Spettacolo

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione StudentVille.it

House of Night, a scuola coi vampiri

Dopo il successo planetario di Twilight, la “fame di sangue” non si placa: arriva infatti direttamente dagli USA la notizia di un nuovissimo progetto cinematografico tutto incentrato sui sempre più umani succhiasangue. Sembra infatti che Hollywood abbia acquisito i diritti della fortunata serie di libri “House Of Night”, ambientata nella realtà parallela della città di Tulsa, Oklahoma, dove il genere umano convive in perfetta simbiosi con quello dei vampiri, e dove sembra che qualunque ragazzo tra i quindici e i diciotto anni che manifestasse i primi segni propri del genere vampiresco sia costretto a frequentare una scuola specifica, dal nome omonimo House Of Night, per imparare ad utilizzare al meglio i propri poteri e riuscire a diventare adulti. Scritta da P.C. Cast e Kristin Cast, la collana focalizza la storia su Zoey Redbird , una giovane ragazza, la cui consueta esistenza viene improvvisamente stravolta quando si lei stessa tramuta in vampira, da allora tutto sarà diverso e la piccola dracula sarà costretta a cambiare scuola per entrare a far parte di un mondo fino ad allora sconosciuto ai suoi occhi.

Ad aggiudicarsi i diritti cinematografici del progetto sono stati i produttori Jeremiah Chechik (“Benny And Joon”) e Michael Birnbaum (“John Tucker Must Die”), e a detta di quest’ultimo : “P.C. e Kristin Cast sono riusciti a creare un’ambientazione da thriller in cui si fondono le tematiche giovanili alla suspance soprannaturale, usando il periodo di transizione da essere umano a vampiro come metafora per raccontare il passaggio dall’adolescenza all’età adulta”.
Pubblicata da St. Martin’s Griffin, la serie è già arrivata al quarto volume dal titolo “Untamed”, ed oltre ai precedenti “Marked”, “Betrayed” e “Chosen”, si è stabilito già di arrivare ad un totale di 9 capitoli: in Italia i libri non sono ancora arrivati ma sembra che ben presto anche noi troveremo negli scaffali dei negozi le vicende di Zoey.
L’idea si distaccherà dunque dal romanticismo proprio del Twilight della Meyer, indirizzandosi più verso le vicende di un accademia stile Harry Potter, volendo fare un parallelismo con la scuola di stregoneria di Hogwarts, stavolta però ad essere protagonisti in questa nuova avventura fantasy, non saranno apprendisti maghetti, ma fameliche creature dai canini acuminati, che dovranno molto spesso fare i conti con il loro seppur passato lato umano.

Commenti

Commenta House of Night, a scuola coi vampiri.
Utilizza FaceBook.