Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

G.I. Joe, il ritorno degli Hasbro!

G I Joe DukeIl mondo del cinema è capace con la propria magia di cose a dir poco meravigliose: portare sullo schermo grandi eventi del passato, mostrare le opere di grandi uomini della storia, oppure semplicemente dar vita a qualsiasi cosa, perfino a dei giocattoli inanimati, che hanno accompagnato la nostra infanzia cibando la nostra creatività e immaginazione. E’ proprio di quest’ultima magia che la famosa Hasbro si è servita per far approdare sul grande schermo una sua famosa creazione: dopo il successo di Transformers, arriva infatti al cinema “G.I. Joe – La Nascita Dei Cobra”.

Ci ritroviamo catapultati in un futuro non così lontano, dove la nanotecnologia ha sostenuto uno sviluppo considerevole e che grazie all’esperto di armi James McCullen ha trovato largo impiego nella costruzioni di armi di distruzioni di massa, vendute per mezzo della azienda MARS, di proprietà di quest’ultimo. La MARS controlla di fatto il mercato bellico, vendendo queste potentissime armi ai governi mondiali e contemporaneamente fornendo le tecnologie di difesa dalle stesse armi. Il trucco viene ben presto smascherato da due soldati semplici attaccati mentre trasportano testate della MARS. L’unica soluzione all’imminente minaccia sono i G.I. Joe, una squadra speciale del governo preparati per ogni tipo di missioni con armi altamente tecnologiche, che tenterà di impedire all’organizzazione di tenere sotto scacco tutti i governi del pianeta.
Dopo l’esperimento ampiamente riuscito di Michael Bay con Transformers, adesso ci riprova il regista statunitense Stephen Sommers (“La Mummia”, “Van Helsing”) a resuscitare i celebri giocattoli della Hasbro in un funambolico live action dagli strepitosi effetti speciali, che sussegue all’omonimo film d’animazione dell’87 e all’omonima serie animata degli anni ’80, che ha portato tutto il mondo a conoscere la famosa squadra anti-terrorismo.
Il cast…
Nella pellicola, le cui ambientazioni si spostano dai deserti dell’Egitto, alle montagne centroasiatiche, fino alle bellissime vie di Parigi, ritroviamo anche un cast di livello internazionale tra giovani star e attori di fama: iniziamo con l’atletico Channing Tatum (“Public Enemies”, “Step Up”) che interpreta il leader della squadra speciale Duke, seguito da Ray Park (“X-Men”, “Star Wars I – La Minaccia Fantasma”) che interpreta il guerriero ninja Snake Eyes, troviamo poi la accattivante Sienna Miller (“Alfie”, “Factory Girl”) ad impersonare La Baronessa,  e poi la bella Rachel Nichols (“Star Trek”, “La Guerra Di Charlie Wilson”) ad indossare i panni dell’agile e sensuale Scarlett; a completare poi la compagine femminile troviamo la sexy modella ceca Karolina Kurkova nei panni di Courtney ‘Cover Girl’ Kreiger, l’esperta di spionaggio e assistente del Generale Hawk, interpretato dal famoso Dennis Quaid (“The Day After Tomorrow”).
Curiosità…
Nel corso dei due mesi e mezzo di riprese, il cast si è dovuto muovere per circa centosessanta set costruiti negli studios di LA e in quelli di Praga. Venticinque diverse location sono state allestite e progettate per creare un viaggio attorno al mondo tra Francia, Norvegia e Nord America. Tra le zone più interessanti, la base di Fort Worth, l’ex struttura aerospaziale di Downey che un tempo ospitava lo Space Shuttle.
Le armi, le attrezzature e le tute superavanzate pensate e realizzate virtualmente appositamente per il film hanno colpito l’interesse del governo americano: “quando alcuni rappresentanti del Dipartimento della Difesa hanno visto le nostre creazioni, ci hanno confidato che anche loro stanno lavorando per un costume simile, che consentirà ai soldati di correre più velocemente e proteggersi dal fuoco nemico” ha spiegato il produttore esecutivo David Womark.
Ninja G I JoeCome successo già per i mastodontici robots di Transformers, anche per “G.I. Joe - La Nascita dei Cobra” è stato previsto un uscita di una linea personalizzata di giocattoli e la creazione di un videogame omonimo.
Ecco una dichiarazione di Dennis Quaid, il quale ha spifferato qualcosa su di un probabile sequel, riguardo la nascita dei personaggi: “Quando ero bambino G.I. Joe era una fenomeno molto patriottico, molto americano. Ci sono sempre stati soldatini di plastica, ma in G.I. Joe per la prima volta erano corredati da un equipaggiamento da guerra e da una jeep”.

Commenti

Commenta G.I. Joe, il ritorno degli Hasbro!.
Utilizza FaceBook.