Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Cattive compagnie per Hermione

Emma WatsonEmma Watson - la giovane attrice anglo-francese che nella fortunata saga cinematografica Harry Potter interpreta la parte di Hermione Granger - compie oggi 18 anni. Il tempo, si dirà, passa per tutti, anche per la precocissima superstar - che ora gira per i club di Londra con vertiginosi tacchi a spillo e minigonna mozzafiato. In questo caso però, a mettersi le mani nei capelli, più che i genitori, sono i dirigenti della Warner Bros - la major di Hollywood che produce i film del maghetto più famoso del mondo. A tormentare i sonni dei produttori americani è l’attrazione sviluppata da Emma per le meraviglie del jet-set londinese e il fascino decadente dei «cattivi ragazzi».

Solo due mesi fa, infatti, la Watson è stata sopresa dai paparazzi lasciare il party alla National Gallery - organizzato da Vanity Fair e dalla casa di moda Burberry - in compagnia di Johnny Borrell, il cantante dei Razorlight. Non esattamente il ragazzo dalla faccia pulita che la maggior parte delle madri desidera per le proprie figlie: ex-eroinomane reo confesso, amico del «disastroso» Pete Doherty - ex di Kate Moss - e di 10 anni più vecchio di Emma. Le malelingue, ovviamente, si sono scatenate. E pare che anche i genitori di Emma abbiano dato fuori di matto. Alla Warner, poi, le foto di Emma che saliva a bordo di un taxi con Borrell hanno provocato più di un colpo apoplettico.

Come se non bastasse, poi, Emma è stata vista baciarsi appassionatamente con un ammiratore - di cui si sa solo il nome di battesimo: Jay - nell’area VIP del Carbon club di Londra, dopo la serata degli Empire Awards. E benché lei abbia lasciato il club, come Cenerentola, prima della mezzanotte, c’è chi giura di aver visto Jay appiattirsi nell’androne di un locale lì vicino, e, dileguatisi i paparazzi, l’abbia raggiunta in un hotel del West End. Voci, voci, solo voci che inseguono i famosi del firmamento londinese - alle prese con la più aggressiva stampa-rosa del pianeta. Ma alla Warner sudano freddo. «Emma è una ragazza sveglia - ha detto al Daily Mail una fonte americana - ma c’è sempre il timore che un malintenzionato ceda alla tentazione di spifferare qualche storiella, vera o falsa che sia, per rinpinguarsi il portafoglio. Sarebbe un disastro: questi sono film per ragazzi».

Non è un caso che l’ultimo contratto multi-milionario di Emma sia vincolato ad una clausola di «buona condotta». E che gli ultimi due film in programma a chiusura della saga saranno girati in un colpo solo, così da minimizzare il rischio «esposizione». Si sa, poi, che anche le altre due star dei kolossal - Daniel Radcliffe alias Harry Potter e Rupert Grint/Ron Weasley - stiano scalpitando: stanchi di vivere in libertà vigilata. Anche i produttori, però, riconoscono come la posizione di Emma sia più difficile: unico personaggio femminile della saga. Ed Emma - bellissima, desideratissima nelle feste che contano - fa quello che può: studia per la maturità e progetta di andare a Cambridge per l’università. Ma ai suoi amici ha confessato: «non so come farò a starmene rinchiusa sino ai 20 anni».
 

www.lastampa.it

Commenti

Commenta Cattive compagnie per Hermione.
Utilizza FaceBook.