Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

Film per San Valentino da vedere se odi i film d’amore

FILM PER SAN VALENTINO DA VEDERE SE ODI I FILM D’AMORE. Non è solo ai single che San Valentino fa venire l'orticaria, come sarebbe più che comprensibile. C'è infatti tutto uno stuolo di accoppiati e fidanzati storici che proprio non ne vuole sapere ogni anno di enormi confezioni di cioccolatini, bigliettini stupidi, orsetti armati di cuori placcati in oro e cenette romantiche dai prezzi rialzati interamente. L’odio per questa ricorrenza è tale che, ovviamente, investe anche i classici film per San Valentino, romantici, smielati e… bistrattati al massimo!


FILM DA VEDERE A SAN VALENTINO PER EVITARE I FILM ROMANTICI. Se quindi vi ritrovate nella descrizione di cui sopra e siete intenzionati a passare la serata del 14 febbraio a casa, da soli o in dolce compagnia, ecco per voi la nostra indispensabile lista delle pellicole adatte a tutto coloro che odiano i film d'amore sentimentali che proiettano in tv a San Valentino.

  • Killer in viaggio (2012): Chris e Tina sono due persone tranquille ma con tutti problemi irrisolti, che deflagrano quando i due iniziano a girare per l'Inghilterra per celebrare la loro nascente storia d'amore. Quando il primo uccide in un accesso di rabbia un altro viaggiatore i due si trasformano in una coppia di angeli vendicatori uniti dai loro sentimenti.
  • Rec 3 – Genesis (2012): cosa potrebbe rendere più memorabile quello che tradizionalmente viene definito il giorno più bello? Questo horror trova la sua risposta in due semplici parole: “apocalisse zombie”. Se avete sempre sognato di vedere una sposina col trucco sbavato e la giarrettiera esposta armarsi di motosega e fare a pezzi dei morti viventi questa è la pellicola che fa per voi.
  • La guerra dei Roses (1989): Danny DeVito mette Michael Douglas e Kathleen Turner nei panni di due coniugi che stanno affrontando un lacerante divorzio. Ma il bello del film è che invece che piangersi addosso i protagonisti si fanno una guerra spietata a base di insulti, scherzi micidiali, umiliazioni e aggressioni che portano a un finale pirotenico.
  • Ti odio, ti lascio ti... (2006): Jennifer Aniston e Vince Vaughn sono una coppia che convive da anni, il cui rapporto si sta però lentamente sfaldando. Quando i due si lasciano ecco l'amara scoperta: singolarmente nessuno può permettersi il mutuo per una casa nuova ed entrambi non sono intenzionati a lasciare l'appartamento in cui vivono. Inizia così una convivenza non priva di difficoltà spassose.
  • Shame (2011): il sesso è una parte fondamentale per ogni rapporto, ma per alcune persone può diventare anche un'ossessione e una dipendenza. È questo il caso del personaggio interpretato da Michael Fassbender in questo film d'autore diretto da Steve McQueen. Tante le sequenze quasi esplicite per quella che è una vera e propria discesa agli inferi prima di poter ritornare a vivere. 
  • Closer (2004): non sono poi tanti i film che hanno fornito una descrizione dell'amore come una pia illusione e un gioco al massacro tra adulti consenzienti. Accanto alle opere di Bergman troviamo questo film di Mike Nichols, il regista de Il laureato. Quattro attori eccezionali – Natalie Portman, Julia Roberts, Clive Owen e Jude Law – mettono in scena il girotondo sentimentale di altrettanti personaggi dai comportamenti non sempre gradevoli.

SAN VALENTINO: TUTTO PER LA FESTA. Ecco  nostri consigli su come festeggiare la festa degli innamorati:

Commenti

Commenta Film per San Valentino da vedere se odi i film d’amore.
Utilizza FaceBook.