Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Errori nei film: i più incredibili di sempre

ERRORI NEI FILM: I PIU’ INCREDIBILI DI SEMPRE. Il cinema è una delle arti in cui la sospensione dell'incredulità è una delle componenti più importanti per calarsi al meglio nella storia raccontata sul grande schermo, ma ci sono delle volte in cui gli errori nei film che si palesano davanti ai nostri occhi rischiano di rompere qualsiasi illusione. Microfoni che entrano nell'inquadratura, cambi di posizione degli oggetti, anacronismi nei film storici sono solo alcune delle sviste a cui non sempre si fa caso al cinema. Chi si occupa di controllare che questo tipo di cose non accadono – in genere il segretario di edizione – la maggior parte delle volte può quindi tirare un sospiro di sollievo sapendo di averla fatta franca.

ERRORI NEI FILM FAMOSI: LA TOP TEN. Non sempre, però, va così: a volte gli errori sono così grossolani da spingere anche il più distratto degli spettatori a sospettare che qualcosa non sia andato per il verso giusto. Noi (che tra le tante siamo pignolissimi!) ne abbiamo raccolti dieci per una top ten nel segno dell’errore tutta da ridere (a patto di non essere nei panni di coloro che ne hanno dovuto rispondere)

  • Braveheart (1995): il film di Mel Gibson non è mai stato considerato un esempio di verosimiglianza storica, ma resta incredibile la presenza di un furgoncino bianco sullo sfondo in numerose scene di sequenze differenti.
  • Pulp Fiction (1994): una scena importante come quella della sparatoria a casa di Bonnie viene compromessa pesantemente da un piccolo dettaglio. Come tutti sappiamo il personaggio di Jules si salva miracolosamente da una scarica di proiettili e ciò gli fa passare la voglia di fare il gangster. Peccato che i fori delle pallottole siano presenti ben prima che si scateni lo scontro a fuoco.
  • Voglia di vincere (1985): in questa commedia Michael J. Fox interpreta un ragazzo appassionato di basket che scopre di essere un lupo mannaro. La cosa più incredibile, però, è che in una delle scene finali una comparsa tra il pubblico di una partita celebra la vittoria alzandosi in piedi con i pantaloni clamorosamente sbottonati, solo per poi tirarseli su con ben poca grazia.
  • Il Gladiatore (2000): Ridley Scott sarà anche un perfezionista, ma in questo caso qualcuno ha sbagliato alla grande. In una scena di battaglia nell'arena uno dei carri viene distrutto dopo essere finito a ruote per aria. Tuttavia si può capire come il veicolo sia in realtà a motore, visto che si nota chiaramente un tubo di scappamento.
  • I Goonies (1985): quando in sala di montaggio si ubriacano ecco che capitano i disastri migliori. Nel finale i ragazzi discutono di quale sia stata la parte migliore della loro avventura. Data risponde “quella della piovra”, una scena che però è stata tagliata dalla versione finale.
  • Spider-Man (2002): il criminale che uccide lo zio Ben di Peter Parker dimostra strani poteri nella scena in cui viene inseguito dall'eroe. Nel corso di pochi secondi la pistola che punta verso il giovane diventa un coltello per poi tornare a essere un'arma da fuoco.
  • Jurassic Park (1993): il programmatore che tenta la fuga con degli embrioni di dinosauro viene inquadrato in una scena mentre colloquia al computer con un complice. Peccato però che l'immagine non sia altro che un video in riproduzione, come si evince dalla barra del programma che compare sotto.
  • Star Wars – Episodio IV: Una nuova speranza (1977): questo è probabilmente uno degli errori più belli della storia del cinema, proprio perché talmente spontaneo da essere stato utilizzato. Nel film uno stormtrooper particolarmente alto va a sbattere contro lo stipite di una porta a scorrimento. Fedele alla sua politica interventista, George Lucas nell'edizione in DVD vi ha aggiunto un effetto sonoro come a voler far intendere che la cosa fosse voluta.
  • Commando (1985): in questo classico dell'action con Arnold Schwarzenegger gli effetti speciali non sono dei migliori. Il tonfo più pesante è quello dell'esplosione di alcuni palazzi (riconoscibili subito come falsi) nella quale si vedono chiaramente dei pupazzi di forma umana attaccati a dei pali al posto delle controfigure.
  • Lo squalo (1975): Spielberg si fa cogliere impreparato nella sequenza più spettacolare del film, quella in cui lo squalo sta per mangiarsi Quint. Nel corso dell'assalto possiamo infatti vedere che i denti finti del pupazzone invece che trafiggere l'attore si infilano in un grosso cuscino.

strong>FILM DA VEDERE: I TITOLI DA NON PERDERE. Preferisci altri generi di film? E allora non perderti:

(Foto: Jurassic Park, courtesy of Universal pictures)

Commenti

Commenta Errori nei film: i più incredibili di sempre.
Utilizza FaceBook.