Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Clint Eastwood e la macchina da presa, la pensione è lontana!

Anno di nascita: 1930. Una carriera che dura da 50 anni, culminata nel 2005 con il suo Million dollar baby che porta a casa 4 oscar, tra cui “miglior film” e “miglior regia”. Appagamento? Neanche per idea. Clint Eastwood sembra non conoscere questa parola.
A 76 anni il regista californiano decide di rimettersi in gioco per l’ennesima volta realizzando non due film in uno, ma una storia in due film.
Eastwood decide di tornare indietro nel tempo e di puntare la macchina da presa verso l’oceano Pacifico. Tornare indietro sino al 1945 per narrare uno dei capitoli più sanguinosi della Seconda Guerra Mondiale, Iwo Jima, un isolotto piccolissimo ma di grande importanza strategica.
Fu una ecatombe, uno dei capitoli più sanguinosi di quegli anni oscuri. Pensate che gli americani che persero la vita in quella occasione furono circa un terzo di tutti i marines uccisi durante la guerra.
L’idea di Clint non è di fare un film, bensì di farne due, in modo tale da raccontare due punti di vista, due Iwo Jima, quella americana e quella giapponese.
La prima si intitolerà FLAGS OF OUR FATHERS, la seconda LETTERS FROM IWO JIMA.
Il regista spiega: “i miei non sono film su chi ha ragione o ha torto, ma due storie sulle vite interrotte di tanti giovani su entrambi i fronti. Impossibile in questo senso non pensare alla guerra in Iraq ed agli innocenti sacrificati”.
Lo scopo dei due film non è quello di ripetersi ma di risultare complementari, in modo tale da avere un’idea a 360 gradi sulla vicenda.
I protagonisti di FLAGS OF OUR FATHERS saranno Ryan Philippe (Synapse, Crash-contatto fisico) e Paul Walzer (Radio killer, The fast and the furious), mentre nell’altro film ci sarà Ken Watanabe, famoso per l’interpretazione di Katsumoto in The last samurai.
Curiosità:  Eastwood ha girato i due film contemporaneamente. Ma, mentre negli Stati Uniti usciranno in ordine prima FLAGS OF OUR FATHERS e poi LETTERS FROM IWO JIMA, in Giappone accadrà il contrario.
( di Davide Pistoia)

Commenti

Commenta Clint Eastwood e la macchina da presa, la pensione è lontana!.
Utilizza FaceBook.