Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Film della settimana: cosa esce al cinema il 27 ottobre

FILM DELLA SETTIMANA: COSA ESCE AL CINEMA IL 27 OTTOBRE. Un mago dal mantello svolazzante, un ingenuo soldato americano in cerca d'amore in Sicilia, un ragioniere abilissimo nell'uso di armi da fuoco, un giovane ribelle al servizio del Signore e infine una dottoressa alle prese con i tormenti della sua coscienza: questi i protagonisti dei film della settimana che potremo vedere al cinema dal 27 ottobre.

film della settimana 27 ottobre

USCITE CINEMA DAL 27 OTTOBRE: COSA VEDERE. Pronti allora? Ecco l'elenco dei film iin uscita al cinema con qualche anticipo sulla trama, in modo che possiate scegliere quello che più vi piace!

  • Doctor Strange (26 ottobre): nell'universo cinematografico Marvel mancava qualcuno che esercitasse l'antica arte della magia (essendo Scarlet Witch una mutante), e di sicuro i produttori si saranno accorti dell'assenza. L'arrogante ma abilissimo e facoltoso neurochirurgo Stephen Strange assume l'aspetto dello Sherlock Holmes Benedict Cumberbatch, un ruolo che sembra calzare a pennello all'attore. In un tripudio di effetti speciali prospettici che richiamano da vicino quelli di Inception, Strange scoprirà di essere il prescelto per diventare lo Stregone Supremo, ma dovrà prima affrontare un gruppo di villain intenzionati a far collidere le diverse dimensioni (la classica apocalisse).
  • In guerra per amore: il giornalista Pif si è scoperto regista e attore e dopo l'apprezzato La mafia uccide solo d'estate eccolo tornare su grande schermo. Il tema principale però non è cambiato: ancora una volta una storia d'amore non è che il pretesto per raccontare la nascita della criminalità organizzata nella sua amata Sicilia. Qui, durante la Seconda Guerra Mondiale, approda infatti un soldato americano intenzionato a chiedere la mano della sua amata, di origini italiane: il protagonista scoprirà però che non è semplice avere a che fare con i nostri connazionali...
  • The Accountant: sappiamo già cosa diranno coloro che non apprezzano la recitazione di Ben Affleck. Il ruolo di un personaggio autistico altamente funzionale gli calza a pennello. E costoro avrebbero ragione, anche se non nel modo in cui si aspettano: l'attore infatti ritrae con efficacia Christian Wolf, contabile dalle grandi doti matematiche e belliche che si trova a lavorare da freelance per la malavita. Sulle sue tracce si mette la CIA, che tenta di incastrarlo proprio nel momento in cui ha accettato un incarico molto delicato.
  • Parola di Dio: questo interessante film russo si pone una domanda molto scottante e poco politicamente corretta. Cosa succederebbe se un ragazzo incanalasse la proverbiale ribellione adolescenziale adottando alla lettera gli insegnamenti della Bibbia, e quindi scontrandosi con ferocia con l'impostazione laica della scuola e della società che lo circonda? Il film non dà facili risposte, e riflette sul modo in cui vengono imposti e adottati valori in un ambiente chiuso.
  • La ragazza senza nome: i fratelli Dardenne tornano a proporre il loro cinema morale e profondamente laico, in cui i loro protagonisti sono posti davanti a interrogativi etici cui non possono sottrarsi. In questo caso la loro ultima opera prende quasi la forma di un giallo, dato che Adele Haenel interpreta Jenny, una giovane dottoressa che una sera, già passato l'orario di chiusura, non apre la porta del suo ambulatorio a qualcuno che aveva bussato in cerca d'aiuto. Solo il giorno dopo si scoprirà che nelle vicinanze è morta una donna, colei che aveva suonato il campanello. Jenny allora si metterà alla ricerca di indizi per scoprire l'identità della persona di cui in qualche modo ha causato la morte, come se volesse risarcirla.
     

FILM DA VEDERE SUL DIVANO: L'ELENCO PER I PIGRONI! Preferisci stare a casa e guardare un bel film in completo relax? Ecco cosa ti consigliamo:

(Foto: Doctor Strange, courtesy of Marvel Studios)

Commenti

Commenta Film della settimana: cosa esce al cinema il 27 ottobre.
Utilizza FaceBook.