Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Fast&Furious 4, emozioni turbo...Diesel!

Il rombo assordante dei motori, le auto da capogiro, ragazze mozzafiato: tutto questo è Fast & Furious, l’obiettivo? Le gare clandestine : corse spericolate per la conquista della fama e del rispetto, sfiorando velocità inimmaginabili che riescono a far sentire il vero sapore dell’adrenalina. Ecco cosa si provava soltanto guardando Dominique e il suo clan sfrecciare in sella ad auto sportive super truccate sul grande schermo : ebbene aprite bene le orecchie, tutte queste emozioni sono tornate.

Diretto dal taiwanese Justin Lin, regista del precedente Tokyo Drift, in “Fast & Furious : Solo Parti Originali”, uscito nella giornata di ieri 17 Aprile nelle sale italiane, torna finalmente la vecchia squadra originale, non a caso la scelta del titolo, quella del casanova biondo occhi azzurri e del ricercato muscoloso. Sono passati ormai otto lunghi anni da quando Dominic Toretto, alias Vin Diesel (“XXX”, “Babylon A.D.”), varcò il confine messicano decidendo di diventare un fuggitivo per le autorità statunitensi. Lo ritroviamo adesso sperduto nella Repubblica Domenicana a lavorare alle sue auto in un’officina meccanica, finché non riceve una telefonata dalla sorella Mia, Jordana Brewster (“Non Aprite Quella Porta – L’Inizio”), che lo avverte della tragica scomparsa di Letty, interpretata dall’audace Michelle Rodriguez (“S.W.A.T. – Squadra Speciale Anticrimine”, “Resident Evil”), da lui tanto amata nel passato. Giunto a Los Angeles per assistere ai funerali, a cui assistono tantissimi racers, si incontra con il suo ex compagno di corse nonché agente dell’FBI Brian O’Connor, Paul Walker (“Timeline – Ai Confini Del Tempo”, “Flags Of Our Fathers”). Venuto a conoscenza, grazie a Brian, che la vera ragione alla base delle morte di Letty riguardava un carico di droga che era stata costretta a trasportare in Messico, Dominic decide di unirsi all’amico per fare giustizia e combattere assieme il nemico comune.
Curiosità…
Come nei precedenti episodi, punto di forza di questo quarto capitolo sono le auto sportive : compaiono vetture per tutti i gusti, andiamo dalla Cadillac Escalade alla famosa Nissan Skyline GT-R, per passare poi alla Chevrolet Camaro e al maestoso Hammer H3, per poi chiudere in bellezza con una Rolls-Royce Phantom.
Nella colonna sonora del film, che ha sempre accompagnato negli anni il corso delle gare clandestine, quest’anno troviamo oltre ai soliti rapper americani, tra cui il famoso Busta Rhymes, anche una canzone italiana di un gruppo hip hop milanese, Enmicasa feat B Real & Zed, la quale però non compare nell’album ma soltanto durante il film fornendo un forte impatto alla pellicola.
Ritornando al discorso automobili, nel film si viene di nuovo a marcare il confine tra le preferenze dei personaggi tra macchine truccate contro quelle di importazione : fedeli alle prime sono Diesel, Rodriguez e la Brewster, mentre per Walker rimane vivo l’amore per le vetture europee e giapponesi. Proprio quest’ultimo con gli anni, dopo l’uscita del primo episodio, ha messo su un gran bella collezione di auto che continua a crescere man mano, alcune delle quali ha anche offerto per completare la collection del film.
La bella Michelle Rodriguez, quando si tratta delle preferenze di automobili non riesce a decidersi, l’importante però è che il colore sia il verde: “Sarebbe veramente fantastico se esistesse una squadra di piloti ‘verdi’”.
La Brewester, proveniente da New York, in origine non sapeva guidare, così per il primo Fast & Furiousdovette prendere lezioni di guida per poter recitare. Stavolta però, dopo il trasferimento a LA, si è dimostra essere una perfetta guidatrice.
Per questo film, pensato come sequel ideale dei primi due e prequel del terzo episodio, sono stati spesi circa centoquarantacinque milioni di dollari. Come chicca per i fans più accaniti è stato realizzato anche un breve prequel per quest’ultimo capitolo, dal titolo “Los Bandoleros” diretto dallo stesso Vin Diesel, il quale, considerato come un “anti-fast” per l’assenza di scene d’azione, racconta gli eventi che precedono l’assalto al camion che apre Fast & Furious – Solo Parti Originali con alcune riprese nella Repubblica Domenicana.
Dichiarazioni…
L’attore protagonista nonché produttore Vin Diesel: “Penso che il secondo e il terzo erano molto diversi dal primo. Questo nuovo episodio è il vero sequel del primo film, il più interessante. E sono certo che in futuro ridefinirà il marchio del film: proprio per questo la Universal ha deciso di non inserire alcun numero all’interno del titolo. Quindi pensate a nuovi episodi o magari ad una trilogia… un po’ la stessa cosa che hanno fatto con Batman e col Cavaliere Oscuro”.
Michelle Rodriguez riguardo la relazione nel film tra Dom e Letty : “Letty e Dom sono due persone in fuga, che infrangono la legge ovunque si trovino. Ricorda vagamente il clima di Bonnie e Clyde. La domanda cruciale adesso è se Dom rischierà il suo amore per lei per soddisfare il desiderio di gareggiare in auto, una cosa alla quale entrambi non riescono a resistere”.
Ecco cosa pensa Jordana Brewster riguardo il suo personaggio : “Come attrice,  tendi sempre al drammatico. Dopo aver perso così tanto, volevo che Mia fosse piena di rabbia. Ma Justin voleva che le donne del film fossero forti e determinate, pertanto Mia va avanti con  la sua vita. E’ una sorta di documento delle sue grandi qualità direttoriali, perché ha messo tanta cura nello sviluppo dei personaggi quanta ne ha dedicata all’azione”.

Il co-protagonista Paul Walker riguardo gli stili di vita dei personaggi di Brian e Dom : “È un contrasto divertente. È la costa ovest che incontra la costa est. Lui è totalmente newyorchese, e io sono l’immagine della California. Ma per qualche ragione, andiamo assolutamente d’accordo. E lo stesso vale per Brian e Dom”.

Commenti

Commenta Fast&Furious 4, emozioni turbo...Diesel!.
Utilizza FaceBook.