Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Film del 28 aprile: cosa esce al cinema

FILM DEL 28 APRILE: COSA ESCE AL CINEMA. Come avrebbe detto Gabriele D’Annunzio. “Ascolta, piove”. Solo che questa volta non c’è nessun pineto: c’è un weekend alle porte che rischia di essere seriamente compromesso. Insomma: non solo il primo maggio viene di domenica, ma la primavera ha anche deciso di prendersi una piccola pausa. La soluzione, quindi, è fare una puntatina al cinema anche perché questa settimana ce n’è davvero per tutti i gusti visto che si passa dalla suspense di 10 Cloverfield Lane, al romanticismo di The Dressmaker passando per la commedia sofisticata Benvenuti... ma non troppo.

FILM DA VEDERE DAL 28 APRILE. Dunque, prima che la tristezza da maltempo vi contagi, ecco i nostri consigli della settimana su cosa vedere al cinema.

10 Cloverfield Lane: chi si ricorda il monster movie del 2008 in cui la città di New York veniva distrutta da un mostro gigante sulla falsariga di Godzilla? Se per caso avete in mente immagini tremolanti allora siete sulla buona strada, dato che il film era girato tutto con la camera a mano. Questo thriller (che è un “sequel ma non proprio”) non c'entra quasi niente, invece. In primis perché si sente maggiormente la mano del produttore J. J. Abrams e poi perché si tratta di un dramma da camera ad alto tasso di paranoia in cui una ragazza, Mary Elizabeth Winstead, viene salvata da un incidente da due uomini, John Goodman e John Gallagher Jr., e rinchiusa in un bunker. Mentre fuori impazza una minaccia ignota (sarà il mostro gigante?). Per chi da Lost continua ad amare J. J. Abrams
The Dressmaker – Il diavolo è tornato: se Kate Winslet la ricordate solo e unicamente nei panni della piagnucolosa Rose di Titanic probabilmente non avete visto molti film negli ultimi anni, e di sicuro rimarrete stupiti da questa commedia sentimentale. L'attrice infatti veste i panni di una stilista che, nei colorati ma bigotti anni '50, decide di tornare nel paese natio in pompa magna e forte del suo successo. La donna era infatti fuggita da piccola dopo un evento traumatico che l'aveva terrorizzata e di cui tutti le danno la colpa, ma di cui lei non ricorda nulla. Armata dei suoi vestiti, la protagonista troverà la propria vendetta e, immancabilmente, anche l'amore. Per amanti del rosa… nella vita!
Zeta: gli americani hanno avuto Straight Outta Compton, mentre noi dobbiamo accontentarci di Zeta. Facili ironie a parte, non è affatto semplice vedere in un film italiano la storia di alcuni rapper quando il massimo cui di solito si può aspirare sono vecchie glorie della canzone tricolore in età da pensione. E allora viva questo racconto di formazione che mette in scena l'ascesa di un piccolo rapper della provincia romana che diventa una stella dell'underground e che deve venire a patti con tutti i compromessi che impone il successo. Astenersi fan dei Pooh.
La foresta dei sogni: ok, un film ambientato a Aokigahara (la nipponica foresta dei suicidi che il titolo furbamente non cita) non è sicuramente un appuntamento allegro. Però siamo sicuri che i fan del cinema d'autore non vorranno perdersi l'ultima produzione di un nome come quello di Gus Van Sant, autore di alcuni film cult come Elephant, Paranoid Park e L'amore che resta. In più nei panni del protagonista troviamo l'impronunciabile Matthew McConaughey nelle vesti di un uomo che, sconsolato, si inoltra nella foresta con sinistri propositi. L'incontro con un altro aspirante suicida e le prove che li attendono gli faranno riscoprire il valore della vita. Per cinefili incalliti.
Benvenuti... ma non troppo: nelle commedie italiane spesso pare di vedere i personaggi vivere in un presente atemporale dove non esistono problemi concreti. Invece il cinema francese è più propenso ad affrontare questioni politiche e sociali anche con il sorriso, come avviene in questo film in cui si immagina che il governo francese, in vista di un inverno molto rigido, imponga ai cittadini più ricchi di ospitare nelle proprie case senzatetto, poveri e rifugiati. Ne conseguono vari casi di surreale coabitazione che faranno venire alla luce i veri animi dei protagonisti. Per distrarsi… ma non troppo!

FILM DA VEDERE SUL DIVANO: LA LISTA TITOLI PER PIGRONI D.O.C. Sappiamo già che alcuni di voi, pioggia o non pioggia, a un certo punto opteranno per il divano e (probabilmente!) non lo lasceranno più. Ecco, allora i nostri consigli su quali sono i film da vedere:

(Foto: 10 Cloverfield Lane courtesy of Universal Pictures International Italy)

Commenti

Commenta Film del 28 aprile: cosa esce al cinema.
Utilizza FaceBook.