati con gli animali parlanti possono essere divertenti come Madagascar o epici come Il re leone. È l'insegnamento principale che si può ricavare dalla visione di questo film che racconta il viaggio formativo di una zebra senza strisce sul sedere (è davvero così!) e per questo espulsa dal suo branco. Si cercherebbe sollievo e sollazzo almeno nei suoi migliori amici, uno gnu e uno struzzo, ma purtroppo anche costoro sono più noiosi degli esercizi di trigonometria avanzata. 

Se, invece, vuoi sapere cosa vedere su Netflix, allora leggi qui: Catalogo Netflix Italia 2016: film e serie TV

Commenti

Commenta Catalogo Netflix Italia: cosa non vedere.
Utilizza FaceBook.